Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 169

Verso nuovi orizzonti

Umberto Bencic

Dopo infinite peripezie, un cittadino istriano, viene mandato dal regime di Tito nell'isola di Goli Otok, un lager da cui esce solo denunciando il proprio fratello.
Estremi cronologici
1921 -1956
Tempo della scrittura
1969 -1972
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 375
Collocazione
MP/93

Rivivendoti

Rosa Sabini

Il desiderio di non dimenticare "quegli occhi" spingono una ragazza a scrivere tutto ciò che ricorda del fratello perchè egli possa vivere ancora a lungo e parlarle nel silenzio della casa.
Estremi cronologici
1984 -1986
Tempo della scrittura
1984 -1986
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 23
Collocazione
DP/87

Diario di guerra

Giovanni Pessina

Catturato in Jugoslavia perchè partigiano, l'autore viene deportato in Germania e internato in un lager. Rifiutatosi di diventare soldato per la Repubblica sociale italiana, verrà costretto ai lavori forzati e, una volta libero, si troverà in varie città tedesche, prima del ritorno in patria.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1948
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 296
Collocazione
MG/87

Storia autobiografica di un reduce del secondo conflitto mondiale

Paolo Morsellino

Mandato a presidiare l'Albania agli inizi della guerra, fatto prigioniero dai tedeschi e deportato in un campo di concentramento in Germania, un giovane soldato redige una memoria intessuta di orrore per il mestiere della guerra.
Estremi cronologici
1938 -1945
Tempo della scrittura
1974 -1976
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 177
Collocazione
MG/88

[...] Fino alla mia più tenera età

Franco Mannucci

Scoperta e affinata l'abilità nel canto lirico, un affermato avvocato lascia il suo studio per intraprendere la carriera di tenore che lo porterà a calcare le scene dei più importanti teatri d'Italia e d'Europa, fra la fine dell'Ottocento e il primo Novecento.
Estremi cronologici
1897 -1912
Tempo della scrittura
1912
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Fotografie
Consistenza
pp. 72
Collocazione
MP/88

Diario minimo del signor Marchese di Montrone

Antonio Giulio Scardaccione

Scrivere per raccontare le emozioni, prendendo in prestito i versi di sommi poeti, per indagare fino in fondo un'anima che cerca equilibrio e stabilità, fino a quando l'incontro con una donna darà una svolta alla vita e porrà fine alla ricerca.
Estremi cronologici
1983 -1987
Tempo della scrittura
1983 -1987
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 83
Collocazione
DP/89

La storia della famiglia Rocchi

Ettore Rocchi

Il ricordo di un mondo contadino ormai lontano ispira il racconto di un conducente di caldaie a vapore, che grazie alla sua macchina trebbiatrice riesce a sbarcare il lunario nei ultimi e difficili anni della prima guerra mondiale.
Estremi cronologici
1891 -1945
Tempo della scrittura
1980
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 91
Collocazione
MP/89

Diario e racconti dal fronte greco - albanese e della mia prigionia

Adolfo Mazzanti

Le retrovie del fronte greco albanese, gli scontri con i partigiani dopo l'8 settembre e la prigionia in mani tedesche; questi i ricordi di un soldato volontario che, nonostante un brutto incidente in battaglia, riuscirà a tornare a casa.
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Originale dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 79
Collocazione
MG/89

Il gioco del prigioniero. Ricordi di uno qualsiasi

Sulmano Giusfredi

Afferrare il filo della memoria per scorrazzare nel passato: questo il gioco di un soldato italiano prigioniero in Grecia, che cerca disperatamente di ricordare i momenti gioiosi della sua giovinezza, per allontanare la bruttezza che lo circonda.
Estremi cronologici
1940 -1941
Tempo della scrittura
1955 -1965
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 329
Collocazione
MG/89

Calvario di Masse

Mario Rapisarda

Quattro mesi di prigionia e viaggi attraverso l'Europa in guerra, da un campo di concentramento all'altro. Emergono il senso di umiliazione per essere considerati traditori e la durezza dei lavori forzati.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1945
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 95
Collocazione
MG/Adn