Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 40

[...] Pregiatissimo mio Signore

Vincenzo Fiorio

Nella Lombardia austro-ungarica, in piena Restaurazione, l'amministratore di una fiorente azienda agricola scrive al suo datore di lavoro, un conte veneto residente a Milano, informandolo sull'andamento dell'agricoltura e sulla vita di campagna. Dalle lettere emerge un'illuminante spaccato della società rurale del tempo.
Estremi cronologici
1816 -1823
Tempo della scrittura
1816 -1823
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
libro di conti
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 4
Consistenza
pp. 108
Collocazione
E/87

Le due rive del fiume

Grazia Colli

Il trauma della mancanza della figura paterna nella memoria di una donna dell'alta borghesia milanese cresciuta negli agi ed educata in un prestigioso collegio svizzero. Pur ammirando la scelta della madre, che coraggiosamente decide di porre fine a un matrimonio infelice, rimpiangerà a lungo l'assenza del padre.
Estremi cronologici
1939 -1985
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 172
Collocazione
MP/89

Diario per la Nuova Fondazione Archivio Nazionale

Alfonso Gigo

Un pensionato rievoca gli eventi principali della sua vita: tra questi l'infanzia povera, la guerra sul fronte greco-albanese, la deportazione in Germania e la formazione di un nucleo famigliare.
Estremi cronologici
1921 -1993
Tempo della scrittura
1993
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
pp. 6
Collocazione
MP/T

Lettere a un amico lontano

Renata Spinella

Uno stato di depressione e solitudine si esprime attraverso lettere a un immaginario interlocutore sul tema della solidarietà con coloro che soffrono.
Estremi cronologici
1989
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 207
Collocazione
DP/91

Il sangue nelle lacrime dorate

Renato Vecchiato

Il detentore del nastro più lungo del mondo (tre volte il giro della terra) omologato dal Guinnes international records, racconta la propria vita durante una lunga degenza in ospedale per tumore maligno.
Estremi cronologici
1947 -1990
Tempo della scrittura
1987 -1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 82
Collocazione
MP/91

Diario di un insegnante

Giuseppe Sangregorio

Racconta l'amara esperienza di un insegnante di scuola media che si illudeva di poter compiere una missione spirituale e si scontra con una realtà umanamente più complessa.
Estremi cronologici
1970 -1990
Tempo della scrittura
1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 70
Collocazione
MP/93

Confessioni di un mercante d'arte

Bruno Grossetti

Memoria di un mercante d'arte dove gli incontri con gli artisti e i meccanismi del mestiere predominano sull'autobiografia.
Estremi cronologici
1909 -1984
Tempo della scrittura
1980 -1988
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 180
Collocazione
MP/93

Taccuino del vagabondo

Virgilio Martini

Annotazioni di un giovane di buon talento letterario a caccia d'avventure fra cabaret e bordelli: dall'amata Europa a un Sud America che gli appare volgare e dove gli sembra che ignoranza e bruttezza regnino sovrane. L'ingresso negli ambienti letterari e la conoscenza con Pirandello non gli impediscono una fuga zingaresca e senza meta verso l'altro emisfero.
Estremi cronologici
1922 -1931
Tempo della scrittura
1922 -1931
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Fotografie
Consistenza
pp. 276
Collocazione
DV/86

Ricominciare

Litta Pellegrini

Al seguito del padre, capitano della Repubblica di Salò, una bambina e i suoi fratelli abbandonano Firenze per recarsi nel Nord. L'arresto del padre, a guerra finita, aggiunge nuove sofferenze al difficile dopoguerra e resta un solo desiderio: quello di ricominciare.
Estremi cronologici
1944 -1946
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 32
Collocazione
MP/88

Uno dei tanti del 17

Archimede Zangrossi

Un pilota mantovano che si trova a Tirana nel momento dell'armistizio tenta di tornare in patria ma non gli riesce. Catturato dai tedeschi, viene deportato in un campo di concentramento dove rimarrà molti anni prima di poter riabbracciare la propria famiglia.
Estremi cronologici
1917 -1984
Tempo della scrittura
1984
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 189
Collocazione
MG/89