Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 62

[...] Racconti di una guerra lunga e brutale

Umberto Santucci

Lo sfollamento a Ferrara, il ritorno a casa con il solo desiderio di tornare alla normalità, la partenza per il militare, che lo vede di guardia ad un covo di banditi e presente a Portella della Ginestra: questi i ricordi di un uomo che scrive quando si accorge di aver dimenticato tutto il male di quelle passate esperienze.
Estremi cronologici
1943 -1947
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 35
Collocazione
MG/89

[...] Eccellenza

Elsa Rodope

Una lunga lettera in cui una maestra, dopo anni di insegnamento nei paesi di montagna, chiede al provveditore agli studi di Cremona di poter esercitare nella sua città d'origine.
Estremi cronologici
1934 -1942
Tempo della scrittura
1940 -1942
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 9
Collocazione
E/T

Parole come farfalle

Maria Francesca Mastrolonardo

Prosa e poesia in un continuo rincorrersi nelle pagine di un insolito diario, che vuol essere cronaca di una forte passione e, allo stesso tempo, tentativo di riappropriarsi di un passato, che possa dare, a una donna non più giovanissima, la forza di ricostruirsi una vita, che lutti e divorzio hanno messo a dura prova.
Estremi cronologici
1991 -1995
Tempo della scrittura
1991 -1995
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 285
Collocazione
DP/Adn

Night club: quattromila ore sotto terra

Gian Paloschi

Un giovane forma un complesso pop con tre amici e lavora nei locali notturni di varie città italiane nei primi anni sessanta, osservando da vicino un ambiente che perde ben presto ai suoi occhi il suo lustro ingannevole.
Estremi cronologici
1959 -1961
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 86
Collocazione
MP/92

Io cantastorie: libertà vo' cercando

Severina Rossi

L'autrice, quinta figlia di un'ex filatrice e di un cantoniere, descrive infanzia e giovinezza nelle campagne della provincia di Cremona. Per aiutare la famiglia in quel periodo di ristrettezze economiche impara il mestiere di sartina, mentre studia di notte e di nascosto. Allo scoppio della guerra le condizioni di vita della popolazione peggiorano, i tedeschi seminano il terrore, come gli squadristi che arrivano a "mettere ordine". Chi non aderisce al Partito non trova lavoro, o viene licenziato. Contraria a questo regime si mette in contatto con alcuni socialisti del Comitato di Liberazione Nazionale ed entra nella Resistenza. Incarcerata dopo un rastrella...
Estremi cronologici
1920 -1945
Tempo della scrittura
1988 -1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 132
Collocazione
MG/94

Eroe no ma ribelle

Lucio Pascalino

La fuga da un lager tedesco è al centro di una rievocazione romanzata delle vicende tempestose, vissute nel periodo della guerra dal giovane figlio di una famiglia antifascista.
Estremi cronologici
1934 -1945
Tempo della scrittura
1945 -1992
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 257
Collocazione
MG/94

Annotazioni di date memorabili

Iside Pozzali

Le date memorabili nell'esistenza di una maestra nata nel 1863, che dopo aver conseguito il diploma sposa un uomo che non ama, ma dal quale ha un figlio di cui segue la crascita, annotandone giorno per giorno i progressi.
Estremi cronologici
1868 -1910
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1910-1919
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 16
Collocazione
MP/96

[...] Ce ne sono due di questi quaderni

Selene Balestreri

Una pensionata rievoca alcuni momenti importanti della propria vita: l'incontro con il futuro marito, gli anni duri della guerra, l'ansia per la sorte dell'uomo che ama, costretto ad aderire alla repubblica di Salò e poi disertore e ricercato. Infine, le gioie per le due maternità e le nuove speranze nate nel rivedere la famiglia unita.
Estremi cronologici
1920 -1953
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
pp. 126
Collocazione
MP/99

Diario di Livia Mondadori

Livia Mondadori

Sposatasi solo dopo aver dato alla luce due bambine, una casalinga lombarda vive un tormentato rapporto coniugale dove non esiste amore. Rimasta vedova e trasferitasi a casa di una delle figlie, vivrà in solitudine con i suoi ricordi, nel tentativo di tirare le fila di una vita che non ha visto realizzarsi nessuno dei suoi sogni. Con un'aggiunta di poesie, sogni, racconti brevi e lettere, come un piccolo zibaldone.
Estremi cronologici
1943 -1993
Tempo della scrittura
Inzio: 1980
Fine presunta: 1980-1999
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 319
Collocazione
MP/99

Scoradamoi

Arturo Simi

Dalle colline della Versilia ai pozzi di petrolio rumeni, dai monti della Siberia ai campi di cotone del Turkestan; nella trascrizione fedele di una testimonianza orale ricca di termini dialettali, tutte le peripezie di un giovane e intraprendente contadino, caduto prigioniero dei russi. E un improbabile dialogo con Stalin.
Estremi cronologici
1925 -1945
Tempo della scrittura
1998
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 55
Collocazione
MG/99