Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 822

Diario di guerra

Marisa Corsellini

L'11 agosto 1944 Firenze veniva liberata dagli Alleati: gli stati d'animo, le impressioni, gli avvenimenti relativi alla Liberazione annotate nel diario di una diciassettenne.
Estremi cronologici
1944
Tempo della scrittura
1944
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 3
Consistenza
pp. 70
Collocazione
DG/86

[...] Signore la parola che dite

Emilia

Appassionate lettere d'amore inviate da una nobildonna milanese, madre di cinque figli, a un ufficiale dei bersaglieri. Dal fitto carteggio emerge la figura di una donna emancipata, Emilia, che, esasperata da un marito insensibile, arriva, in pieno Ottocento, a chiedere la separazione legale.
Estremi cronologici
1872 -1881
Tempo della scrittura
1872 -1881
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 274
Collocazione
E/86

Ginnasio

Ada Gasparotto

Due anni in un ginnasio: mentre gli allievi svolgono i temi d'italiano un'insegnante scrive sugli stessi argomenti affrontati dai ragazzi, confrontando la propria generazione con quella che lei chiama "dei ragazzi dell'85". Un diario del proprio mestiere.
Estremi cronologici
1983 -1985
Tempo della scrittura
1983 -1985
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
temi di scuola
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 68
Collocazione
DP/86

Epistolario

Bruno Gori

Le lettere scritte alla fidanzata, poi moglie, sono il diario quasi giornaliero di una vicenda sentimentale, grazie alla quale un giovane impiegato - prima all'Italsider, poi all'Enel - percorre le "stagioni dell'amore".
Estremi cronologici
1965 -1969
Tempo della scrittura
1965 -1969
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 986
Collocazione
E/86

Fin de race

Antonio Altoviti

La storia del cinema italiano nella memoria di un operatore cinematografico che, legatosi professionalmente al produttore Carlo Ponti, partecipa alla produzione dei più importanti film del dopoguerra e frequenta il dorato mondo del cinema.
Estremi cronologici
1940 -1980
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Integrazione
Consistenza
pp. 126
Collocazione
MP/87

La guerra di un sedentario

Eugenio Arnaboldi

Ritenuto idoneo ai servizi sedentari, un giovane militare si ripropone di tenere un diario cui affidare la quotidianità della vita in caserma. Riuscirà nel suo intento solo per un mese, poi abbandonerà la scrittura.
Estremi cronologici
1943
Tempo della scrittura
1943
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 40
Collocazione
DG/87

L'alluvione di Firenze - Vent'anni dopo.

Antonio Barbagallo

4 novembre 1966: il fiume Arno straripa allagando Firenze e danneggia gravemente la città e il suo patrimonio artistico. Un impiegato dell'azienda del gas ricorda con un breve scritto quell'immane tragedia.
Estremi cronologici
1966
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
testimonianza
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 2
Collocazione
MP/87
Soggetti

La mia verità

Armando , Grazia , Lea , Marcella

Quattro voci di anziani trascritte fedelmente dalla psicopedagogista Alberta Bigagli col metodo "tu parli, io scrivo", Dalla Pia casa di lavoro di Montedomini, vicino a Firenze, escono quattro voci frammentate che si sovrappongono l'una all'altra, riflettendo su Dio, sul male, sull'amore, sulla felicità, sugli episodi di un vissuto sospeso fra il presente poco gratificante e un passato pieno di immagini.
Estremi cronologici
1985 -1987
Tempo della scrittura
1985 -1987
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
ricordi
racconti
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 67
Collocazione
A/87

[...] All'adorato Erode

Costanza Caglià

L'amore per Erode è lo spunto da cui un'ex internata in manicomio descrive una quotidianità rituale rotta solo dagli incontri con l'amato al "terzo repartino misto", e dalla compagnia di un pupazzetto di zucchero, mitico figlioletto dei due.
Estremi cronologici
1982 -1983
Tempo della scrittura
1982 -1983
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 3
Allegati
Consistenza
pp. 137
Collocazione
DP/87

Ricordi d'infanzia

Maria Assunta Cerrini

Il rimpianto per i genitori ormai scomparsi, nel racconto di una pensionata che rivive alcuni frammenti della propria infanzia felicemente trascorsa in un ameno paesino della Toscana.
Estremi cronologici
1911 -1916
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 16
Collocazione
MP/87