Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 1586

La culla di ferro

Adele Fasulo

Un'insegnante rievoca il periodo della fanciullezza trascorso in Sicilia: l'allegria dei giochi infantili, ma anche la paura del terremoto e il dolore causato dalla prematura scomparsa della sorella. La culla di ferro, servita per tutti i figli, è simbolo premonitore, così "nera e tragica", di un futuro triste e doloroso.
Estremi cronologici
1902 -1913
Tempo della scrittura
1973
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 29
Collocazione
MP/90

Su e giù per la memoria

Teresa Francioso

Lo sfogo di un'esistenza vissuta in un ambiente famigliare triste e opprimente: un padre severo e inflessibile, una madre taciturna e fragile, avvolgono di gelo l'infanzia dell'autrice, che poi, divenuta adulta e indipendente, non ha voluto andarsene di casa e abbandonare i genitori.
Estremi cronologici
1915 -1989
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 112
Collocazione
MP/90

Appunti di viaggio in URSS (1960

Gabriele Gramiccia

Appunti di viaggio di un malariologo dell'Organizzazione mondiale della sanità in missione ufficiale in Unione Sovietica all'epoca di Krusciov: le immagini positive di un paese "vitale al massimo" si confondono con quelle, più inquietanti, della propaganda e del regime socialista che impediscono "di dire ciò che si pensa".
Estremi cronologici
1960
Tempo della scrittura
1960
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 7
Fotografie
Consistenza
pp. 39
Collocazione
DV/90

Un cireneo in Russia

Saverio Grana

Un giornalista gradito al regime fascista diventa capo dei corrispondenti in Russia: gli scontri con le gerarchie militari, che non apprezzano il suo lavoro, e l'impossibilità di raccontare "le prime linee" irraggingibili a causa degli scarsi mezzi di trasporto e della mancanza di benzina.
Estremi cronologici
1942 -1943
Tempo della scrittura
1942 -1943
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 536
Collocazione
DG/90

I campi di sterminio

Giuseppe Lancisi

A quarant'anni di distanza dalla scoperta dell'Olocausto, la visita di un gruppo di superstiti e di ex partigiani ai campi di sterminio di Austria e Germania. Per capire e per non dimenticare a cosa può portare la follia umana.
Estremi cronologici
1985
Tempo della scrittura
1985
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 13
Collocazione
DV/90

[...] La partenza

Luigi Lazzarin

Da povero contadino a commerciante in oro, l'autore, raggiunta la sicurezza economica, può finalmente dedicarsi al calcio, sua grande passione sin da ragazzo, seguendo il Milan, la squadra del cuore, e la nazionale italiana: soddisfa così anche il desiderio di viaggiare e visitare paesi lontani.
Estremi cronologici
1927 -1986
Tempo della scrittura
1984 -1986
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 129
Collocazione
MP/90

Erg Chech

Nicolas Loizzillon

Una comitiva di turisti italiani e francesi resta bloccata nel deserto sahariano, con le vetture prive di benzina, e con viveri sempre più scarsi. Nell'attesa dei soccorsi, affronteranno il pericolo delle tempeste di sabbia e la difficoltà di orientarsi facendo affidamento soltanto sulla disposizione mutevole delle dune.
Estremi cronologici
1989
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 36
Collocazione
DV/90

Un borghese di provincia

Riccardo Marchiori

Un ragioniere veneto, ricoverato in ospedale per curare "il sangue grosso", scrive le sue memorie: dalla Campagna di Russia, dove sfugge miracolosamente alla fucilazione, alla vita di pace dedicata alla famiglia e alla passione per la montagna.
Estremi cronologici
1915 -1976
Tempo della scrittura
1975 -1976
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 228
Collocazione
MP/90

[...] Gentilissima

AA.VV.

Un preside in attesa del pensionamento, una diciottenne dallo scarso rendimento scolastico, una donna innamorata, un parroco calabrese e un prete "spretato", scrivono a un'amica psicoanalista parlando dei loro problemi e delle loro insicurezze, ma anche di letteratura e di filosofia.
Estremi cronologici
1984 -1997
Tempo della scrittura
1984 -1997
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 269
Collocazione
A/Adn

[...] Cara Signora

AA.VV.

Due momenti diversi della vita di una studentessa di Savona, delineati dalle alcune lettere a lei inviate: un primo gruppo riguarda il periodo dell'adolescenza, vissuta tra i boy-scouts, un secondo quello degli studi universitari, trascorso viaggiando e conoscendo giovani di tutto il mondo.
Estremi cronologici
1962 -1984
Tempo della scrittura
1962 -1984
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 230
Collocazione
A/Adn