Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 19

Avventure della mia vita civile e militare

Domenico Costigliola

Le esperienze di un marinaio sulla nave scuola che viaggia in America, ma soprattutto le sue traversie del periodo bellico, fino alla prigionia.
Estremi cronologici
1920 -1945
Tempo della scrittura
1940 -1945
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 143
Collocazione
MG/91

Trent'anni vissuti

Luigia Marisa Pittatore

Una difficile esistenza dal punto di vista affettivo e lavorativo raccontata da un'impiegata torinese che scrive per conservare il ricordo di trenta anni vissuti nell'affannosa ricerca di un amore che non riesce a trovare.
Estremi cronologici
1952 -1983
Tempo della scrittura
1980 -1982
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 338
Collocazione
MP/88

Fiori secchi

Claudio Sommaruga

E'il resoconto documentato dell'esperienza della deportazione in Germania, dopo la dichiarazione di resa dell'Italia e il proprio personale rifiuto di aderire alla Repubblica sociale. Le pagine di diario sono completate da poesie scritte durante la prigionia.
Estremi cronologici
1943 -1996
Tempo della scrittura
1943 -1995
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
poesie
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 126
Collocazione
DG/Adn

OEA un'autobiografia

Renato Malgaroli

Un geologo in pensione porta nel cuore il ricordo dell'infanzia passata a Tripoli: attraverso il suo destino di profugo nell'Italia in guerra e di addetto alle ricerche minerarie per l'Agip, ripercorre gli anni segnati dalle difficoltà lavorative, da meriti spesso non riconosciuti e dalla formazione della famiglia.
Estremi cronologici
1928 -2000
Tempo della scrittura
1998 -2000
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 317
Collocazione
MP/01

Io mi chiamo Giuseppe Sartori

Giuseppe Sartori

Fatto prigioniero dai tedeschi in Grecia, un sergente è deportato in Germania: mentre lavora in una fabbrica di mine magnetiche, si innamora di Rosa, una giovane russa, che sposerà dopo il rientro in Italia. Nell'autobiografia di un dipendente della Breda, anche il racconto delle lotte sindacali, per migliorare le condizioni di lavoro e attuare piani di ristrutturazione aziendale.
Estremi cronologici
1920 -1991
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Formato Digitale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 70
Collocazione
MP/Adn2

Storia di un travet

Ottorino Bifulco

Un architetto di origini napoletane, vissuto tra Roma e Milano, racconta la propria giovinezza negli anni della Seconda guerra mondiale, del dopoguerra e della ricostruzione, intrecciando le storie di famiglia al percorso personale. Amante dei viaggi, ricorda le numerose tappe tra Italia ed Europa.
Estremi cronologici
1932 -2003
Tempo della scrittura
2002 -2005
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 63
Collocazione
MP/06

La casa della musica

Daniel Ortega

La lunga e faticosa ricerca di serenità, nella memoria di un restauratore italiano, residente da molti anni a Ibiza. Cresce in una famiglia numerosa, con un padre che raramente gli ha dimostrato stima e affetto, e una madre a cui è molto legato ma che morirà prematuramente. Sposatosi ancora giovane e padre di un bambino, lascia il lavoro e per un periodo ha problemi con la giustizia, una volta risolti emigra in Francia poi in Spagna. Separatosi e dopo aver perso i genitori, supera una forte depressione grazie all'amore per la donna con cui formerà una "vera famiglia".
Estremi cronologici
Inzio: 1950
Fine presunta: 1980-1989
Tempo della scrittura
1981 -2006
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 102
Collocazione
MP/07

I punti del diagramma

Agostino Raff

Venti anni di un impiegato trentino, da sempre appassionato di pittura, musica e teatro: un lungo viaggio attraverso esposizioni d'arte, sceneggiature e scrittura in prosa e poesia. Sullo sfondo, l'evolversi del gusto artistico attraverso riflessioni personali e letture critiche delle opere e degli autori, che maggiormente lo hanno influenzato.
Estremi cronologici
1962 -1982
Tempo della scrittura
1962 -1982
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 1364
Collocazione
MP/07

Diari

Claudia Barsanti

Dodici agende, scritte dal 1956 al 1971, raccontano il percorso adolescenziale di una giovane romana: grazie alla famiglia colta e benestante durante le vacanze scolastiche viaggia molto in Italia e in Europa, dove frequenta mostre, cinema e teatri. Nello stesso tempo ricerca un equilibrio nei sentimenti e nei rapporti interpersonali, spesso fragili e inquieti.
Estremi cronologici
1956 -1971
Tempo della scrittura
1956 -1971
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
lettere
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
12 agende
Collocazione
Dp/Adn2

[...] Caro diario

Nicoletta Angeletti , Luigi Ferranti

Due fidanzati partono da Macerata per partecipare alle giornate della gioventù: durante la permanenza a Colonia, dove confluiscono giovani da tutto il mondo, scrivono a turno il loro diario. Inconvenienti organizzativi, la gioia dell'incontro e della condivisione, ma soprattutto l'ascolto delle parole del messaggio del Papa Benedetto XVI.
Estremi cronologici
2005
Tempo della scrittura
2005
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 1
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 8
Collocazione
DP/T2