Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 161

Due ragazzi intorno al "68"

Giuseppe Corlito , Francesca

Negli anni della protesta e della contestazione, un flirt adolescenziale tra due liceali evolve in una corrispondenza epistolare: lui, marxista convinto, sceglierà di iscriversi a medicina - perchè "il Che è un medico" -, lei, cattolica, si impegnerà nel sociale facendo volontariato.
Estremi cronologici
1967 -1970
Tempo della scrittura
1967 -1970
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
poesie
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 57
Collocazione
E/89

[...] Carissima Suor Gervasia

Cristina

Condannata a cinque anni per una rapina, una tossicodipendente scrive ad una suora, sua amica spirituale, confidandole la difficoltà di resistere alla tentazione dell'eroina e i tentativi escogitati per vedere il suo ragazzo, anch'esso in carcere. Scontata la pena, ricomincerà a bucarsi, fino alla decisione di entrare in ospedale per disintossicarsi.
Estremi cronologici
1980 -1982
Tempo della scrittura
1980 -1982
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 104
Collocazione
E/89

[...] Mio caro Sandro

Luigi Del Punta

Le lettere inviate dal medico di corte dei Lorena, regnanti del Granducato di Toscana, ad un collega di Pisa: i consulti medici, ma anche il segreto amore per una donna sposata e la sentita partecipazione agli episodi del Risorgimento e dell'unità d'Italia.
Estremi cronologici
1839 -1861
Tempo della scrittura
1839 -1861
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 3
Formato Digitale: 1
Allegati
Consistenza
pp. 56
Collocazione
E/89

Il sole e le spighe

Iva Frediani

Le persecuzioni sopportate nel Ventennio fascista dalla famiglia di un dissidente morto esule in Francia nel 1924. La figlia ottattaquattrenne rievoca quei giorni dolorosi, cui seguirono quelli più lieti dei festeggiamenti per la liberazione e la soddisfazione di votare per la repubblica nel referendum del 1946.
Estremi cronologici
1905 -1946
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 54
Collocazione
MP/89

La mia guerra

Paolo Frigo

Mentre già stanno soffiando venti di guerra, due giovani in vacanza a Bardonecchia si innamorano e poi si sposano. Richiamato alle armi, lui sarà costretto a lasciare la fresca sposina e ad affrontare avventurose fughe tra la Francia e l'Italia, nel tentativo di salvare i possedimenti terrieri della famiglia.
Estremi cronologici
1939 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 194
Collocazione
MG/90

Gli anni dell'incertezza

Bruno Grossi

In epoca fascista, uno studente della Normale di Pisa, critico verso l'imperante cultura mussoliniana, vince una borsa di studio per l'università di Monaco: resterà affascinato, ma anche spaventato, dalla figura di Hitler e dal nazismo, intuendone, insieme con una giovane amica tedesca, la disumana visione della vita.
Estremi cronologici
1930 -1935
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 284
Collocazione
MP/90

[...] Passammo

Michail Dmitrievich Boutourline

Nel 1817 una nobile famiglia russa è costretta a trasferirsi in Italia, per curare l'asma del capofamiglia. Giunti a Firenze dopo tre mesi di viaggio, si inseriranno immediatamente nella cosmopolita società fiorentina. Il processo di italianizzazione sarà così profondo da provocare anche l'abbandono della religione ortodossa per quella cattolica. Farà eccezione l'Autore, che tornerà in Russia, dove vivrà in precarie condizioni economiche.
Estremi cronologici
1817 -1862
Tempo della scrittura
1867 -1872
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 154
Collocazione
MP/Adn

[...] Avevo pochi mesi

Anna Bonifacio

Dalla Libia alla Toscana: una profuga adolescente passa dagli agi di Tripoli - dove il padre aveva impiantato una fabbrica - ai disagi provocati dalla guerra: farà la cantante e la lavandaia per poter pagare la cure alla madre, colpita da trombosi.
Estremi cronologici
1928 -1946
Tempo della scrittura
1985
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 11
Collocazione
MP/T

Il romanzo della mia vita

Ernestina Fusco

La vita di una farmacista accanto a un dirigente comunista milanese, dal confino di Ponza al proscenio politico, pieno di incontri e di occasioni anche mondane.
Estremi cronologici
1907 -1976
Tempo della scrittura
1989 -1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 443
Collocazione
MP/91

Vita da ingegnere

Pierfederico Testi

Tra la propria laurea e quella del figlio si snoda la vita professionale e famigliare di un ingegnere, che cerca invano di varare la costruzione in serie di navi nucleari.
Estremi cronologici
1953 -1989
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Integrazione
Fotografie
Consistenza
pp. 257
Collocazione
MP/91