Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 641

Perchè Signore? Una vita romanzata

Vanda Schiavone

Dagli anni d'infanzia al Sud, agiati e sereni, sino ai giorni nostri, attraverso l'inaspettato declino economico del padre ed il trasferimento a Milano: l'impatto con una nuova realtà, la voglia di ricostruire l'agiatezza del passato, la delusione per gli esiti della guerra. Con la maturità giungono l'atteso matrimonio, l'adozione di due bambini e la nascita dei propri.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1920-1929
Fine: 1995
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 116
Collocazione
MP/Adn

La Mia Guerra

Domenico Taccone

Un sopravvissuto ai campi di concentramento racconta ai famigliari le sue memorie di guerra: dopo quarant'anni dal suo rientro a casa, un nipote le trascrive fedelmente e gliele regala. Dagli inizi come militare volontario a Bari, agli spostamenti con il suo battaglione, al rientro a casa dopo la prigionia nei paesi dell'Est. Nel ricordo delle difficoltà affrontate, traspare la serenità di chi ha sempre nutrito una profonda fede.
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 82
Collocazione
MG/Adn

Pensieri ed annotazioni

Tecla Tomasi

Una giovane donna affida le sue riflessioni a un quaderno. Senza che la scrittura sia impegno quotidiano, annota alcune giornate lavorative: l'educazione dei figli, le brevi vacanze con la famiglia, le sue preghiere, i suoi progetti per il futuro. Non mancano ricordi del padre, della matrigna e qualche rammarico per non aver potuto studiare.
Estremi cronologici
1965 -1993
Tempo della scrittura
1965 -1993
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 58
Collocazione
DP/Adn

Il mio diario in prigionia

Edoardo Tergolina Gislanzoni Brasco

Un prigioniero di guerra, indebolito dalla scarsa alimentazione, ma sostenuto da una fervente fede, affida la cronaca delle sue giornate a quattro quaderni: scrivere é il solo modo per sopravvivere. Al diario é allegata un'appendice con stralci di un testo teatrale, scritto durante la prigionia e redatto in lingua siciliana e poi tradotto in italiano.
Estremi cronologici
1916 -1917
Tempo della scrittura
1946 -1917
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 54
Collocazione
DG/Adn

[...] Vi racconto la storia della mia vita

Elena Albanese

Una maestra in pensione decide di riallacciare i rapporti con alcuni dei suoi ex insegnanti. La ricerca diventa anche un'occasione per ripercorrere le tappe più importanti della propria vita: le tante scuole cambiate, a causa del lavoro del padre, il periodo dello sfollamento, i primi anni d'insegnamento, il matrimonio con un iraniano, la conversione all'Islam e, dopo l'anno trascorso a Teheran, il rientro in Italia.
Estremi cronologici
1938 -1996
Tempo della scrittura
1996
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
pp. 12
Collocazione
MP/Adn

Ricordi di Vita del Popolo di S.Agata

Vittoria Maddii

Una sarta che abita in un paese del Valdarno, ricorda la semplicità della vita, la gioia provata in occasione delle festività religiose, l'importanza dell'attività sacerdotale, in una comunità che, come molte altre, ha dovuto superare i difficili momenti della guerra.
Estremi cronologici
1927 -1983
Tempo della scrittura
1994 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
biografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 74
Collocazione
MP/Adn

Diario di un peccatore senza rimpianti

Mario Cappi

Tutta l'esistenza di un libertino attraverso guerra e sesso, descritta con ossessiva ricchezza di particolari: poi la prigionia in Polonia, l'adesione alla Repubblica sociale e il ritorno in Italia dove sarà prigioniero dei partigiani. Dalla metà degli anni Sessanta inizia un'attiva opera di volontariato nei confronti dei più bisognosi.
Estremi cronologici
1916 -2001
Tempo della scrittura
1980 -1993
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Integrazione
Consistenza
pp. 130
Collocazione
MP/94

Pellegrini a Santiago

Caterina Papi , Enzo Papi

Due diari paralleli di padre e figlia, scritti nel corso di un pellegrinaggio di lei a Santiago de Compostela: Caterina narra il tratto di cammino in territorio francese, il padre l'attesa di lei e l'incontro a metà strada.
Estremi cronologici
1993
Tempo della scrittura
1993
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 109
Collocazione
DV/94

Anna

Albina Ticchi

Una memoria famigliare dedicata alla sorella Anna, la più debole del gruppo perchè lesa da poliomielite: un'adulta rimasta bambina che era al centro delle attenzioni di tutti e sapeva aiutare gli altri con la propria ironia.
Estremi cronologici
1940 -1982
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 21
Collocazione
MP/94

La porta stretta

Giuseppe Previtera

Sei anni in ospedale, da un'operazione all'altra per combattere gli effetti devastanti di una tubercolosi ossea, aiutano un ragazzo, orfano di madre, a diventare uomo e a sapere amare. In una memoria su quell'epoca gli incontri che l'hanno maturato alla vita.
Estremi cronologici
1929 -1935
Tempo della scrittura
1989 -1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 200
Collocazione
MP/94