Hai selezionato la Parola chiave
Risultati ricerca: 18

C'era una casetta alle Case di Suvereto

Umberto Bencic

Un uomo nato a Pola e detenuto a Goli Otok (entrambe in Croazia) durante la Seconda guerra mondiale, lascia la propria terra di origine e si spinge fino in Australia. Negli anni Ottanta, appena pensionato, giunge in Toscana, dove si stabilisce e dove tra varie peripezie e innumerevoli difficoltà riesce a costruirsi una dimora. Un incendio, scoppiato in modo fortuito, lo priva della casa e lo costringe ancora una volta a ricominciare da capo.
Estremi cronologici
1940 -2007
Tempo della scrittura
2008 -2008
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
139 p.
Collocazione
MP/Adn2

La guerra di Aldo e Lina

Maura Tombelli

Durante la quarantena causata dall'emergenza sanitaria Covid-19, una donna rilegge le lettere che si inviavano i suoi genitori in tempo di guerra e ricorda molti aneddoti di famiglia commuovendosi.
Estremi cronologici
2020 -2020
Tempo della scrittura
2020 -2020
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
2 p.
Collocazione
MP/T3

Guerra all'Austria

R. Mocali

Presidente di un tribunale di guerra. Quando un colore sta per uno stato d'animo: sottolinea con la matita rossa ogni giornata di seduta e con il blu ogni condanna all'ergastolo che deve infliggere mentre lì sopra, sul Carso, si sentono "i cannoni di Cecco Beppe".
Estremi cronologici
1915 -1916
Tempo della scrittura
1915 -1916
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
pp. 101
Collocazione
DG/Adn

Dopo 40 anni il racconto di un cittadino cesatese - internato nei lager - al III D a Berlin Spandau

Carlo Carugati

All'annuncio dell'armistizio i tedeschi disarmano un gruppo di militari italiani e, con l'ingannevole promessa di riportarli in Italia, li caricano su un treno diretto in Germania. Giunti a destinazione, scopriranno di essere prigionieri in un campo di concentramento.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1983 -1984
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
testimonianza
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 9
Collocazione
MG/T

[...] Ma queste interviste che la mi fa

Maria Cesari

Memoria in forma di intervista rilasciata a uno studente, in cui un pensionato ricorda la prigionia in Russia, il viaggio di ritorno al fianco dei tedeschi in fuga e le riparazioni delle linee ferroviarie polacche, danneggiate dai bombardamenti sovietici.
Estremi cronologici
1921 -1981
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
intervista
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 7
Collocazione
MG/T2

[...]Non c'è in questo momento

Vasco Citernesi

L'autore dopo un rastrellamento da parte dei tedeschi, nel 1944, viene deportato in Germania, nel campo di concentramento di Wiesau Brunzlau. Prigioniero e costretto ai lavori forzati vi rimane fino al 20 febbraio del 1945, giorno della sua fuga. Vicino a Dresda viene ripreso e internato a Ritten, dove fugge di nuovo. Catturato di nuvo e rinchiuso a Leitmeritz. Al momento della resa tedesca fugge di nuovo e dopo varie peripezie rientra in Italia, nel giugno 1945.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
1944 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp.13
Collocazione
DG/T2

Avventure di caccia nel Kenia

Vittorio Conti

Dopo l'armistizio, un militare italiano, prigioniero degli inglesi, viene assegnato al disboscamento delle foresta keniana, dove soccorre e adotta un cane randagio. Questi, riconoscente, gli salverà la vita, sventando l'assalto di un bufalo selvatico.
Estremi cronologici
1943 -1943
Tempo della scrittura
1960 -1960
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 4
Collocazione
MG/T

Libretto di annotazioni di Corda F. Leone

Francesco Leone Corda

Un soldato della Grande Guerra fatto prigioniero nel 1917 annota in un taccuino la sua esperienza al fronte e la prigionia.
Estremi cronologici
1917 -1918
Tempo della scrittura
1917 -1918
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Formato Digitale: 1
Allegati
Consistenza
30 p.
Collocazione
DG/T3

Tra guerra, resistenza e campo di prigionia

Dante Cordara

Un ottantenne piemontese racconta gli ultimi anni di guerra. Partecipa alla resistenza nelle langhe, rischia la fucilazione, è deportato nel campo di Bolzano, testimonia la liberazione e la fine della guerra.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
2003 -2004
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 5
Collocazione
MG/T2

Isola di Creta

Vittorio Corsini

Un ufficiale italiano scrive una relazione dettagliata al ministero della guerra il 15 settembre 1945. Descrive i particolari e le vicende dei soldati italiani a Creta dopo l'8 settembre: dopo la diserzione degli altri ufficiali lui è costretto, con i suoi, a collaborare con i tedeschi pur nutrendo sentimenti antinazisti. Quando scrive sono prigionieri degli inglesi: chiede giustizia.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1945
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 13
Collocazione
MG/T2