Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 115

Io mi ricordo

Ettore Onorati

Memorie di un impiegato del Comune di Roma, anche giornalista cinematografico. Ultimo di dieci figli di una agiata famiglia borghese racconta l'infanzia felice, la scuola, il periodo della guerra e della Liberazione nella Capitale. Con la morte prematura della madre e della tipografia di famiglia tutto cambia nella sua vita.
Estremi cronologici
1930 -1960
Tempo della scrittura
2012 -2013
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
105 p.
Collocazione
MP/15

Le mie memorie

Giovanni Marcantonio

Un militare italiano è fatto prigioniero dopo l'armistizio dell'8 settembre del 1943 e deportato dai tedeschi. Tornato in patria nel 1945, emigra poco tempo dopo in Belgio, dove lavora come minatore. Ammalatosi di silicosi, nel 1960 va in pensione e torna in Italia con la famiglia.
Estremi cronologici
1939 -1960
Tempo della scrittura
1996 -2000
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Formato Digitale: 1
Allegati
Consistenza
8 p.
Collocazione
MP/T3

[...] 28 agosto 1943

Raffaele Vitale

In piena Seconda guerra mondiale, un giovane si arruola come Carabiniere e dopo l'Armistizio combatte nell'Esercito cobelligerante.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1930-1939
Fine: 1944
Tempo della scrittura
2001 -2006
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
14 p.
Collocazione
MG/T3

Io e la naia

Bruno Brugnera

Un giovane soldato di leva, in servizio in Puglia al momento dell'armistizio dell'8 settembre 1943, riesce a tornare a casa a Treviso, dove arriva il primo novembre del medesimo anno.
Estremi cronologici
1943 -1943
Tempo della scrittura
2006
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
57 p.
Collocazione
MG/T3

[...] Carissima moglie

AA.VV.

L'amore costituisce il tratto peculiare di questo epistolario che ci narra la storia di due famiglie le cui vicende  si intrecciano proprio in virtù di questo sentimento. E' una fitta rete di lettere nella quale confluiscono gli scritti di tutti i familiari, fratelli, sorelle, nipoti, oltre a quelli di numerosi amici e che rende testimonianza di un mondo di affetti che si sposta nel tempo, di generazione in generazione.
Estremi cronologici
1863 -1974
Tempo della scrittura
1863 -1974
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Collocazione
E/Adn2

dalla frullana al computer

Elio Rossi

Un anziano toscano, su suggerimento di amici, scrive, al computer, la memoria della propria vita andando, così, a comporre un album di famiglia ricco ed interessante che, grazie anche a fotografie e documenti, rende testimonianza di molteplici avvenimenti che hanno caratterizzato il novecento.
Estremi cronologici
1922 -2012
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
276 p.
Collocazione
MP/Adn2

Un passato ritrovato

Vincenzo Schiraldi

L'autore nasce a Bitonto (BA) nel 1930, da una famiglia benestante di proprietari terrieri. Rievoca l'atmosfera agreste della sua infanzia, gli anni della scuola con i riti del sabato fascista, la frequentazione della Parrocchia dove, nelle sacre rappresentazioni, si mette in mostra per la sua voce baritonale. Attraversa in modo spensierato il dramma della guerra e il passaggio post-bellico dalla civiltà contadina a quella industriale. Terminato il Liceo Classico si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza a Milano ma dopo un breve periodo torna a Bari per fare Medicina, che conclude a Pavia. Si innamora di Rossella con cui rimane legato per alcuni anni. Press...
Estremi cronologici
1930 -2005
Tempo della scrittura
2014 -2015
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
184 p.
Collocazione
MP/17

Il viaggio di un uomo del Sud

Paolo Renna

Una vita intensa ed una lunga attività lavorativa nel settore della ristorazione caratterizzano la carriera del nostro autore nel mondo della hotellerie: da tuttofare negli alberghi svizzeri degli anni '50-'60 del 1900 fino a diventare Maitre, lavorando in prestigiosi hotel europei. Rientra in Italia all'inizio degli anni '70 e mette a disposizione del suo Sud il vasto patrimonio di conoscenze acquisito negli anni.
Estremi cronologici
1936 -2012
Tempo della scrittura
2009 -2012
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
136 p.
Collocazione
MP/Adn2

Libro di memoria di N.Cesare Benedetto Potio di Cisternino, principiato nell'Anno del Signore del 1777

Cesare Benedetto Potio , Bartolomeo Giovanni Antonio Potio

Memoriale iniziato dal notaio Cesare Benedetto Potio nel 1777, proseguito dal figlio Bartolomeo e da altri non identificati. Si parla di tempi precedenti a tale data, vengono elencate parentele, acquisti, vendite e descrizioni di terreni, masserie e abitazioni, doti matrimoniali ed eredità, atti notarili e controversie familiari fino all'Unità d'Italia. Nel corso degli anni il cognome si trasforma in Pozio.
Estremi cronologici
1777 -1887
Tempo della scrittura
1777 -1887
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Libro di famiglia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
88 p.
Collocazione
MP/17

La mia testimonianza

Maria Paciullo

Una donna italiana, sposata con un egiziano da oltre trent'anni, vive tra l'Egitto e l'Italia e parla dei due Paesi e della sua esperienza in relazione a essi.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1980-1989
Fine: 2019
Tempo della scrittura
2019
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Fotografie
Consistenza
5 p.
Collocazione
MP/T3