Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 15

Aneddoti famigliari di ordinaria follia

Luigi Degli Occhi

Lo sguardo ironico di un avvocato milanese sulla sua singolare famiglia di fede monarchica ma anche antifascista, i cui componenti si sono sempre distinti per l'originalità e la coerenza delle loro idee politiche.
Estremi cronologici
1921 -1945
Tempo della scrittura
1983
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 22
Collocazione
MP/87

Ricordi di guerra

Guglielmo Panfili

In Jugoslavia, un ufficiale di cavalleria riesce, dopo l'8 settembre, a sfuggire alla deportazione e a rientrare a casa nel febbraio del 1944.
Estremi cronologici
1940 -1944
Tempo della scrittura
1984 -1985
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 25
Collocazione
MG/91

Memorie di una vita

Mario Nebbiolo

Le vicende di un uomo con la passione per il biliardo che, insieme alla sua storia personale di partigiano, rievoca gli avvenimenti salienti della seconda guerra mondiale.
Estremi cronologici
1925 -1950
Tempo della scrittura
1970
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 139
Collocazione
MP/93

C'era una volta Maria... alias Gianna

Maria Assunta Fonda

Una casalinga piemontese ripercorre gli anni della sua infanzia in una famiglia agiata e molto ligia alle tradizioni. Durante la guerra finisce per aggregarsi a formazioni partigiane e trova una nuova stabilità solo col matrimonio.
Estremi cronologici
1925 -1951
Tempo della scrittura
1987 -1988
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 161
Collocazione
MP/92

Il garzoncino

Pasquale Bartalozzi

Garzone, operaio, muratore, capomastro: la trafila di un orfano di origine contadina, per diventare artigiano e poi essere travolto dalla guerra e dalla deportazione.
Estremi cronologici
1905 -1993
Tempo della scrittura
1979 -1993
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
proverbi
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 42
Collocazione
MP/94

In corsa... con la vita

Vittorio Papa

Dall'infanzia di girovago dietro la compagnia teatrale dei genitori alla perdita del padre e, dopo la guerra, l'emigrazione in Venezuela. Poi, il ritorno in Italia con un gruzzolo che gli permetterà di ricominciare a vivere partendo dalla gestione di un cinematografo.
Estremi cronologici
1919 -1950
Tempo della scrittura
1992 -1993
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 127
Collocazione
MP/94

[...] Quando, nei primi giorni di marzo

Ruth Wotruba

Figlia di madre ebrea e di padre ariano, quando i nazisti si annettono l'Austria, nel 1938, si trasferisce con i parenti in Italia, dove diventa infermiera. Racconta di molta solidarietà, ma anche di dispiaceri famigliari e di sue profonde amarezze affrontate con coraggio. Costretta alla clandestinità, dopo l'8 settembre 1943, si salva rifugiandosi a Torre Pellice e, dopo la guerra, emigra in Palestina.
Estremi cronologici
1938 -1948
Tempo della scrittura
1975 -1976
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 110
Collocazione
MP/94

Memorie di un colonnello di cavalleria

Amedeo Vicentini

La vita di un uomo ricco di volontà che emerge dalla miseria: nato a Roma vi rimane da solo, undicenne, per studiare, mentre i genitori tornano al paese. Gli fanno interrompere la scuola, diventa contadino e poi nuovamente a Roma, manovale cantoniere; infine, entra in cavalleria, dove raggiunge il grado di colonnello.
Estremi cronologici
1903 -1941
Tempo della scrittura
1980 -1983
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 316
Collocazione
MP/85

Il dono più grande

Giorgio Manna

Autobiografia di un avvocato che tenta di mettersi a nudo, guardando con ironia agli sbagli commessi. Finché una figlia, fino ad allora sanissima, non muore per Aids (uno dei primi casi in Italia). Gli anni dell'infanzia, l'esperienza della guerra, la carriera e poi la devastante realtà, a cui non può porre rimedio, se non aiutando gli altri.
Estremi cronologici
1926 -1997
Tempo della scrittura
1994 -1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 102
Collocazione
MP/99

Diario d'amore senza date

Alba Maria Pane

Un'anziana pensionata redige un diario senza date, da cui emergono l'amore per le figlie e i nipoti, i ricordi di una vita matrimoniale difficile ormai conclusa, e soprattutto, il forte amore per Franco, il nuovo compagno, molto più giovane di lei. Lui, forte e affettuoso, ha trovato in lei una donna dalla mente libera, pronta a discutersi e che ritiene di avere "uno spirito troppo giovane per avvicinarsi a morire".
Estremi cronologici
1994 -1998
Tempo della scrittura
1994 -1998
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 132
Collocazione
DP/99