Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 210

Le mie radici

Maria Rita Patricelli

Il ricordo della figura materna è lo sfondo su cui una donna abruzzese racconta i momenti più significativi della propria vita: la madre, con il suo carattere dolce ma tenace, è un costante punto di riferimento, sia nelle scelte lavorative che in quelle affettive, tanto che la sua scomparsa ha lasciato un vuoto incolmabile.
Estremi cronologici
1940
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 25
Collocazione
MP/Adn2

Ricordi ed incubi

Maria Guarracino

L' esperienza bellica segna l'infanzia di un'insegnante: sfollata con la famiglia nell'entroterra laziale, vive per mesi in una stalla in condizioni precarie. La madre è ricoverata in una clinica psichiatrica a causa dei traumi subiti, mentre lei e i fratelli, a conflitto finito, seguono il padre, militare di carriera, nei tanti spostamenti. Lentamente, grazie all'aiuto di parenti e amici ma soprattutto alla guarigione della madre, ritrova il proprio equilibrio.
Estremi cronologici
1943 -2004
Tempo della scrittura
2004
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 73
Collocazione
MG/Adn2

Passeggiando tra i ricordi

Domenico Faleo

Un ispettore generale del Ministero di Grazia e Giustizia ormai in pensione, racconta nella sua memoria gli eventi più significativi della propria vita: dopo essere sfollato con la famiglia nell'entroterra abruzzese, si trasferisce a Mantova come volontario di cancelleria. A conflitto concluso si sposa, inizia la sua carriera lavorativa e si dedica alla famiglia.
Estremi cronologici
1943 -2004
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 157
Collocazione
MP/Adn2

Scultura memoria al tempo

Silvana Santi Montini

Una donna racconta, rivivendoli con gli occhi di bambina, gli anni della guerra: sfollata con alcuni parenti, lontano dai genitori rimasti nel loro mulino per difenderlo dai saccheggi, assiste ai bombardamenti, è costretta a fughe nei rifugi di fortuna e si trova a contatto con la morte. Immagini che l'accompagnano negli anni e che guerre recenti rendono ancora più nitide.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1999 -2005
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 74
Collocazione
MG/Adn2

La storia siamo noi

AA.VV.

Da un corso di approfondimento sulla storia del Novecento rivolto agli adulti, il ritratto corale delle difficoltà del periodo bellico ma anche l'entusiasmo della ricostruzione. Il trasferimento in città e l'ingresso in fabbrica con una maggiore stabilità economica, rappresentano per molti "la vera svolta".
Estremi cronologici
1940 -1970
Tempo della scrittura
2001 -2003
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 34
Collocazione
MG/Adn2

Breve storia di vita e di lavoro di un operaio cartaio

Roberto Sichi

La lunga battaglia sindacale di un operaio della cartiera pistoiese La Lima. Assieme ai suoi compagni organizza una strenua lotta per non far chiudere lo stabilimento, attraverso scioperi e occupazioni. La cartiera, intatta dopo i bombardamenti, riprende la produzione ma, lentamente, inizia la riduzione del personale. Dagli anni Sessanta, quando i titolari la vendono a una finanziaria, la crisi si acuisce e, nonostante l'interesse di personaggi del mondo della politica e della cultura, l'azione dei sindacati non riesce a impedirne il fallimento.
Estremi cronologici
1926 -1977
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 40
Collocazione
MP/Adn2

La mia famiglia nel libro di storia

AA.VV.

Gli studenti dell'Istituto comprensivo "Leonardo da Vinci" di Pistoia, hanno raccolto le testimonianze dei propri nonni e di compaesani, per cercare di ricostruire aspetti salienti della Seconda Guerra Mondiale. Memoria collettiva di sfollamento, bombardamenti, lotta antifascista e deportazione, per permettere ai giovani di capire e ricordare.
Estremi cronologici
1929 -1948
Tempo della scrittura
2002
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 94
Collocazione
MP/Adn2

Ricordi d'infanzia

Ezio D'Aprano

Il ricordo dello sfollamento nel mantovano nel racconto di un pensionato: con il padre internato in Germania e la guerra che imperversa, da un paese del Basso Lazio si ritrova con la madre ed il fratello su un treno diretto al Nord. Accolti con solidarietà e amicizia da una famiglia del luogo, tornano a casa dopo circa un anno e mezzo, mantenendo costanti rapporti con coloro che tanto li hanno aiutati.
Estremi cronologici
1943 -2000
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 26
Collocazione
MG/Adn2

[...] 8 settembre 1943

Emma Di Raimo

Sullo sfondo dei bombardamenti su Cassino e l'arrivo delle truppe alleate, una giovane donna affida al suo diario le emozioni e le microstorie di ogni giorno: sfollata con la madre, vive i primi approcci amorosi, frequenta gli amici, si procura gli alimenti, nonostante le ristrettezze della guerra e soprattutto non perde mai la fede. "Ritorno sulle rovine di Cassino dopo un anno... incomincia a palpitare lì qualche segno di vita!".
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 302
Collocazione
DP/06

A Marco

Sonia Oberdorfer

A distanza di tanti anni dallo svolgersi degli eventi, un'ex insegnante elementare di religione ebraica, ricorda alcuni dei momenti più importanti della propria vita: figlia di un capostazione e con una madre sofferente di crisi depressive, vive circondata dall'affetto di nonni e zii. Sfollata durante la guerra e capace di adattarsi ai lavori più umili, segue la sorella a Genova, quando lei vi si trasferisce: entrambe ricostruiscono il loro " nido familiare".
Estremi cronologici
1918 -1955
Tempo della scrittura
1987 -1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 28
Collocazione
MP/06