Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 37

Diario autobiografico

Alberto Gallo

Operaio di origine contadina, socialista e poi, dal 1921, comunista, racconta la sua vita da militante: il carcere come prigioniero politico, l'attività antifascista, la lotta nella resistenza e, infine, l'impegno di funzionario politico nel dopoguerra.
Estremi cronologici
1902 -1972
Tempo della scrittura
1972 -1987
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 298
Collocazione
MP/89

La mia guerra

Paolo Frigo

Mentre già stanno soffiando venti di guerra, due giovani in vacanza a Bardonecchia si innamorano e poi si sposano. Richiamato alle armi, lui sarà costretto a lasciare la fresca sposina e ad affrontare avventurose fughe tra la Francia e l'Italia, nel tentativo di salvare i possedimenti terrieri della famiglia.
Estremi cronologici
1939 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 194
Collocazione
MG/90

Diario

Maria Delia

Una donna, separata in casa, confida a un diario ansie e insoddisfazioni: i difficili rapporti con l'altro sesso, la difficoltà di giustificare l'anomala convivenza con il marito , infine il tentativo di analizzarsi attraverso la scrittura.
Estremi cronologici
1992 -1994
Tempo della scrittura
1991 -1993
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 222
Collocazione
DP/Adn

Appunti di vita vissuta

Mario Cassoli

Membro della commissione d'armistizio con la Francia, un bolognese che sa arrangiarsi vive molte peripezie in guerra e dopo la guerra. Racconta le sue molte disgrazie e i colpi di fortuna che lo hanno salvato.
Estremi cronologici
1921 -1970
Tempo della scrittura
1970
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 55
Collocazione
MP/91

Una famiglia disperata

Maria Elena Catacchini

Storia di una famiglia emigrata in Francia, per sfuggire al regime fascista: i patimenti per la fame, ma anche la solidarietà di tante buone persone.
Estremi cronologici
1928 -1935
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
pp. 14
Collocazione
MP/91

La famiglia di Piazza Navona

Bice Biseo

Dai primi anni del secolo le vicende fortunate e divertenti di una ricca famiglia che abitava un appartamento in piazza Navona: un fratello trasvolatore atlantico, la partecipazione alle due guerre mondiali, il periodo africano dell'Autrice.
Estremi cronologici
1903 -1988
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 126
Collocazione
MP/93

Memorie

Carla Coen

La ripetizione del triste cammino che percorse per sfuggire ai nazisti è l'occasione per una donna ebrea di fermare i propri ricordi: i due anni di questo doloroso viaggio fatto in compagnia di tutta la famiglia, meta finale: l'America.
Estremi cronologici
1907 -1941
Tempo della scrittura
1976
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 137
Collocazione
MP/93

Diario di guerra di un prigioniero

Domenico Grando

Ricordi di prigionia nei Pirenei: le sofferenze patite e superate con la forza d'animo e la fiducia nel destino.
Estremi cronologici
1942 -1945
Tempo della scrittura
1984 -1986
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 20
Collocazione
MG/91

[...] Carissimo figlio

Francesco Matelli

Costretto a girare per diversi stati per vendere le figurine di gesso che produce, un lucchese intesse una fitta corrispondenza con la famiglia, offrendo uno spaccato della condizione socio - economica delle campagne italiane e francesi nella prima metà dell'Ottocento.
Estremi cronologici
1828 -1845
Tempo della scrittura
1828 -1845
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 54
Collocazione
E/89

Vita: prosa e poesia

Giuseppe Pierazzoli

Le dolorose esperienze vissute da un insegnante elementare prima, durante e dopo la guerra che, con la sua furia distruttiva, rompe un delicato equilibrio famigliare. I ricordi delle sofferenze e dei piacevoli incontri, vissuti con il supporto incrollabile di una profonda fede in Dio e nella Chiesa.
Estremi cronologici
1917 -1973
Tempo della scrittura
1980
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 170
Collocazione
MP/90