Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 223

Sul filo della memoria

Spartaco Carli

La miseria dignitosa di una famiglia di antifascisti che assiste alla partenza per la guerra del figlio maschio, chiamato ad assolvere il "dovere di patria". Ritornerà sconfitto dal fronte greco-albanese.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1900-1999
Tempo della scrittura
1993
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 7
Collocazione
MP/T

Il tempo la memoria

Giampiero Avanzini

Storia di una famiglia antifascista: il licenziamento dalle ferrovie del capofamiglia, militante comunista, segnerà l'infanzia e l'adolescenza del figlio, l'autore, costretto a barcamenarsi tra l'imperante educazione fascista imposta dal regime e quella, sovversiva e vietata, impartitagli dal padre.
Estremi cronologici
1917 -1939
Tempo della scrittura
1998
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 77
Collocazione
MP/Adn

Lo scialle arancione

Marcella Abatini

Il fascismo, la seconda guerra mondiale e il dopoguerra visti attraverso gli occhi di una bambina in una famiglia borghese dove il padre è un convinto antifascista e la madre una casalinga diplomata.
Estremi cronologici
1920 -1951
Tempo della scrittura
1980 -1984
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Originale dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 270
Collocazione
MP/91

Il romanzo della mia vita

Ernestina Fusco

La vita di una farmacista accanto a un dirigente comunista milanese, dal confino di Ponza al proscenio politico, pieno di incontri e di occasioni anche mondane.
Estremi cronologici
1907 -1976
Tempo della scrittura
1989 -1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 443
Collocazione
MP/91

Giochiamo alla guerra?

Guido Magnano

Sullo sfondo di una volonterosa attività cospirativa, durante la Resistenza a Torino, un giovane sperimenta tutto l'orrore della guerra civile assistendo a due fucilazioni.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 91
Collocazione
MG/91

Domani chissà

Felice Malgaroli

Un'infanzia "orfana" con il padre al confino e la madre lontana per lavoro, la scuola della strada, l'esperienza partigiana e la deportazione. Poi, il ritorno, il lavoro in fabbrica e la scuola serale per diventare elettrotecnico.
Estremi cronologici
1930 -1953
Tempo della scrittura
1990
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 113
Collocazione
MP/91

Quarantatrè giorni a Regina Coeli

Domenico Sciamanda

Un famoso notaio romano, vice referendario alla corte dei conti, viene arrestato nel suo studio dalla polizia fascista: i suoi incontri e le sue conversazioni con i compagni di carcere. Fascisti e antifascisti a Regina Coeli.
Estremi cronologici
1943
Tempo della scrittura
1944 -1950
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 302
Collocazione
MG/91

Signora compagna

Lidia De Grada

Una donna che è stata al centro di un cenacolo antifascista negli anni trenta e poi della vita del Pci milanese, rievoca molti incontri e molte vicende politiche e culturali.
Estremi cronologici
1920 -1992
Tempo della scrittura
1992
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 70
Collocazione
MP/93

Rideami allora gioventude

Folgore Vella

Figlio di un libertario perseguitato dal fascismo è esule con la famiglia in Svizzera e in Francia dove, in guerra, si unirà ai maquis per poi partecipare in Italia, alla resistenza che lo vedrà, alla Liberazione di Milano, membro del Cln cittadino.
Estremi cronologici
1920 -1982
Tempo della scrittura
1984 -1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 234
Collocazione
MP/93

Scandicci e la sua gente

Renato Castaldi

Per quarantacinque anni operaio alla Galileo, l'Autore rievoca la sua attività politica di militante comunista e la sua partecipazione all'opera del Comitato di liberazione nazionale, nel momento più drammatico della guerra.
Estremi cronologici
1917 -1946
Tempo della scrittura
1990 -1991
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 313
Collocazione
MP/93