Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 63

Ricordi di alcuni anni della mia vita

Fiore Mezzi

Con l'andamento tipico di un romanzo, una maestra in pensione rievoca persone, ambienti, episodi di vita in famiglia e nei luoghi dove ha lavorato fra il 1917 e il 1952; emerge il tema delle opzioni sulla cittadinanza degli altoatesini.
Estremi cronologici
1917 -1952
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 155
Collocazione
MP/96

Memoriale

Lilly Bennardo

Ricordi della vita studentesca durante il l'epoca fascista, dalle prime festose adunate dei balilla alla "saturazione di ogni sentimento" a causa di una propaganda ossessiva che verrà tragicamente smentita dalla guerra. Poi, l'insegnamento in una scuola rurale.
Estremi cronologici
1931 -1948
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 93
Collocazione
MP/97

Viaggio nella memoria

Carmine Caturano

Un insegnante elementare ricorda la propria esistenza: l'infanziazia contadina, l'uccisione del padre da parte dei tedeschi e la fatica della madre rimasta sola con cinque figli, finchè lui riesce a dare una svolta alla propria vita, studiando in collegio.
Estremi cronologici
1943 -1992
Tempo della scrittura
1994 -1995
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 221
Collocazione
MP/97

Sotto l'albero di Sicomoro

Aldo Lugli

Parlando della madre inferma, un maestro in pensione ripercorre episodi salienti della vita: le amiche della madre, la sua passione per il canto, la scuola come periodo grigio dell'infanzia. Poi, le magistrali e le difficoltà di avere un padre fascista, durante e dopo la guerra.
Estremi cronologici
1929 -1990
Tempo della scrittura
1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Integrazione
Consistenza
pp. 25
Collocazione
MP/97

Le mie memorie

Eleonora Votano

Autobiografia di una maestra elementare che dalla Calabria, dopo il matrimonio, si sposta in Veneto. Il matrimonio fallisce e, dopo la separazione, lei continua a vivere con i figli e ad insegnare. Ora è pensionata, scrive poesie e racconti, frequenta la chiesa.
Estremi cronologici
1928 -1998
Tempo della scrittura
1996 -1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 66
Collocazione
MP/99

Ricordi di scuola

Massimo Zubboli

I ricordi scolastici di un giornalista che, a distanza di quarant'anni, non ha dimenticato i suoi insegnanti, la fatica di scrivere con l'inchiostro di china e le tante pagine di "astine e cerchietti".
Estremi cronologici
1943 -1946
Tempo della scrittura
1998
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 4
Collocazione
MP/T

La storia di Francesca

Ida Salvatore

Intramezzata da flash-back sull'infanzia e la guerra, la memoria di una maestra che ricorda l'incontro con la collega Francesca: lei è aperta e impegnata politicamente, l'amica è serena ma ha un'esperienza di violenza alle spalle. Dopo il trasferimento di quest'ultima, si ritrovano anni dopo, quando Francesca ha il coraggio di rivelarle il dolore e la rabbia che nutre per quell'abuso subito e di cui non ha mai parlato a nessuno.
Estremi cronologici
1939 -1998
Tempo della scrittura
1988 -1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 79
Collocazione
MP/Adn

Anno scolastico 1957-58 a Viezza

Giuseppina Bandini

Le lettere di una giovane maestra elementare al fidanzato sono l'occasione per parlare, d'amore ma anche per raccontare le proprie giornate scolastiche e gli usi e i costumi della gente del piccolo paese dell' Appennino tosco-romagnolo dove l'autrice insegna.
Estremi cronologici
1957 -1958
Tempo della scrittura
1957 -1958
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 123
Collocazione
E/01

Andromaca dov'è?

Marcella Cravos Ortar

Memoria in forma di lettere mai spedite, che un'insegnante in pensione scrive, rivolgendosi al marito e ad altri famigliari, in cui ricorda l'infanzia, l'adolescenza, la scuola, l'insegnamento in Dalmazia e l'incontro con l'uomo della sua vita. Il rientro in Italia coincide con il matrimonio e la costruzione di una vita insieme, interrotta dall'improvvisa scomparsa del coniuge.
Estremi cronologici
1920 -1987
Tempo della scrittura
1988 -1992
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 307
Collocazione
MP/01

La rivolta

Dino Raccanelli

La pianura padana intorno a Mantova fa da scenario alla "rivolta" del padre dell'autore, che, nel dopoguerra, nonostante le condizioni di indigenza, vuole assicurare al figlio un'istruzione e, con questa, dargli una vita più degna della sua.
Estremi cronologici
1943 -2000
Tempo della scrittura
1999 -2000
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 49
Collocazione
MP/Adn2