Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 15

Meno male che ci è rimasto qualcuno

Rina Spagnolli

Con una breve introduzione, l'autrice rievoca l'infanzia fino al matrimonio. La seconda parte del testo è composta da varie lettere ai famigliari, al marito Silvio morto in guerra, alla madre e al fratello anch'essi caduti sotto un bombardamento.
Estremi cronologici
1909 -1944
Tempo della scrittura
1992 -1993
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 22
Collocazione
MP/95

Diario di Cassa Michele 28.8.1943 24.3.1945

Michele Cassa

Fatto prigioniero l'8 settembre a Bolzano e deportato in Germania, rifiuta di combattere per i nazisti e, una volta tornato, racconta vita, sopravvivenza e morte nel campo di Fallingbostel fino al rimpatrio, che però viene sospeso a Milano, dove resterà in attesa della fine della guerra.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1945
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 23
Collocazione
MG/96

Diario di Chiara Mario

Mario Chiara

L'infanzia a Oderzo, dove la madre gestisce un'osteria con un campo di bocce, il servizio militare e la prigionia in Nordafrica, di un comunista che gestirà poi anche lui un'osteria, della quale descrive gli avventori e riferisce anche i racconti più triviali.
Estremi cronologici
1923 -1976
Tempo della scrittura
1992 -1995
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 181
Collocazione
MP/96

Scomparsa della Psoriasi: Miracolo? Diario d'una guerra

Enrico Racheli

Guarito miracolosamente da una malattia, la psoriasi, scatenata da elementi di natura psicogena, un pensionato racconta la sua battaglia durata trent'anni, attraverso penosi risvolti sociali, per arrivare a una soluzione che ha fatto definire il suo caso eclatante da esperti dermatologi.
Estremi cronologici
1936 -1970
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 114
Collocazione
MP/98

I ricordi

Tina

Breve sintesi autobiografica di una parrucchiera che, dopo storie d'amore sbagliate che hanno segnato per sempre la sua sessualità, in seguito a varie esperienze lavorative e ad un matrimonio poco sereno, supera il dolore di non avere figli e si ricostruisce una vita indipendente.
Estremi cronologici
1958 -1998
Tempo della scrittura
1996 -1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 31
Collocazione
MP/99

Diario della mia vita militare 1916-1920

Piero Rosa

Una testimonianza ponderosa per la dovizia dei particolari, arricchita da cartine dei luoghi, piani d'attacco e disegni degli armamenti in uso, scritta da un sergente d'artiglieria che racconta la sua guerra, dal Carso alla valle dell'Adige. Tutto il primo conflitto mondiale tra coraggio e paura, narrato con fervore documentario e linguaggio antico, infarcito di citazioni dantesche.
Estremi cronologici
1916 -1920
Tempo della scrittura
1927
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 7
Allegati
Consistenza
pp. 578
Collocazione
MG/99

Meine Erlebnisse in der neuaufgestellten 94

Wolfgang Wiedemann

Un ex motociclista-portaordini, dislocato con la sua compagnia in Italia, ferito più volte, assiste alle più gravi sconfitte dell'esercito tedesco, sino all'azione decisiva della quinta armata americana. Sfinito dalla mancanza di viveri e di armi, deluso per la morte che lo circonda e per l'incertezza della sua sorte, trova in un medico americano-ebreo l'uomo che lo salverà.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1994 -1996
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 75
Collocazione
MG/00

Diario

Attilio Orbelli

La memoria di un pensionato veneto che, dopo gli studi in collegio e il diploma di tecnico agrario, affronta il servizio militare e poi è inviato sul fronte africano: combatte in Libia, in Egitto e, durante la ritirata, è fatto prigioniero in Tunisia dagli inglesi. Consegnato agli americani, approda in America, nei campi di lavoro: qui conosce nuove condizioni di vita e, accettato il ruolo di collaboratore, torna in Italia alla fine del 1945.
Estremi cronologici
1921 -1945
Tempo della scrittura
2002
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 36
Collocazione
MG/03

Una vita movimentata

Trebbo Trebbi

Un'infanzia movimentata a causa della precarietà lavorativa del padre baritono. Dopo il conseguimento del diploma di perito agrario, intraprrende la sua attività di apicoltore, pollicoltore, vivaista, contemporaneamente al suo lavoro di "maestro agrario". Abbraccia la fede cristiana, mentre la sua vita familiare si svolge felicemente come marito, padre e infine nonno.
Estremi cronologici
1910 -1998
Tempo della scrittura
1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 131
Collocazione
MP/03

I miei ricordi

Emanuele Traina Ghirardini

L'autobiografia di un ex funzionario della Marina militare: nato da madre mantovana e padre siciliano, per anni vive tra Nord e Sud, a causa del lavoro paterno: trasferitosi con la moglie ad Augusta, superata la guerra, dove ha combattuto come ufficiale degli Alpini, ed entrato come civile in Marina, inizia finalmente una vita serena.
Estremi cronologici
1912 -1978
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 81
Collocazione
MP/Adn2