Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 10

43-45 anni perduti

Vittorio Ziliani

Le memorie di un tenente che, dopo il crollo del regime fascista, decide di rimanere nell'esercito italiano guidato da Badoglio. Dopo aver percorso tutto il Sud Italia, dalla Puglia alla Sicilia alla Calabria, tornato a casa, scrive per ricordare che anche questi soldati hanno contribuito alla liberazione nazionale.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1959
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 214
Collocazione
MG/90

Ripassi

Agata Traina

Da bambina ha rischiato di annegare, poi è rimasta affascinata da un brigante ed a sedici anni è stata violentata da un ufficiale di marina; ha così avuto un bambino e ha tentato il suicidio. Successivamente ha sposato l'amore della sua vita, ma il marito è morto presto in un incidente d'auto.
Estremi cronologici
1943 -1989
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 91
Collocazione
MP/96

Non ti fermare

Pierina Cascio

Rimasta vedova e costretta a fare i conti con la malattia della madre, una sarta annota quotidianamente, per oltre dieci anni, gli stati d'animo e le proprie riflessioni sugli avvenimenti di attualità più importanti.
Estremi cronologici
1985 -1996
Tempo della scrittura
1985 -1996
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 132
Collocazione
DP/98

Una parola, un gesto per alleviare le sofferenze

Ignazio Vaglica

Sposato e padre di tre figlie, vive i primi anni di matrimonio nella difficoltà economica e nell'ansia provocata da una continua tensione nervosa: scopre così di essere dotato di energia positiva ed inizia l'attività di pranoterapeuta. Un posto pubblico e il conseguimento della laurea riscattano tanti sacrifici e rinunce.
Estremi cronologici
1981 -2006
Tempo della scrittura
2007
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 47
Collocazione
MP/08

Giornale del tempo di guerra

Magda Ceccarelli

Cinque anni di vita, a partire dal 10 giugno 1940, confidati a preziosi quaderni, a volte stracciati a volte nascosti, ben celati alla polizia segreta. Magda, moglie del pittore Raffaele De Grada e madre di Raffaele Jr e Lidia è, come tutta la sua famiglia, una convinta antifascista. Un periodo tormentato e appassionato, vissuto a Milano e San Gimignano, segnato da incombenze domestiche e da eventi bellici, da spostamenti e da bombardamenti. La famiglia è presto abbandonata dalle altolocate conoscenze devote al regime; gli amici più cari compreso il figlio, membro attivo della resistenza, vivono l'esperienza dell'arresto e della detenzione o, come la figlia...
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
1940 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 246
Collocazione
DG/10

Il bandolo dello sciabordio

Maria Carlotta Schopf

Ormai in pensione, dopo il divorzio e confrontandosi con la malattia psichiatrica del figlio, l'autrice ricorda un'infanzia trascorsa in varie città italiane per seguire il lavoro del padre. Dal 1944 la famiglia torna a Basilea, in Svizzera, dove Carlotta termina gli studi. Dopo periodi trascorsi fra Inghilterra e Svezia racconta i primi anni di sposa felice, trascorsi in Sicilia, fino alla fine del matrimonio e alla decisione di concludere i suoi venticinque traslochi in Svizzera, nel Canton Ticino.
Estremi cronologici
1927 -2007
Tempo della scrittura
1985 -2007
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 394
Collocazione
MP/09

Diario di vita di Pippo Conti

Giuseppe Conti

Siciliano di umili origini, dopo vari tentativi di realizzarsi nel lavoro nella sua terra, emigra in Svizzera. Qui trova quelle opportunità lavorative che gli consentiranno di concretizzare i propri desideri e di vivere la propria gioventù. Per ben due volte tenterà di impiantare, grazie ai propri risparmi ed alla propria esperienza, una sua attività produttiva in Sicilia senza riuscirci: rientrerà definitivamente in Italia nel 1978 e sarà assunto come autista presso il tribunale di Palermo.
Estremi cronologici
1941 -2013
Tempo della scrittura
2013
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
53 p.
Collocazione
M/T2

Itinerari Mediterranei (Diario di Viaggi)

Mario Emari

L'autore, con la moglie, fa parte di una comitiva barese composta prevalentemente da signore e signori attempati che amano viaggiare. Due viaggi organizzati, uno in Sicilia ed uno in Spagna e Portogallo, consentono a questo gruppo di condividere la gioia del viaggio e di quello che esso consente di scoprire, oltre alla convivialità e all'allegria che sempre accompagnano le persone affiatate che nutrono interessi e piaceri comuni.
Estremi cronologici
1999 -2002
Tempo della scrittura
1999 -2002
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
38 p.
Collocazione
DV/Adn2

[...] da Anna

Luigia Ruggero

Per oltre trent'anni, una donna tiene un diario giornaliero dove annota fatti della sua vita quotidiana, appunti di viaggio, riferimenti alla cronaca del tempo. Profondamente devota, scrive di religione e spiritualità e segue con precisione l'attività dei diversi papi che si susseguono nel corso dei decenni.
Estremi cronologici
1983 -2015
Tempo della scrittura
1983 -2015
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
8860 p.
Collocazione
DP/Adn2

Ricordando mio padre

Salvatrice Giaconia

Una donna ricorda il padre e, attraverso di lui, gli anni della propria infanzia e giovinezza, vissuti in Sicilia nella prima metà del Novecento.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1927-1930
Fine: 1949
Tempo della scrittura
2003 -2003
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 2
Consistenza
49 p.
Collocazione
MP/19