Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 223

I sentieri dell'odio

Vitaliano Ravagli

La guerra mondiale e lo sfollamento della famiglia sul fiume Senio, in una tormentata terra di nessuno, lasciano tracce indelebili nell'animo di un giovane, e lo portano a cercare ancora i motivi dell'odio patito in un'altra guerra, in Laos, nel 1956.
Estremi cronologici
1943 -1958
Tempo della scrittura
1994 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 223
Collocazione
MG/97

...E mi sono divertito

Bruno Sacerdoti

Uno dei più noti sindacalisti della Cgil racconta la propria vita, dall'esilio in Svizzera alla Resistenza, fino al lavoro nelle varie branche dell'organizzazione e nella federazione sindacale mondiale, che lo ha portato a vivere a Praga e a viaggiare in molti paesi. Terminerà la carriera curando la formazione sindacale.
Estremi cronologici
1924 -1987
Tempo della scrittura
1988 -1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 51
Collocazione
MP/98

Mi tiravano le trecce

Marisa Vannini

Dal Venezuela, dove si è trasferita nel 1948, una docente universitaria, di nobile famiglia, ha mandato il racconto della vita trascorsa tra battaglie civili, lotte e azioni antifasciste, Resistenza, fame e paura. Nel racconto appaiono parenti e amici fra i quali un eroico alpino e una donna partigiana. Due parentesi: all'inizio l'infanzia, alla fine l'emigrazione.
Estremi cronologici
1935 -1948
Tempo della scrittura
1995 -1996
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 168
Collocazione
MG/98

Memorie di giovinezza

Quinto Mazzoni

Tre anni di guerra in Jugoslavia e in Toscana, prima di tornare a casa e organizzare la sede del Partito comunista e la locale cooperativa. Operato per una cardiopatia, porterà fino alla fine una sofferenza fisica che gli ricorda i patimenti subiti nella vita militare.
Estremi cronologici
1941 -1970
Tempo della scrittura
1970
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 20
Collocazione
MP/98

Un luogo, un tempo

Bruno Travaglini

Storia di una famiglia emigrata a Niccioleta, un paese costruito durante il fascismo per ospitare i minatori che estraevano la pirite nelle colline metallifere. La vita di comunità, vista da un bambino, è turbata dalla guerra. Il 14 giugno 1944, la strage: i tedeschi fucilano ottantatre persone sospettate di antifascismo; fra queste, vi era anche il padre dell'autore.
Estremi cronologici
1935 -1944
Tempo della scrittura
1994
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 142
Collocazione
MP/99

Nella notte mi guidano le stelle

Luigi Mingozzi

Nel novembre del 1943 risponde alla chiamata obbligatoria e viene arruolato nell'esercito della RSI. Catturato dai partigiani, ne scopre i valori di libertà e democrazia e si aggrega a loro. Fatto prigioniero dai fascisti, per salvarsi, rientra nei loro ranghi: riuscito a fuggire poco prima della fine della guerra, trova rifugio in un collegio femminile a Milano, dove, con i nuovi compagni, ne festeggia la liberazione. Si ricongiunge infine con i partigiani lasciati in Piemonte. E' la storia della maturazione politica di un antieroe.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
1997 -1998
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 96
Collocazione
MG/00

Quando le ombre si allungano

Pia Ferrante

La scrittura come bisogno e occasione per ripercorrere gli anni dell'infanzia, caratterizzati dall'improvvisa morte del padre; poi la scelta universitaria, l'insegnamento, l'attività politica, due matrimoni e tanti viaggi. Ovunque il desiderio di essere altrove, l'incapacità di trovarsi a proprio agio per lungo tempo in uno stesso luogo, il ricordo continuo di un passato sempre presente. Ora, superate molte prove, la serenità di una vita vissuta comunque ancora intensamente.
Estremi cronologici
1920 -1998
Tempo della scrittura
1998 -1999
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 105
Collocazione
MP/00

A quell'epoca...

Linda Lorenzini

Attraverso un'"intervista autobiografica" una nonna racconta alla nipote la storia della famiglia, a partire dagli inizi del secolo: l'infanzia all'ombra dei cantieri metallurgici di Livorno, l'attività antifascista dei fratelli, le due guerre e il matrimonio.
Estremi cronologici
1905 -1999
Tempo della scrittura
1997
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 12
Collocazione
MP/T2

Una "staffetta" nella Resistenza senese: testimonianze, cronache e commenti

Bruna Talluri

L'infanzia e l'adolescenza all'ombra del fascismo. La consapevolezza e l'attivismo antifascista maturata anche per l'arresto del padre. Aderisce nel '43 al Partito d'Azione e inizia la sua attività partigiana collaborando con i più alti livelli della resistenza senese e Toscana. Viene arrestata, ma si salva per l'intelligente prontezza con la quale risponde alle accuse. Finisce la guerra con l'arrivo degli alleati e lei presta la sua opera per i feriti e poi per la politica. I fascisti sembrano tutti spariti.
Estremi cronologici
1930 -1945
Tempo della scrittura
1966 -1969
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 97
Collocazione
MG/Adn2

Testimonianze storiche

Ada Galli

Il compendio della vita di una donna di settant'anni, dalla giovinezza ai giorni nostri: come costante, l'impegno politico nella sinistra e la volontà di essere utile al prossimo.
Estremi cronologici
1930 -1999
Tempo della scrittura
1999
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 3
Collocazione
MP/T2