Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 218

Paolina era la madre di Giulia

Bruna Milia

Una commerciante in pensione ricorda gli anni difficili dell'infanzia, segnata da miseria e maltrattamenti. Una memoria incentrata sulla figura della madre, donna forte e combattiva e sulla vita matrimoniale, aperta dal precoce matrimonio con Aldo: nel 1944 inizia, con un servizio da caffè e uno da frutta, la delicata esperienza della vita di coppia.
Estremi cronologici
1928 -1991
Tempo della scrittura
1990 -1996
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Integrazione
Consistenza
pp. 114
Collocazione
MP/99

[...] 10 giugno 1940, data infausta

Maria Valeria Grandolfi

Una pensionata rievoca la dura prova della guerra: dagli inizi pieni di speranza, alla disperazione della sconfitta e delle enormi perdite umane.
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
1995 -1998
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 4
Collocazione
MG/T

La via dei gelsi

Loredana Bucheri

Memoria di una pensionata che ripercorre gli anni dell'infanzia, quando è costretta a sfollare con la famiglia nell'entroterra marchigiano: la mancanza del mare, la tristezza per la lontananza dai nonni e la malattia della sorella, li spingono a rientrare a casa. Qui, tra sacrifici e ristrettezze assistono alla fine del conflitto.
Estremi cronologici
1941 -1945
Tempo della scrittura
1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 111
Collocazione
MG/01

Scuola, lavoro, pericoli scampati

Elsa Guidelli

Una pensionata ricorda che, per frequentare la scuola serale, lavorava di giorno. L'impiego comunale e poi quello statale le permetteranno di aiutare la famiglia negli anni duri della guerra.
Estremi cronologici
1920 -1990
Tempo della scrittura
1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 33
Collocazione
MP/01

Diario del passaggio della guerra da Certaldo nel 1944

Danilo Borghini

Lascia il lavoro come sarto a Firenze, per seguire la famiglia sfollata nelle campagne circostanti: c'è più sicurezza, ma persistono le difficoltà di procurarsi il cibo e di sentirsi al sicuro.
Estremi cronologici
1944
Tempo della scrittura
1944
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 131
Collocazione
DG/01

I miei anni perduti

Petalo

Un'adolescente ferrarese ricorda lo sfollamento nell'Appennino Tosco-emiliano: stringe nuove amicizie, conosce un ragazzo verso cui prova il primo sentimento d'amore e gode di una maggiore spensieratezza, sino a quando, liberata Bologna, torna a casa con la famiglia, dove ognuno riprende le fila della propria vita.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 70
Collocazione
MG/01

Memorie di vicende vissute da un ventenne durante la guerra

Enzo Tenti

Un pensionato aretino ricorda l'impatto con la guerra, quando, non ancora ventenne, segue la famiglia sfollata in Casentino. Partito per il servizio militare, riesce a fuggire, a rientrare a casa e a vedere la sua città liberata dalle truppe inglesi e indiane.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
2000
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 19
Collocazione
MG/01

Autobiografia di un italiano che vive in Indonesia

Vittorio Maggi

Macchinista navale in pensione, ora residente in Indonesia, racconta come le delusioni familiari e le molte esperienze lavorative nel settore siderurgico-navale, lo abbiano spinto a formarsi una nuova vita in Oriente, con una compagna del luogo.
Estremi cronologici
1934 -2000
Tempo della scrittura
1998 -2001
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 57
Collocazione
MP/Adn2

Intermezzo forzato

Enrichetta Dominici

Un'ex insegnante rievoca lo sfollamento nella campagna romana, all'indomani dell'armistizio: in paese stabilisce solide amicizie, sopravvive alle vessazioni naziste e assiste alla nascita di Rossana, figlia dell'amica Anna.
Estremi cronologici
1943 -2000
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 102
Collocazione
MG/Adn2

[...] Sbarcammo al porto di Tripoli

Duilio Ciccarelli

Nel 1940, quando scoppia la guerra, è in Libia come aviere e rischia di essere ucciso più volte. Dopo l'otto settembre 1943 riesce a tornare in Italia dove, con la famiglia, sfolla vicino a Macerata, fino all'arrivo degli Alleati.
Estremi cronologici
1940 -1945
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 7
Collocazione
MG/T2