Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 9

[...] Domenica 7 febbraio 1943. Giornata grigia; triste, interminabile

Giulia Minghetti

Atmosfera brillante e ottimistica, piena di gite e di vacanze, nei diari di una maestra elementare della media borghesia fiorentina. Una venatura: l'innamoramento per Giovanni, ma lui oppone alla sua tenera passione distratte e rare apparizioni. Dimenticato quell'unico amore di una vita, Giulia dedicherà la sua esistenza solo ai suoi allievi.
Estremi cronologici
1943 -1951
Tempo della scrittura
1943 -1951
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 4
Consistenza
pp. 442
Collocazione
DP/98

Diario di un'orfana

Silva Tilluri

Abbandonata dalla nascita è affidata per dieci anni a una famiglia contadina sussidiata dallo Stato. Passa poi per un brefotrofio e si ritrova di nuovo in Sicilia in una famiglia non sua, che dopo alcuni anni la rifiuta. Finisce con lo scegliere la vita religiosa, in un convento; ma il desiderio di formarsi una famiglia la spinge a uscire e a sposarsi.
Estremi cronologici
1927 -1953
Tempo della scrittura
1996 -1997
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 89
Collocazione
MP/98

Io e la mia vita

Francesco Mannanici

Un sessantenne ripercorre la propria vita, riflettendo su un destino non favorevole: la morte della figlia, le difficoltà lavorative, i sacrifici per costruire una casa propria e la malattia della moglie. I vani tentativi di arrivare ad una serenità economica e famigliare e la morte della madre, a lungo assistita, lo affliggono ma, contemporaneamente, lo avvicinano a Dio.
Estremi cronologici
1940 -1999
Tempo della scrittura
1998 -1999
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale autografo: 1
Trascrizione a mano: 1
Consistenza
pp. 88
Collocazione
MP/01

Ricordi di una vita

Maria Galeano

Figlia di un dipendente delle ferrovie, Maria trascorre l'infanzia e la giovinezza in vari paesi della Sicilia, spostandosi al seguito del padre. Si sposa giovane e si trasferisce per seguire il marito insegnante. Ritorna in Sicilia durante la guerra. Nella sua memoria racconta l'amore per i familiari, le cure prestate ai genitori fino alla loro morte, la nascita dei figli che le daranno molte soddisfazioni, fino agli anni della serena vecchiaia accanto ai nipoti.
Estremi cronologici
1916 -1997
Tempo della scrittura
1997
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 49
Collocazione
MP/Adn2

[...]Alle ore 1.05

Carmelo Cristaldi

Un architetto siciliano, trapiantato a Roma, scrive il diario partendo dalla nascita del primogenito, negli anni del dopoguerra. Per mezzo secolo annota gli avvenimenti familiari e gli spostamenti legati agli incarichi di lavoro, fino alla morte della moglie.
Estremi cronologici
1947 -2001
Tempo della scrittura
1947 -2001
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp.212
Collocazione
DP/Adn2

Legami di famiglia

AA.VV.

Una grande storia familiare che si snoda tra Roma e la sicilia, attraverso lettere inviate nell'arco di quasi un secolo. La prima coppia della quale è possibile ripercorrere la storia è quella formata da Giulio e Berenice, che si sposarono a Roma nel 1920, dopo aver intrattenuto per lungo tempo una romantica relazione epistolare. Giulio era un convinto socialista, e per questo ebbe vari problemi con le autorità fasciste. Dalla unione tra Giulio e Berenice nacque, nel 1921, Marcella. Marcella ebbe la possibilità' di studiare all'università, e tra il finire del 1936 e gli inizi del 1937 ebbe una breve relazione, quasi esclusivamente a distanza, con un certo Gi...
Estremi cronologici
1916 -1987
Tempo della scrittura
1916 -1987
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
1572 p. + all.
Collocazione
E/Adn2

Memoriale di vita militare

Giuseppe Raiti

E' il racconto di 3 anni di vita militare dal 1941 al 1943, trascorsi dall'autore presso Fara Sabina, provincia di Rieti. In questo periodo accadono diversi eventi: la morte del padre, ricco proprietario terriero, che Giuseppe non ha più rivisto e l'armistizio dell'8 settembre 1943 dopo il quale Giuseppe, fuggito dalla caserma riesce a raggiungere con un treno Acerra e da lì, con tanta pazienza si è incamminato, con altri compagni, a piedi, per raggiungere la Sicilia, rischiando di essere ucciso da un momento all'altro dai tedeschi. Arrivato a casa, a causa delle pessime condizioni in cui si presenta non viene nemmeno riconosciuto e vi trova una situazione m...
Estremi cronologici
1941 -1943
Tempo della scrittura
1998
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
p.36
Collocazione
MG/T3

Una laurea speciale: la politica come passione, relazioni e responsabilità

Nunziatina Spatafora

Una donna impegnata in politica fin dai tempi del Liceo ripercorre la propria trentennale esperienza, iniziata negli anni Settanta nel Partito Comunista e terminata nel 2007, quando non si riconosce più nelle scelte della sinistra.
Estremi cronologici
1977 -2007
Tempo della scrittura
2004 -2015
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
119 p.
Collocazione
MP/16

Papà, ascoltami, ora che vivi in me

Monica Cornali

Dopo la morte del padre, una donna gli scrive delle lettere, per elaborare il lutto e superare le difficoltà del loro rapporto. Nel suo percorso introspettivo, esprime anche forte preoccupazione per la malattia della madre.
Tempo della scrittura
2018 -2018
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
40 p.
Collocazione
E/T3