Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 150

Scuola d'inglese

Olga Valentins

Una ancor giovane pensionata, per superare un momento difficile della sua vita, oltre che dedicarsi alla famiglia, decide di occupare il suo tempo iscrivendosi ad un corso di inglese e facendo vendite promozionali presso i supermercati. Nel testo dedica molto spazio alle persone, sia quelle della sua famiglia che quelle che incontra nella scuola di inglese e nel suo lavoro.
Estremi cronologici
1987 -1988
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 360
Collocazione
MP/Adn2

Brevi appunti della mia prigionia

Alfonso Lucarini

Al rientro a casa dopo la fine della guerra un giovane lucchese scrive la memoria di fatti appena vissuti, servendosi di appunti. La vita di trincea e la disfatta di Caporetto precedono la prigionia in Austria e in Ungheria dove lo spettro della fame lo accompagna come un compagno fedele.
Estremi cronologici
1917 -1918
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 21
Collocazione
MG/05

[...] 1915 - 1918

Carlo Conalbi

Un fante milanese é inviato a combattere al fronte sloveno: tra marce, combattimenti e l'inclemenza del clima, annota sul diario il lento scorrere dei giorni, segnati dalla morte di molti compagni e dal desiderio di una licenza.
Estremi cronologici
1915
Tempo della scrittura
1915
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 14
Collocazione
DG/Adn2

Diario di guerra

Pietro Pedretti

Nel suo diario, un sottotenente d'artiglieria ripercorre l'ultimo anno di guerra: di stanza in Slovenia, combatte contro i ribelli e i partigiani di Tito. Con l'Armistizio, la scelta di non consegnarsi ai tedeschi e, grazie ad un accordo stipulato con una locale legazione comunista cui furono lasciati muli e armi, lui e gli uomini della sua batteria, riescono a varcare il confine italiano.
Estremi cronologici
1942 -1943
Tempo della scrittura
1942 -1943
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 160
Collocazione
DG/Adn2

Storia minore

Luigi Cesana

Una vacanza in Grecia è l'occasione, per un dirigente bancario, di ricordare il periodo lì trascorso, mentre era militare in fanteria: richiamato in Italia, affronta con altri commilitoni un lungo viaggio che, attraverso l'Albania e la Jugoslavia, lo riporta in patria.
Estremi cronologici
1941 -1984
Tempo della scrittura
1946
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 30
Collocazione
MG/Adn2

[...] Io ebbi l'ordine

Pasquale Carratù

Estratti del diario di guerra di un ufficiale di Fanteria: inviato in prima linea, durante un'azione è fatto prigioniero dall'esercito austro-ungarico e deportato a Mauthausen: sostenuto dalla fede, sopravvive alle tante difficoltà ed è di sostegno ai compagni. Rientra in Italia dopo un anno e mezzo di prigionia.
Estremi cronologici
1915 -1918
Tempo della scrittura
1915 -1918
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 35
Collocazione
DG/Adn2

La mia vita militare

Giuseppe Faccini

La vita militare di un giovane veneto prima e durante la seconda guerra mondiale. Nel 1941 viene spedito con il suo battaglione sul fronte slavo dove rimane fino al 1942. Ferito, viene mandato in convalescenza e poi assegnato come furiere presso la 319^ Compagnia Presidiaria di nuova formazione. Il racconto è intervallato da qualche descrizione paesaggistica, da storie d'amore e infine dall'incontro con la donna della sua vita.
Estremi cronologici
1938 -1942
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 21
Collocazione
MG/06

La cronaca di una vita

Vladimiro Pahor

Un medico in pensione, nato in una famiglia contadina della provincia di Gorizia, non accetta la dittatura fascista e stampa clandestinamente un giornale di propaganda sloveno. Dopo vari arresti viene liberato nel 1946 e, laureatosi a Zagabria, esercita la sua professione medica in Croazia. Scontrandosi con il regime comunista, approfitta di un convegno a Roma, per stabilirsi definitivamente in Italia.
Estremi cronologici
1923 -2002
Tempo della scrittura
2004
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 144
Collocazione
MP/07

Diario di guerra e di prigionia

Rocco Egidio De Bonis

La grande guerra raccontata da un giovane ufficiale che, sostenuto da una solida fede patriottica, combatte in prima linea con i propri soldati. Ferito, e per questo decorato, torna in trincea sino all'ottobre del 1917 quando, fatto prigioniero, è spostato in vari campi da dove tenta - vanamente - tre volte la fuga. Finito il conflitto, nel caos della diserzione e dello sbandamento di tanti soldati austriaci, sono quelli italiani che riportano l'ordine. Prima del ritorno in Italia visiterà Budapest e Praga, oltre a essere inviato in missione a Vienna.
Estremi cronologici
1915 -1919
Tempo della scrittura
1915 -1928
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 554
Collocazione
DG/07

Il dramma della mia anima

Salvatore De Matteis

Memorie di un agricoltore pugliese costretto a interrompere gli studi per l'uccisione del padre, ma che, desideroso di istruirsi, frequenta la scuola statale, pur continuando il lavoro nei campi. Le letture lo aprono alla dottrina socialista, che coltiva attivamente. Inizialmente ateo, si converte al cristianesimo quando, improvvisamente, sul fronte carsico, nel 1915 sente fortemente la presenza di Dio che l'accompagnerà per tutta la vita.
Estremi cronologici
1899 -1945
Tempo della scrittura
1963 -1968
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
pp. 612
Collocazione
MP/07