Hai selezionato la Parola chiave
Risultati ricerca: 283

Viaggio con l'amico

Francesco Berti Arnoaldi Veli

A quarantacinque anni dalla morte di Giuliano Benassi, un antifascista fucilato mentre cercava di fuggire da un campo di sterminio tedesco, un suo compagno di liceo rievoca la storia della loro amicizia attraverso un viaggio in Sassonia, dove ripercorre le tappe del calvario affrontato dall'amico, sottolineando il ruolo avuto da questo nelle sue future scelte di vita.
Estremi cronologici
1926 -1945
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Allegati
Consistenza
pp. 66
Collocazione
MP/90

Il mio diario di guerra

Emma Bonani

A conflitto finito, un padre chiede alla figlia piccola di ricordare l'esperienza della famiglia in guerra: questa scrive poche pagine per raccontare i disagi patiti, la promiscuità fra signori e contadini, e la loro fuga dai bombardamenti su Casalecchio di Reno, quando si rifugiarono nella villa dei milanesi Visconti di Modrone, dei quali il padre era medico.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1940-1949
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
testimonianza
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 16
Collocazione
MG/90

Adolescenti ieri

Marcello Ghione

Il racconto della generazione dei giovanissimi coinvolta nel conflitto mondiale: la scelta, determinata dalla propaganda di regime, per la Repubblica sociale, l'abbandono della propria città per rifugiarsi a Salò - qui la madre dell'autore organizzava sedute spiritiche per i gerarchi fascisti -, poi, dopo la disfatta, il ritorno in vagoni merci e l'amara sorpresa di trovare la casa requisita.
Estremi cronologici
1928 -1945
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 185
Collocazione
MG/90

Ciao, compagno

Lya Lecchini

"Addio, fascistissima Luce": così un giovane comunista, nell'immediato dopoguerra si rivolge all'Autrice, figlia di un fascista e ancora alla ricerca di un'identità politica. La storia della loro amicizia, ostacolata da una guerra vissuta su fronti opposti, e la speranza di trasformarla in amore, superando diversità ideologiche e lacerazioni affettive.
Estremi cronologici
1941 -1953
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 95
Collocazione
MP/90

5 donne 1 bimbo dal 1938 al 45

Bruno Levi

La fuga da Torino a Roma, "città aperta", per sfuggire alle persecuzioni razziali: un ebreo, ottenuti documenti d'identita falsi, porta in salvo famigliari e amici riuscendo a eludere, con un buona dose di fortuna, i posti di blocco delle Ss.
Estremi cronologici
1938 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 31
Collocazione
MG/90

Un borghese di provincia

Riccardo Marchiori

Un ragioniere veneto, ricoverato in ospedale per curare "il sangue grosso", scrive le sue memorie: dalla Campagna di Russia, dove sfugge miracolosamente alla fucilazione, alla vita di pace dedicata alla famiglia e alla passione per la montagna.
Estremi cronologici
1915 -1976
Tempo della scrittura
1975 -1976
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 228
Collocazione
MP/90

Sotto il filare

Davide Argnani

Rileggendo il diario e le lettere scritte dal padre nel campo di concentramento, un giovane racconta la sua guerra parallela vissuta nella casa di campagna dei nonni: la paura delle rappresaglie tedesche e dei bombardamenti, la vita nei rifugi antiaerei, la fine delle ostilità e il ritorno dei reduci.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
1960 -1961
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 36
Collocazione
MG/Adn

I nostri verdi anni

Iole Bresadola

L'incubo della guerra e l'importante ruolo avuto dalla Resistenza nel porle fine, nella memoria di una pensionata allora adolescente: alla paura per i bombardamenti e per le rappresaglie dei tedeschi seguono prima il dolore per la scomparsa della sorella, morta di tifo, e poi la gioia per la vittoria dei partigiani.
Estremi cronologici
1933 -1945
Tempo della scrittura
1965
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 117
Collocazione
MG/Adn

Memorie oriomossesi

Dante Boggio Tomasaz

Durante la guerra la frazione di Oriomosso ospitò numerosi sfollati dalle città esposte al pericolo dei bombardamenti. Vi trovò rifugio anche uno studente che, dopo aver disertato la milizia della Repubblica di Salò, scelse di vivere nell'ombra ma rifiutò di unirsi alle brigate partigiane, non condividendone le idee politiche.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 16
Collocazione
MG/Adn

[...] Il 9 in Italia

Almo Fanciullini

Come la gente più umile visse la guerra di liberazione in Arezzo: frammenti di storia locale, intramezzati da notizie scarne ma efficaci sui grandi avvenimenti della guerra in Italia e sul fronte russo, e la maturazione di un adolescente, accellerata dall'esperienza bellica.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
1943 -1944
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
disegni
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 476
Collocazione
DG/Adn