Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 21

[...] Carissimo figlio

Pietrino Zara

Un operaio sardo emigrato in America scrive alla famiglia informandola sui suoi guadagni e sulle sue speranze, fino a quando la crescente disoccupazione, causata dal crollo di Wall Street, e un matrimonio fallito lo costringono al rimpatrio.
Estremi cronologici
1909 -1935
Tempo della scrittura
1909 -1935
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 28
Collocazione
E/89

[...] Ecco: tutto era cominciato per gioco

Etty Suglich

La battaglia vittoriosa di un'insegnante emigrata in Australia che, dopo aver superato i problemi di emarginazione sociale cui sono soggetti gli italiani, riuscirà perfettamente ad inserirsi nella comunità che la ospita e a costruire grandi amicizie, grazie al suo buon cuore.
Estremi cronologici
1951 -1982
Tempo della scrittura
1982
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 85
Collocazione
MP/89

[...] Carissimi Alberto e Vitina

Cosimo Quartana

Una grande nostalgia per la famiglia che ha lasciato e il desiderio di comunicare gioie e dolori a chi, da lontano, non sempre comprende la solitudine e lascia molte lettere senza risposta. Queste le riflessioni di un emigrante che ha avuto la fortuna di guadagnarsi una buona posizione sociale ma ha sofferto l'abbandono e la solitudine.
Estremi cronologici
1970 -1984
Tempo della scrittura
1970 -1984
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 25
Collocazione
E/89

[...] Eccomi qui il mio viaggio

Raimondo Parutto

Da Claut, terra d'emigrazione, all'Argentina nel 1927: il viaggio, le privazioni e la difficoltà di trovare un lavoro in una terra che accoglie molti emigranti. L'appassionante racconto di un boscaiolo friulano alle prese con la nostalgia delle Alpi, che si decide a tornare in patria dopo il colpo di stato del 1930.
Estremi cronologici
1927 -1931
Tempo della scrittura
1931
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 95
Collocazione
MP/89

[...] Carissimo figlio

Francesco Matelli

Costretto a girare per diversi stati per vendere le figurine di gesso che produce, un lucchese intesse una fitta corrispondenza con la famiglia, offrendo uno spaccato della condizione socio - economica delle campagne italiane e francesi nella prima metà dell'Ottocento.
Estremi cronologici
1828 -1845
Tempo della scrittura
1828 -1845
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 54
Collocazione
E/89

I giorni della mia vita

Corrado Guglielmino

I viaggi di un emigrante che per tre volte lascia l'Italia per la Germania, alla ricerca di un lavoro. I problemi domestici, i soldi che non arrivano mai, i vari licenziamenti, sono gli eventi che caratterizzano la sua vita in un paese straniero ma, alla fine, grazie a un impiego in fabbrica come operaio, le cose si appianano.
Estremi cronologici
1930 -1982
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Integrazione
Consistenza
pp. 33
Collocazione
MP/89

Ricordi

Vincenzo Grossi

Un medico emigrato in America in cerca di fortuna scrive la storia della sua famiglia rievocando le vicende che l'hanno portato dalla Ciociaria all'America. Il testo, oltre ai ricordi, contiene le lettere che i famigliari gli inviano quando lui e la moglie hanno deciso di stabilirsi definitivamente a New York poichè incapaci di lavorare nell'Italia fascista.
Estremi cronologici
1891 -1966
Tempo della scrittura
1966
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Allegati
Consistenza
pp. 303
Collocazione
MP/89

Caro fratello

Ersilio Giordano

La corrispondenza fra due fratelli divisi dalla guerra ma legati da un intimo rapporto d'amicizia. Dal fronte libico alla prigionia in Inghilterra, Ersilio, fratello minore, scrive dando sue notizie e chiedendo un dettagliato resoconto degli affari domestici.
Estremi cronologici
1941 -1946
Tempo della scrittura
1941 -1946
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 39
Collocazione
E/89

Memorie della guerra italo turca 1911 - 1912 scritte durante la campagna, giornalmente, svoltasi a Tobruk, a Rodi, a Cos.

Giorgio Saccomani

Un sottotenente medico viene inviato a Tobruk per i lavori di fortificazione; l'Africa non gli piace e lo incupisce l'inerzia che si respira nel campo. Solo con il successivo trasferimento in Grecia, la sua vita conoscerà una svolta, tanto da spingerlo a scegliere la carriera militare.
Estremi cronologici
1912 -1913
Tempo della scrittura
1912 -1913
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 55
Collocazione
DG/90

[...] Caro Nino

Vittorio Fazio Salvo dei Baroni di Nasari

Il viaggio nel continente, da Napoli a Parigi, è l'iniziazione all'età adulta per un giovane possidente di recente nobiltà, partito dalla Sicilia borbonica. Nelle lettere al fratello Nino impartisce comandi per l'amministrazione del suo patrimonio, oltre che chiedere soldi per proseguire il viaggio e sostenere il fidanzamento con una piccolo-borghese di Francoforte, da cui finirà per fuggire.
Estremi cronologici
1843 -1845
Tempo della scrittura
1843 -1845
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 5
Allegati
Consistenza
pp. 40
Collocazione
E/98