Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 12

Diario di guerra 1940-1945

Alberto Scalabrini

A bordo del cacciatorpediniere Riboty, un giovane marinaio trascorre cinque anni di guerra fra bombardamenti e attacchi. Compito della sua missione è scortare le navi lungo le coste del Mediterraneo, fino all'Armistizio, quando la marina si trova allo sbando per mancanza di ordini.
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
1940 -1945
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 215
Collocazione
DG/90

Viaggio in Israele

Sara Cerrini

Un'insegnante compie due viaggi in Israele col marito ebreo, a distanza di dieci anni l'uno dall'altro: la seconda esperienza, documentata da questo scritto, la lascia con minore entusiasmo e nuovi dubbi sull'indirizzo assunto dallo stato ebraico.
Estremi cronologici
1966 -1976
Tempo della scrittura
1966 -1976
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 97
Collocazione
DV/92

Memorie di un italiano in Medio Oriente

Bruno Di Cori

Un ebreo rievoca gli anni passati tra la Palestina, l'Italia e Israele, in mezzo a molte traversie civili e famigliari, iniziate nel 1938, con le leggi razziali italiane, quando l'autore aveva sedici anni.
Estremi cronologici
1922 -1980
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 168
Collocazione
MP/94

[...] Quando, nei primi giorni di marzo

Ruth Wotruba

Figlia di madre ebrea e di padre ariano, quando i nazisti si annettono l'Austria, nel 1938, si trasferisce con i parenti in Italia, dove diventa infermiera. Racconta di molta solidarietà, ma anche di dispiaceri famigliari e di sue profonde amarezze affrontate con coraggio. Costretta alla clandestinità, dopo l'8 settembre 1943, si salva rifugiandosi a Torre Pellice e, dopo la guerra, emigra in Palestina.
Estremi cronologici
1938 -1948
Tempo della scrittura
1975 -1976
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 110
Collocazione
MP/94

Come ho vissuto la gioventù

Carlo Lenzi

Della sua vita, un pensionato ricorda in particolare il tempo passato da prigioniero in diversi campi di lavoro inglesi. Dalle sue memorie emerge la figura di un uomo che riesce a cavarsela in ogni situazione, un carattere rude un atteggiamento di disprezzo per gli arabi e gli africani.
Estremi cronologici
1920 -1946
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 71
Collocazione
MG/98

Io, Carlo Rossi...mi racconto!

Carlo Rossi

Memoria autobiografica di un pensionato che rievoca gli anni faticosi dell'infanzia, quando la sua vita era scandita dalla miseria e dalle preoccupazioni, sino all'ingresso in collegio e all'emigrazione in Germania, come tornitore. Dopo il matrimonio e una non facile vita famigliare, coltiva l'impegno politico nella Democrazia cristiana e la passione per il teatro, raggiungendo il riscatto morale ed economico.
Estremi cronologici
1924 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 741
Collocazione
MP/01

Carteggio Dan - Olivo Cassiopea

Dan Raba'

Diverse persone si incontrano in internet nel forum Isola della Speranza, per confidarsi solitudini, depressioni, nevrosi. Da Haifa, in Israele, Dan Rabà tiene il filo di una serie di relazioni basate sul racconto di sé e sull'incoraggiamento reciproco. Ebreo italiano, deluso dalla vita in kibbutz, vive con la moglie israeliana e la loro figlia. Si sente "in prigione, in una palude", con molte paure, "pensieri cupi e fantasie negative".
Estremi cronologici
1998 -1999
Tempo della scrittura
1998 -1999
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 10
Consistenza
pp. 93
Collocazione
E/03

Storia di Lotte

Lotte Dann

L'autobiografia di un'ebrea tedesca, trasferitasi in Italia per potersi laureare in medicina, poi in Inghilterra per sfuggire le leggi razziali: sposatasi con un italiano, vanno a vivere a Roma dove lui è giornalista ed insegnante universitario. Diventata madre, continua a lavorare come traduttrice: rimasta vedova è sostenuta dalla famiglia, che non le farà mai mancare la propria presenza.
Estremi cronologici
1912 -1995
Tempo della scrittura
1986 -1998
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 92
Collocazione
MP/Adn2

House organ

Renzo Forcellini

Diario sotto forma di fumetto di un pensionato romano, ex dirigente di industria farmaceutica, appassionato di sport e di musica jazz. I disegni raccontano dettagliatamente le sue giornate, dalle telefonate alle uscite in bici, gli acquisti, le gite, i viaggi, gli incontri con familiari e amici, i pomeriggi passati a suonare il sassofono e il clarinetto, i commenti sui fatti di attualità. Con l'avanzare dell'età, emerge il tenero e profondo affetto affetto che lo lega alla moglie Luisa.
Estremi cronologici
1992 -2019
Tempo della scrittura
1992 -2019
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
1120 p.
Collocazione
DP/Adn2

Pieve Santo Stefano: crocevia di vite, storie, incontri

Maria Teresa Giulianelli , Dan Rabà

Lo scambio epistolare, via e-mail, tra Dan e Maria Teresa: un'amicizia nata casualmente e cresciuta nell'arco di cinque anni, che ha permesso ad entrambi di trovare una maggiore fiducia in se stessi e di leggere i propri disturbi psicologici non solo come limite, ma come possibilità di cogliere "l'altro lato" della vita di ogni giorno.
Estremi cronologici
2003 -2008
Tempo della scrittura
2003 -2008
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 358
Collocazione
E/09