Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 74

Ricordi di guerra

Liborio Lo Monaco

Di stanza a Trento, apprende la notizia dello sbarco alleato in Sicilia, dove risiede la sua famiglia. Successivamente, decide di entrare nella milizia fascista per poi fuggirne quando, in servizio ad Ancona, la situazione gli appare poco propizia. Trova rifugio nel pisano e assiste anche alla liberazione di Firenze.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 89
Collocazione
MG/95

Il mio diario

Angiolo Lucioli

La guerra in Albania: dopo l'armistizio la scelta dell'autore è per i partigiani, ma dovrà provvedere a se stesso lavorando come boscaiolo presso famiglie albanesi, finchè non entrerà a far parte di una fanfara di partigiani a guerra ormai conclusa.
Estremi cronologici
1939 -1945
Tempo della scrittura
1994
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 157
Collocazione
MG/95

Ricordi

Elio Mellana

La Torino operaia agli albori del Ventennio, quando il padre faceva il vino "con delle bustine che coloravano l'acqua", nella memoria di un ex fumista che finirà prima prigioniero dei tedeschi, in un campo di lavoro dove farà il boscaiolo, poi dei russi, in un ospedale dove farà l'aiutante d'infermeria.
Estremi cronologici
1920 -1992
Tempo della scrittura
1990 -1992
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 86
Collocazione
MP/95

Una vita difficile

Bruno Morbiolo

Da falegname a infermiere presso un centro di igiene mentale, la memoria di un uomo nato durante la guerra, sfollato a Venezia per l'alluvione del Polesine e oggi felicemente sposato.
Estremi cronologici
1940 -1992
Tempo della scrittura
1991 -1993
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 126
Collocazione
MP/95

Diario di un anonimo fante nella guerra 1915-18

Giuseppe Cordano

Millecinquecentocinquantuno giorni di annotazioni quotidiane sulla vita di trincea, in un illuminante documento sulle difficoltà del nostro esercito durante la Grande Guerra: la fame, la pietà per chi muore, le volontarie mutilazioni per scappare dalla trincea e la prigionia dopo Caporetto.
Estremi cronologici
1915 -1919
Tempo della scrittura
1915 -1919
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 171
Collocazione
DG/95

Compendio di famiglia

Mario Pagliai

Il nonno mazziniano, il padre socialista, lui comunista. La ricostruzione delle origini famigliari, il Ventennio fascista, l'impiego nei cantieri navali, la guerra e la prigionia fino alle nozze d'oro; un operaio con la sesta elementare racconta.
Estremi cronologici
1864 -1992
Tempo della scrittura
1994
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 70
Collocazione
MP/95

[...] Comando sei soldati

Primo Sabatini

Diario di quattro giorni, che narra un episodio accaduto all'autore e a sei alpini del Genio sul fronte greco - albanese quando furono mandati a riparare una linea telefonica.
Estremi cronologici
1940
Tempo della scrittura
1940
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 19
Collocazione
DG/95

Memorie di un carabiniere combattente

Vincenzo Storri

Una storia dal fronte albanese: alcuni soldati italiani scelgono di collaborare coi partigiani. Questi li tradiscono, lasciandoli in balia dei tedeschi che li trucideranno quasi tutti. Il racconto della collaborazione coatta coi partigiani dalla penna di uno dei sopravvissuti.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
1946
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 91
Collocazione
MG/95

Schegge del passato

Mario Tirabassi

L'amore e la guerra nella prima parte della memoria: la guerra è quella di Russia, con la sconfitta italiana, l'amore si chiama Katia ed è la donna che diverrà sua moglie. Dopo, c'è la scelta di abbracciare definitivamente la carriera militare nell'esercito, dove raggiunge il grado di generale.
Estremi cronologici
1938 -1976
Tempo della scrittura
1944 -1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 203
Collocazione
MP/95

Memorie della mia vita militare

Antonio Papadia

Volontario in Africa, ufficiale di reparto dei bersaglieri, combatte indefessamente fino alla sconfitta di El Alamein, dopodichè cadrà prigioniero degli inglesi. La stima per Rommel e l'attaccamento al tricolore lo portano ancora oggi ad attribuire alla sorte gran parte delle colpe della rovinosa sconfitta subita.
Estremi cronologici
1938 -1992
Tempo della scrittura
1992 -1993
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 127 + Appendici
Collocazione
MP/95