Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 15

[...] Mi accingo a fare un memoriale

Egidio Mileo

Un muratore lucano decide di dedicarsi agli affari e cerca un salumificio che mille problemi porteranno al fallimento. Sgorga e procede come un fiume limaccioso il racconto delle sue sventure, fino alla necessaria emigrazione di tutta la famiglia al Nord. In Basilicata non è possibile l'imprenditoria.
Estremi cronologici
1974 -1985
Tempo della scrittura
1985 -1986
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 6
Consistenza
pp. 161
Collocazione
MP/91

Come nasce una casa...come muore una vita

Pietro Portonato

Alle prese con impresari poco onesti, i soci di una cooperativa edilizia si trovano improvvisamente oberati da debiti che non riescono a ripianare. La tormentata cronaca di una lunga vertenza che mette in luce anche i problemi dell'universo giustizia.
Estremi cronologici
1972 -1986
Tempo della scrittura
1976 -1987
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 53
Collocazione
MP/87

Frantumi

Linda Semino

Un'impiegata di banca e sindacalista alle prese con problemi esistenziali e famigliari, cerca nell'attivismo politico e sindacale la chiave per ritrovare se stessa, capire i suoi errori di madre e di moglie, ma soprattutto affermare l'autonomia come sigillo alla propria identità.
Estremi cronologici
1976 -1980
Tempo della scrittura
1976 -1980
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 54
Collocazione
DP/88

Ricordi forse inutili e forse no

Sergio Fabbri

Direttore di banca in pensione, scrive di quando era studente capace ed impegnato e poi rivive l'esperienza del servizio militare come artigliere. Finita la guerra, il lavoro presso il Credito Italiano e la promozione a direttore di filiale, sempre circondato dalla stima dei superiori e dall'affetto dei familiari.
Estremi cronologici
1918 -1970
Tempo della scrittura
1994 -1999
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 86
Collocazione
MP/00

[...] Stamattina mi misi a leggere

Carlo Romerio

Diario di un adolescente piemontese dei primi del Novecento: gli studi in un collegio dei Salesiani nel Canton Ticino, la devozione religiosa, le passioni per la fotografia, la montagna e il ciclismo. Terminata la scuola, assegnato ai servizi sedentari durante la Grande Guerra, al termine di essa s'impiegherà in banca.
Estremi cronologici
1906 -1921
Tempo della scrittura
1906 -1921
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 368
Collocazione
DP/01

Tentativo di descrivere, semplicemente la mia vita di lavoro

Giuseppe Botti

Memoria di un pensionato, la cui carriera lavorativa inizia come contabile in una ditta marmifera e continua presso la Banca Nazionale del Lavoro sino alla promozione a condirettore centrale. In oltre trent'anni di lavoro ha assistito ai cambiamenti tecnologici, all'informatizzazione delle procedure bancarie e ha svolto parte attiva nei rapporti esteri.
Estremi cronologici
1926 -1977
Tempo della scrittura
1975 -1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 246
Collocazione
MP/Adn2

La mia vita e dintorni

Alberto Parisi Presicce

Una cronaca lavorativa dettagliata e piena di viaggi, da una filiale all'altra di istituti di credito italiani. Dopo il pensionamento, un dirigente bancario di origine leccese, racconta la sua vita, dalle difficoltà nei primi anni della scuola, fino alle tappe della carriera lavorativa, con solo qualche accenno alla famiglia e agli affetti.
Estremi cronologici
1910 -1999
Tempo della scrittura
1998 -2000
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 41
Collocazione
MP/02

Lettere dal Perù

Bice Andreani , Giuseppe Botti

Giuseppe e Bice, due anziani coniugi, partono per il Perù nel gennaio del 1983 per un lavoro in banca affidato a Giuseppe come esperto di informatica. Il soggiorno dura sette mesi. Nelle lettere spedite ai familiari (scritte in copie su carta carbone) si parla della loro vita sociale, dei piccoli problemi quotidiani, ma si descrive anche il paese nei suoi aspetti naturali e climatici e il sistema economico e sociale del suo popolo, accennando anche al terrorismo di "Sendero luminoso".
Estremi cronologici
1983
Tempo della scrittura
1983
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale autografo: 1
Formato Digitale: 1
Fotografie
Consistenza
pp. 104
Collocazione
E/03

[...] Caro Amadio

AA.VV.

Lettere, cartoline postali, fatture, conti e resoconti bancari: dalla fine dell'Ottocento ai primi anni Cinquanta, la storia di una famiglia della provincia di Trento, anche attraverso i documenti privati di amici e conoscenti.
Estremi cronologici
1887 -1953
Tempo della scrittura
1887 -1953
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
pp. 295
Collocazione
E/Adn2

Il Fanfarino

Giorgio Menighetti

Prendendo a pretesto il titolo di un almanacco noto nella sua città, un bancario in pensione si dedica alla sua storia di vita caratterizzata dai luoghi in cui ha vissuto, e dalle case che ha abitato. Un capitolo dedicato alla guerra, poi c'è il lavoro, il boom economico e le tante persone incontrate.
Estremi cronologici
1940 -1990
Tempo della scrittura
1992 -1996
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 262
Collocazione
MP/05