Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 39

Viaggio in Nicaragua

Gregorio Prevato

Diario di un padovano che si reca nel Nicaragua per cercare di liberare il figlio, militante di Autonomia Operaia, incarcerato con l'accusa di aver derubato e ucciso un altro giovane italiano. Secondo il padre, invece, ci sono i sandinisti dietro al delitto.
Estremi cronologici
1984 -1984
Tempo della scrittura
1984
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 3
Allegati
Consistenza
pp. 59
Collocazione
DP/86

Cantavo nel buio

Maria Bernardo

Memorie legate alla vita della zia Margherita Adamo il cui diario è conservato dall'Archivio: cronache di vita famigliare, con molti spostamenti per seguire il lavoro del padre direttore di convitti; nonchè ritratto di un'epoca, a cavallo della seconda guerra mondiale.
Estremi cronologici
1929 -1965
Tempo della scrittura
1991
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Trascrizione a mano: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 316
Collocazione
MP/92

Le poesie e i giorni

Simonetta De Franceschi

Una ragazza romana racconta la difficile convivenza coi genitori e i penosi anni di scuola a Milano. La relazione con un tossicodipendente e ùn trattamento psicoanalitico non la aiutano a trovare il suo equilibrio.
Estremi cronologici
1975 -1991
Tempo della scrittura
1975 -1991
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 118
Collocazione
DP/92

[..] Il cortile umido e profumato

Maria Belvederi

Una donna matura, separata dal marito e quindi delusa da un rapporto che pure era durato diciotto anni, trova sostegno nello yoga e in una nuova storia d'amore con un giovane tossicodipendente.
Estremi cronologici
1991 -1993
Tempo della scrittura
1991 -1993
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 70
Collocazione
MP/94

[..] Ho messo la cuffia

Marcello Molina

Un giovane, in carcere per problemi di droga, scrive alla moglie e alla piccola figlia lettere in cui esprime la sua disperazione e il suo amore, rimpiangendo una vita che ha rovinato con la propria debolezza.
Estremi cronologici
1992
Tempo della scrittura
1992
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Diario
pensieri
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 34
Collocazione
E/94

Lettere a mia madre

Enzo Marletta , Lina Tringali

Un ragazzo morto suicida per effetto di una vita famigliare difficile, che l'ha portato a dipendere dall'eroina, ha lasciato testimonianza della propria esistenza nelle lettere alla madre, che le ha mandate all'Archivio di Pieve, ricostruendone anche le vicende di contorno.
Estremi cronologici
1967 -1993
Tempo della scrittura
1993
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
biografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 68
Collocazione
E/94

Lettere ai miei

Antonella Federici

Le lettere al padre, alla madre, al marito in carcere compongono il quadro tormentato di una vita di famiglia avvelenata dalla droga. Missive mai spedite che sondano il proprio vitalismo e, con esso, l'attualità, gli affetti, i rapporti umani, la dignità, l'amicizia, la morte.
Estremi cronologici
1982 -1984
Tempo della scrittura
1982 -1984
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 229
Collocazione
DP/85

Via col vento italiano

Ivonne Biagioni

A diciassette anni sposa un conte quarantenne, a vent'anni lo segue tra i partigiani e, dopo il conflitto, a Mauthausen, per portare aiuti a quelli ancora internati. Quindi, battute di caccia e avventurosi viaggi africani. Morto il marito e dilapidato il patrimonio, diventa rosticcera, commerciante e proprietaria di un'azienda agricola.
Estremi cronologici
1939 -1985
Tempo della scrittura
1985 -1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 120
Collocazione
MP/96

[...] Ciao dolcissimo Ridha

Ridha

Ridha è un ragazzo egiziano in carcere per droga: a questo argomento si riferiscono le sue lettere indirizzate a un'assistente carceraria e le sue pagine di memoria di orfano di madre, ospitato in Italia da uno zio che lo ributta sulla strada, dove si darà allo spaccio.
Estremi cronologici
1993 -1995
Tempo della scrittura
1993 -1995
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 99
Collocazione
E/96

Diario

Barbapà

Una giovane donna che adora i diari e adora scrivere, comincia a quindici anni e porta avanti fino ai trenta una lunga confessione a se stessa sul travaglio per capire la vita, che è anche una ricerca di comunicazione con gli altri, di cui patisce il fallimento costante.
Estremi cronologici
1982 -1996
Tempo della scrittura
1980 -1996
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 1796
Collocazione
DP/97