Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 211

M..I..L..T..

Yvonne Arangia

Momenti significativi della vita di quattro sorelle profondamente legate tra loro raccontati dalla minore di queste. A sconvolgere la loro serenità è l'inutile lotta contro la leucemia che porta alla morte di Lalla, la sorella più amata dall'autrice.
Estremi cronologici
1946 -1984
Tempo della scrittura
1984
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 260
Collocazione
MP/86

Ieri quando c'era il vento

Siro De Padova

Le sensazioni e la annotazioni di un bibliotecario che descrive poeticamente lo scorrere delle sue giornate e la vita di un paese di provincia.
Estremi cronologici
1959
Tempo della scrittura
1959
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
poesia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 21
Collocazione
DP/86

[...] Gentilissimi Signori

Rosina Borgogno

Durante la Grande guerra la popolazione di Telve fu costretta ad abbandonare il paese, zona di battaglia, e a rifugiarsi, dopo un lungo peregrinare, in Abruzzo. La cronaca di quei giorni nei ricordi di una pensionata, allora bambina.
Estremi cronologici
1915 -1918
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
racconti
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 23
Collocazione
MG/87

[...] This is to certify that

Lucia Servadio

Dai numerosi viaggi della vivace Lucia, anziano medico giramondo, emerge un'intensa rete di forti rapporti familiari, amicali e culturali, propri del mondo ebraico. La diaspora si "visualizza" nelle sue mille sfaccettature, siano esse vittoriose o drammatiche, e gli scritti di questa anziana signora, insieme al carattere indomito della protagonista, ci restituiscono l'immagine di un popolo che, malgrado la sua millenaria dispersione, non ha mai perso se stesso.
Estremi cronologici
1960 -1997
Tempo della scrittura
1960 -1997
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
834 p.
Collocazione
E/Adn

Memoria 1-12

Giovanni Ciceri

Quasi un'enciclopedia sulla famiglia dell'autore - figlio di imprenditori milanesi, amico e collaboratore della comunità di Nomadelfia -, partendo dal più lontano ascendente rintracciato fino ai giorni nostri: i documenti dell'epoca, la ricerca del contesto storico ambientale, e una sezione antologica di fonti che affontano i temi trattati.
Estremi cronologici
1930 -1997
Tempo della scrittura
1991 -1997
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 1436
Collocazione
MP/Adn

Ricordi della Grande Guerra

Matteo Mario Costa

A quarant'anni dalla guerra un medico ricorda quando, fresco di laurea, fu chiamato a prestare servizio negli ospedali da campo situati al fronte, curando soldati gravemente mutilati e cercando di arrestare la diffusione del colera. Dopo la disfatta di Caporetto, verrà fatto prigioniero e internato in un campo di prigionia tedesco.
Estremi cronologici
1915 -1919
Tempo della scrittura
1956
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 56
Collocazione
MG/Adn

La mia straniera vita passata durante il tempo della guerra

Valeria Bais

Le peripezie di una famiglia trentina costretta a lasciare il paese d'origine divenuto zona di guerra. Tra i componenti di essa l'autrice, allora adolescente, che ricorda come, dopo quattro anni di esilio forzato, fece ritorno a casa non più come suddita dell'Impero austro-ungarico, ma come italiana.
Estremi cronologici
1914 -1918
Tempo della scrittura
1918
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 27
Collocazione
MG/Adn

Memoria del nostro fugimento

Luigia Senter

L'odissea vissuta da una famiglia trentina durante la prima guerra mondiale: una madre è costretta a lasciare la propria casa - zona di guerra - e a fuggire con i figli in Slesia, mentre il marito viene arruolato nell'esercito austro-ungarico.
Estremi cronologici
1915
Tempo della scrittura
1915
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 59
Collocazione
MG/Adn

[...] Andammo lentamente per la strada

Anna Dematte'

Due fidanzati, follemente innamorati, vengono separati dalla guerra: mentre lui parte soldato, strappandole una promessa di matrimonio, lei continua il suo lavoro di impiegata. Dopo l'armistizio, e la conseguente assunzione di lui alla Toodt, si sposeranno affrontando insieme la paura per i bombardamenti e la gioia per la nascita del loro primo figlio.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 37
Collocazione
DG/Adn

Passa tempo

Maria Ferrari

"Per passar un po' la melanconia / ò pensà de far zo sta poesia": un'esule trentina rifugiata in Austria, inganna il tempo raccontando in ottava rima la fuga dal suo paese, teatro di guerra, e la vita nel campo profughi.
Estremi cronologici
1915 -1916
Tempo della scrittura
1915 -1917
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
poesia
canzoniere
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 49
Collocazione
A/Adn