Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 18

[...] Date e avvenimenti della mia vita militare

Remo Zanchetta

Spostamenti continui con l'esercito della Repubblica sociale per apprestare la Linea gotica portano un soldato appena diciannovenne ad attraversare tutto il centro Italia, dall'Appennino tosco-marchigiano al Polesine, dove cruenti sono gli scontri e costante la paura degli attacchi dei ribelli.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 66
Collocazione
DG/88

Memorie di una jena

Jean Vaudrec

Durante la guerra civile fra i ribelli simba e il governo congolese, Vaudrec è un mercenario al servizio degli interessi legati al colonialismo. In una jungla selvaggia le sue imprese sono consacrate alla leggenda; diventa fisi-fisi, la jena che mangia il cuore del proprio nemico. In un alternarsi di violenza e stermini, solo con l'intervento dell'Onu la sua posizione diventa scomoda e per salvarsi egli è costretto a tornare in Italia.
Estremi cronologici
1957 -1964
Tempo della scrittura
1976
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 6
Consistenza
pp. 181
Collocazione
MP/88

I ricordi della linea verde

Gino Sarti

In bilico fra opposti schieramenti, durante gli ultimi anni della guerra, un giovane studente bolognese passa attraverso esperienze rocambolesche: sfugge al carcere e prende la via delle montagne, dove collabora prima con i partigiani, poi con i tedeschi e, infine, con gli americani.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 116
Collocazione
MG/88

[...] Sono giunto a Como di Sabato

Gaspare Lenzi

Un tenente di batteria a cavallo vive la prima guerra mondiale sull'altipiano di Asiago dove, abituatosi alla vita della trincea in compagnia dei suoi soldati, attende l'avanzata dell'esercito austriaco con un triste presagio di morte.
Estremi cronologici
1916 -1918
Tempo della scrittura
1916 -1918
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 4
Consistenza
pp. 58
Collocazione
DG/88

Ricordi di Nevada

Aldo Glatz

Nevada è il nome di battaglia di un "ribelle" che decide di aderire alla lotta partigiana dopo essersi addestrato in Germania per diventare un militare di Salò. Da partigiano, riesce a trovare armi, partecipa a rastrellamenti, salva un compagno morente e, infine, scrive, perchè si sappia, il valore di quelle azioni condotte solo e sempre in nome della libertà.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1975 -1980
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 197
Collocazione
MG/89

Diario di guerra (Per salvare due ebrei)

Maria Laugero

Una coppia di ebrei slavi, un nuovo parroco di campagna, una giovane insegnante che riesce a salvare la vita ai due coniugi. Una corsa in bicicletta verso la curia per ritirare i documenti falsi: al rientro dalla missione, quando il peggio sembra passato, i tedeschi bloccano l'ingresso al paese, uccidendo circa trenta civili.
Estremi cronologici
1944
Tempo della scrittura
1944
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 6
Collocazione
DG/T

Verso il Sud

Piero Pagliani

Un giovane medico partecipa alla lotta partigiana per liberare Firenze, dove vivevano degli zii. Le strade della città diventano un labirinto, luogo ideale dove potersi incontrare e stabilire nuove strategie, nell'attesa dell'arrivo degli Alleati. Gli scontri a fuoco fanno da sfondo all'attività medica che, proprio per la difficoltà dei tempi, non viene mai meno.
Estremi cronologici
1944
Tempo della scrittura
1944
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 134
Collocazione
DG/Adn

A casa dopo la bufera

Maria Landi

Un lungo racconto sulle condizioni della campagna ravennate nell'immediato secondo dopoguerra, non appena i contadini rientrarono dallo sfollamento. Gli sforzi per la ricostruzione, il desiderio costante di tornare alla normalità, lontano dalle mine che mietono vittime e dalla fame causata dai lunghi anni di abbandono del lavoro agricolo, infine lo schiudersi di nuove prospettive per una famiglia scampata ai cannoneggiamenti.
Estremi cronologici
1945 -1957
Tempo della scrittura
1996
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 135
Collocazione
MP/99

La banda della Uno Bianca sulla mia strada

Lodovico Molari

L'ingenuo e inconsapevole coinvolgimento in una nota vicenda di cronaca e il conseguente incontro con la giustizia italiana cancellano le soddisfazioni di un commerciante che, dopo anni di faticoso lavoro nelle miniere del Belgio, dove gli muore un fratello, riesce a aprire, con molti sacrifici, un'armeria nel suo paese d'origine.
Estremi cronologici
1940 -2000
Tempo della scrittura
1998 -2000
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 59
Collocazione
MP/01

Qat Incenso e Mirra

Mario Speranza

Nel 1994, quando ha inizio la guerra civile, l'autore è nello Yemen come volontario di un'associazione non governativa che opera in un ospedale. Viene rimpatriato con tutto il personale italiano. Nel testo rievoca il suo soggiorno nel paese arabo descrivendone le persone e il contesto sociale, storico e culturale.
Estremi cronologici
1993 -1994
Tempo della scrittura
2001
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 57
Collocazione
MP/02