Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 9

Ricordi d'Infanzia

Mario Pagliai

A distanza di anni, un pensionato ricorda gli anni dell'ascesa fascista: le perquisizioni al padre socialista, la fuga in Francia e l'aggressione di cui l'uomo fu vittima.
Estremi cronologici
1914 -1987
Tempo della scrittura
1994
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 6
Collocazione
MP/T

[...] Sempre neve!

Luigi Carriero

Un farmacista pugliese, maggiore in Montenegro, è preso prigioniero e condotto in vari campi della Polonia e della Germania. Tiene un diario dal 20 marzo 1944 al 10 settembre 1945 fino al ritorno in Italia, annotando stenti, violenze, amicizie, speranze.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
1944 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 74
Collocazione
DG/04

I miei ricordi

Italo Sansone

Diviso in capitoli e dedicato ai figli, il racconto frammentato dell'infanzia e giovinezza di un pensionato piemontese che scrive ricordi del periodo bellico e dell'immediato dopoguerra fra Torino, Roma e Palermo. In mezzo molti "vuoti" che la sua memoria non riesce più a riempire.
Estremi cronologici
1931 -1950
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 119
Collocazione
MP/05

Sabato Santo. Gli occhi di Cassandra

Giovanna Sbrilli

Dopo un breve racconto sul nonno ucciso alla fine della seconda guerra mondiale, una donna toscana ricorda il suo impegno per la pace, insieme a tanti altri giovani, nel periodo della prima guerra del Golfo. Da Arezzo tengono collegamenti con il movimento pacifista di altre città, partecipano a manifestazioni e ne organizzano. Nascono amicizie e amori, lei si sposa. Subirà perquisizioni in casa, dopo l'omicidio di Giorgieri per mano delle Brigate Rosse.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1980-1989
Fine: 1991
Tempo della scrittura
1991 -2005
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 49
Collocazione
MP/07

[...] Io sottocritta Caleffi Eda...

Eda Caleffi

L'autrice riporta un episodio avvenuto l'8 settembre 1943. La donna, all'epoca diciassettenne, nascose tre soldati italiani renitenti nella sua casa, durante delle perquisizioni dei militari tedeschi.
Estremi cronologici
1943 -1943
Tempo della scrittura
1995 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
1 p.
Collocazione
MG/T2

[...] Queste foto mi sono state consegnate dopo un anno...

Angelo Castelli

A distanza di anni da un episodio vissuto durante la Seconda guerra mondiale, un uomo racconta l'impresa che lo vede protagonista con la moglie ed il figlio di pochi mesi, per portare aiuto ad un giovane in difficoltà.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
1985 -1985
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
3 pp.
Collocazione
MG/T2

[...] Contribuisco con piacere...

Elsa Castello

L'essere genitori è ciò che accomuna l'autrice e un militare tedesco, ed è proprio questa comunanza tra i due che la salva dalla pericolosa perquisizione che stava per subire.
Estremi cronologici
1944 -1944
Tempo della scrittura
1995 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
3 pp.
Collocazione
MG/T2

Memorie de la mia guerra

Ada Maserati

Una donna piacentina ricorda alcuni momenti di vita vissuti durante la Seconda guerra mondiale. Dall'entrata in guerra, alla liberazione della città, gli anni dell'adolescenza dell'autrice sono divorati dal conflitto: i continui bombardamenti e la lotta quotidiana per la sopravvivenza lasciano poco spazio alla spensieratezza di quell'età.
Estremi cronologici
1942 -1945
Tempo della scrittura
1995 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
17 pp.
Collocazione
MG/T2

[...] Nel Novembre del 1943

Silvana Di Porto

Dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943, con l'inasprimento delle leggi razziali, inizia la lotta per la sopravvivenza di una famiglia ebrea, già sfollata a causa dei bombardamenti, in cerca di un nascondiglio per sfuggire alla deportazione. Riusciranno a sopravvivere grazie alla solidarietà di alcune famiglie toscane che offriranno loro un rifugio sicuro. Ad una di queste - avendo agito in modo eroico a rischio della propria vita - sarà riconosciuto il titolo di "Giusti tra le nazioni" dalla commissione guidata dalla Corte suprema di Israele.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
1995 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 1
Originale autografo: 1
Formato Digitale: 1
Allegati
Fotografie
Consistenza
19 pp.
Collocazione
MG/T3