Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 10

Occhi per non vedere

Marco Bonora

Raccolta di ricordi di un traduttore, che ha un grave difetto alla vista e lotta tutta la vita per poter vedere meglio e lavorare.
Estremi cronologici
1957 -1991
Tempo della scrittura
1985 -1991
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 551
Collocazione
MP/92

La storia dei senza storia

AA.VV.

Memorie personali di un gruppo di partecipanti al corso di scrittura autobiografica dell'università per la libera età Natalia Ginsburg di Modena. Spaziando tra esperienze di guerra e quelle personali, i giorni di scuola e le fatiche della fabbrica, si ricostruiscono i mondi di un gruppo compatto, unito dal desiderio di sfidarsi ancora.
Estremi cronologici
1989 -2000
Tempo della scrittura
1999 -2000
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 98 + all.
Collocazione
MP/Adn2

[...] Breve riassunto

Bruno Cavallini

Inizia con un tema scritto da bambino, la raccolta di lettere di uno studente universitario ferrarese: mentre è allievo ufficiale di fanteria, scrive alla famiglia richiedendo denaro e beni di consumo, e manifestando il desiderio di riabbracciare i propri cari, soprattutto la sorella più piccola.
Estremi cronologici
1931 -1943
Tempo della scrittura
1931 -1943
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 50
Collocazione
E/Adn2

[...] La visita

Giuseppe Fioretto

Un contadino veneto parte entusiasto per il servizio militare, che svolge in Fanteria a Bologna: la durezza delle esercitazioni e lo scoppio della guerra in Africa, che costringe molti a partire, deludono le sue aspettative. La fine della leva, lo vede rientrare in famiglia e riprendere la propria attività.
Estremi cronologici
1893 -1895
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 30
Collocazione
MP/06

Ricordi

Agostino Melotti

L'esperienza partigiana di un marinaio che, dopo l'otto settembre, riesce a tornare a casa, nel modenese: entrato nella Resistenza, diventa responsabile di zona e partecipa attivamente al reclutamento di giovani da inserire nelle formazioni partigiane, alle azioni clandestine e alla ricerca di aiuti per la sopravvivenza di tanti combattenti.
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
2005
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 74
Collocazione
MG/Adn2

Castelvetro si racconta...un ponte tra generazioni

AA.VV.

Raccolta di autobiografie di 45 abitanti di un paese della provincia di Modena, Castelvetro. Testimonianze di vita ricche di particolari della vita di un tempo, vissuta tra campagne e borgate, tramandate in occasione di un laboratorio di scrittura autobiografica.
Estremi cronologici
1920 -1980
Tempo della scrittura
2007 -2008
Tipologia testuale
Memoria
Consistenza
pp.295
Collocazione
MP/Adn2

...Madre Generosa...

Roberta Cuoghi

Una maestra elementare di Sassuolo (MO) appassionata della natura tiene un diario dove annota le pratiche di insegnamento innovativo della sua scuola e le giornate trascorse nell'attesa di conoscere la designazione di un bambino che ha deciso di adottare.
Estremi cronologici
2010
Tempo della scrittura
2010
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 330
Collocazione
DP/12

[...] Ti piace la psicologia sperimentale?

Maria Curto , Salvatore Zerilli , AA.VV.

Due innamorati siciliani si scrivono negli anni della Seconda guerra mondiale. La corrispondenza tra i due si interrompe nel 1944, quando Salvatore, militare di leva, non dà più notizie di sé. L'epistolario contiene anche lettere di altre persone e di epoca successiva al conflitto.
Estremi cronologici
1939 -1954
Tempo della scrittura
1939 -1954
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
218 p.
Collocazione
E/16

E20 straordinari

Nadia Losi

Nel maggio 2013, ad un anno di distanza dal devastante terremoto dell'Emilia, Nadia Losi decide di lasciare una testimonianza ancora viva di quanto è accaduto: accosta due eventi molto importanti, quello del sisma e quello privato della nascita di Gaia, la prima nipote. Emozioni molto forti che segnano profondamente la sua vita personale. Nella prima parte del testo viene testimoniato lo sconvolgimento che il sisma provoca sul piano emotivo ed esistenziale, la vita viene messa a soqquadro, sgomento, paura, sconcerto e dolore colpiscono tutte le persone. Subito dopo è registrato il tentativo di recuperare la normalità o qualcosa che possa assomigliarle. Nella...
Estremi cronologici
2012 -2016
Tempo della scrittura
2012 -2016
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
133 p.
Collocazione
DP/18

Il diario di Ciccio

Francesco Schembari

Uno studente liceale siciliano inizia a scrivere un diario, dove annota anche la sua corrispondenza. Terminata la scuola superiore, viene ammesso all'Accademia militare di Modena, che lascia dopo pochi mesi scegliendo di iscriversi all'Università. Una volta laureato comincia a lavorare come insegnante e si sposta in diverse città italiane. Coltiva fin da ragazzo numerose amicizie e interessi, a ventotto anni si sposa e confida al diario le difficoltà della vita coniugale.
Estremi cronologici
1961 -1984
Tempo della scrittura
1961 -1984
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
105 p.
Collocazione
DP/19