Hai selezionato la Parola chiave
Risultati ricerca: 6

Un esame di Stato a Alcamo

Giorgina Levi

Ad Alcamo, in una commissione d'esame, una professoressa allontana un'alunna sorpresa a copiare. Il fatto provoca la reazione della mafia locale, che vendeva raccomandazioni, e rivela un ambiente scolastico corrotto: l'Autrice, nonostante la sua riconosciuta preparazione, non verrà mai più nominata commissario.
Estremi cronologici
1959
Tempo della scrittura
1959
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 47
Collocazione
DP/90

[...] Illustrissimo Compar Giuseppe

AA.VV.

Lettere di supplica inviate a un influente colonnello della Regia marina, originario di Vieste: i suoi concittadini gli chiedono raccomandazioni per ottenere trasferimenti e assegnazioni militari vicino a casa ma anche per favorire matrimoni e facilitare esami e concorsi di stato.
Estremi cronologici
1924 -1955
Tempo della scrittura
1924 -1955
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 27
Collocazione
A/Adn

[...] Primo, quanto sei buono!

Primo Brugnoli , Mafalda Pieri

Una giovane donna scrive al futuro marito e alla sorella dei preparativi per il matrimonio, della sua casa, dà suggerimenti al marito sul lavoro ed è vicina alla sorella con sollecitudine e affetto. Si ammala mentre il marito svolge, a Mercato Saraceno, il servizio militare. Lui le scrive lettere affettuose mentre annota la sua sofferenza. Potrà raggiungerla per assistere alla sua morte.
Estremi cronologici
1927 -1928
Tempo della scrittura
1927 -1928
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 3
Originale autografo: 1
Fotografie
Consistenza
pp. 131
Collocazione
E/01

Storia della mia vita

Beniamino Cappai

L'infanzia e l'adolescenza in Sardegna, nella povertà dignitosa, un lavoro in miniera e il militare in Friuli come speranza di riscatto. L'incontro con la ragazza che sposerà per poi emigrare con lei in Svizzera, insieme con la loro figlia. Qui il lavoro, l'adattamento, un'altra figlia e finalmente la pensione, l'agiatezza, le figlie sistemate.
Estremi cronologici
1930 -1995
Tempo della scrittura
2000 -2001
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 123
Collocazione
MP/02

[...] Carissimi

Ambrogio Ryllo

Lettere dal fronte scritte da un giovane maestro calabrese ai famigliari. Esprime devozione e patriottismo, chiede di essere aiutato economicamente perché la cinquina è insufficiente e si lamenta della propria salute cagionevole. Nel 1917 è preso prigioniero dagli austriaci, ma dopo sette mesi viene liberato per malattia, con l'intervento della Santa Sede e della Croce rossa. Convalescente in Liguria e in Sicilia, finita la guerra, continua a scivere ai famigliari quando si reca per tre mesi in Dalmazia, come insegnante.
Estremi cronologici
1915 -1919
Tempo della scrittura
1915 -1919
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 195
Collocazione
E/04

[...] Promemoria e ricordi della mia vita

Giuseppe Putto

Un ex-dipendente dell'Atm in pensione, da adolescente emigra a Milano nella prospettiva di una vita migliore: orfano di madre, accetta ogni lavoro e affronta qualunque sacrificio, pur di costruirsi un futuro più agiato. Sopravvisuto al fronte greco-albanese, si sposa e riesce a concretizzare le sue speranze.
Estremi cronologici
1915 -1998
Tempo della scrittura
1989 -2001
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 251
Collocazione
MP/07