Hai selezionato la Parola chiave
Risultati ricerca: 7

Diario di Mario D'Andrea

Mario D'Andrea

Al termine di un sommario procedimento disciplinare, un emigrante italiano viene espulso dal sindacato tedesco con l'imputazione di averne leso gli interessi aderendo a un movimento di opposizione. Una vicenda di "repressione e omertà" ricostruita attraverso la testimonianza del protagonista e e i documenti ufficiali.
Estremi cronologici
1961 -1977
Tempo della scrittura
1977
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 80
Collocazione
MP/Adn

Il contrario dell'indifferenza

Barbara Tutino

Una pittrice quarantenne ripercorre le tappe principali di una vita intensa, segnata dall'adesione a Lotta continua e dalla contestazione sessantottina: "avevo il mito di Corto Maltese, il mito degli indiani, il mito di Mao- tse-tung e il maldafrica".
Estremi cronologici
1957 -1991
Tempo della scrittura
1991
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 54
Collocazione
MP/Adn

Terrone beat extraparlamentare

Nino De Amicis

La maturazione sociale e politica di un adolescente abruzzese che emigra con la famiglia a Torino. Si ritrova con i meridionali emigrati, studia con passione, ama la musica e il cinema. Crescendo frequenta collettivi di estrema sinistra, rifuggendo però dall'uso della violenza "per finalità politiche".
Estremi cronologici
1964 -1973
Tempo della scrittura
2002
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 40
Collocazione
MP/04

I nostri primi dieci anni

AA.VV.

Memoria collettiva che racconta dieci anni di occupazione del Centro sociale "La strada" di Roma: storia di tante storie che nel tempo si sono incontrate in un seminterrato sotto al mercato della Garbatella.
Estremi cronologici
1994 -2004
Tempo della scrittura
2004
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 123
Collocazione
A/Adn2

Buona notte sangue del mio sangue

Ginetta Maria Fino

I ricordi corrono su un sottile filo rosso, un filo di sangue: il sangue degli animali da cortile che vedeva uccidere da bambina, quello della donna nella sua femminilità o nelle violenze subite, quello delle persone amate nei momenti drammatici della loro sofferenza o della loro morte.
Estremi cronologici
1956 -2008
Tempo della scrittura
2010
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 32
Collocazione
MP/T2

Il mattino ha i piedi scalzi

Gabriele Giunchi

L'autore, dopo aver abbandonato gli studi a sedici anni lavora in fabbrica e a diciannove entra a far parte del movimento politico "Lotta Continua". Riconosciuto idoneo alla visita militare comincia controvoglia la carriera da soldato. In seguito a un incidente viene ricoverato all'ospedale di Genova. Da allora comincia una lotta clandestina contro la malasanità negli ospedali militari. Giudicato soggetto pericoloso e sovversivo viene tradotto in carceri punitive. Nel luglio 1972 dopo l'ennesimo processo viene condannato a sei mesi con la condizionale.
Estremi cronologici
1970 -1972
Tempo della scrittura
2002 -2003
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 119
Collocazione
MP/13

Da una finestra di nuvola

Katia Sassoni

Sei mesi di diario, scritti tra il 1978 e 1979, di una ragazza bolognese di sedici anni. Racconta episodi legati alla scuola, intervallati da testi di canzoni che le piacciono, la passione per la squadra di calcio della città, i Mondiali del 1978 oltre alla nascita di un amore che poi la delude. Nella prima pagina cita l'uccisione di un maresciallo da parte delle Brigate Rosse.
Estremi cronologici
1978 -1979
Tempo della scrittura
1978 -1979
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 39
Collocazione
DP/13