Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 65

Verso nuovi orizzonti

Umberto Bencic

Dopo infinite peripezie, un cittadino istriano, viene mandato dal regime di Tito nell'isola di Goli Otok, un lager da cui esce solo denunciando il proprio fratello.
Estremi cronologici
1921 -1956
Tempo della scrittura
1969 -1972
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 375
Collocazione
MP/93

Diario di guerra

Giovanni Pessina

Catturato in Jugoslavia perchè partigiano, l'autore viene deportato in Germania e internato in un lager. Rifiutatosi di diventare soldato per la Repubblica sociale italiana, verrà costretto ai lavori forzati e, una volta libero, si troverà in varie città tedesche, prima del ritorno in patria.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1948
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 296
Collocazione
MG/87

[..]Ultime case di B.

Bruno Salmoni

Un medico ebreo ricercato dai fascisti traversa le Alpi in compagnia di una missione partigiana, rifugiandosi nella Francia liberata. Poi, sceglierà di arruolarsi come chirurgo nell'esercito di liberazione italiano all'indomani del 25 aprile 1945.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
1944 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 171
Collocazione
DG/85

[..]Consegno alla carta il racconto

Filippo Bianchi

Esule in Svizzera dove la vita scorre tranquilla, con echi di kafkiana memoria, viene posto in isolamento e tradotto in carcere come un criminale. L'equivoco sarà chiarito e assumerà una cattedra all'università di Neuchatel, per poi essere rimpatriato nel '45.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 374
Collocazione
DG/95

Vita vissuta

Maria Brunetta

Dopo Caporetto una donna friulana, colta e molto ricca, inizia una lunga discesa verso Sud assieme ai famigliari. Poi da sola, munita della sua bicicletta, ritornerà indietro, per salvare qualche altra valigia, in una corsa contro il tempo, mentre gli avversari penetrano da Nord. Fino all'arrivo a Napoli.
Estremi cronologici
1917
Tempo della scrittura
1917
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 28
Collocazione
DG/95

Diario dall'Albania

Annarosa Manetti

I giorni della caduta del regime comunista albanese nel diario della moglie dell'ambasciatore italiano a Tirana: reportage quotidiano sullo stato di precarietà di un popolo in fuga verso l'Italia.
Estremi cronologici
1990 -1991
Tempo della scrittura
1990 -1991
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Fotografie
Consistenza
pp. 246
Collocazione
DP/95

Il mio lungo viaggio

Lucia Rewska

Un avventuroso viaggio nella Russia asiatica raccontato da una ragazza di Cracovia deportata dal suo paese assieme ai genitori, dopo l'avanzata del Reich. Perse le tracce del padre, Lucia e la madre entrano in una cooperativa agricola, al confine cinese. La scuola, gli amici, la gioventù comunista, la fine della guerra e il rimpatrio.In audiocassetta.
Estremi cronologici
1939 -1946
Tempo della scrittura
1992 -1993
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Audiocassetta: 2
Allegati
Consistenza
8 ore e 30 minuti
Collocazione
MG/95

Ricordi di Bengasi 1940/45. La mia guerra

Agatina Ajello

Nel cosmopolitismo della "quarta sponda" alla vigilia del secondo conflitto mondiale, il rapporto con la diversità etnica di una bambina che sarà poi costretta a trascorrere lunghi mesi in un sanatorio siciliano.
Estremi cronologici
1929 -1949
Tempo della scrittura
1963
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 26
Collocazione
MP/97

Bambina in guerra

Isabella Chesne Dauphiné

Un'insegnante di inglese in pensione racconta la propria infanzia in una famiglia antifascista durante la guerra, quando lei e suo fratello, minacciati di essere presi in ostaggio al posto del padre, fuggirono in Svizzera, dove rimasero fino alla sconfitta nazista e alla Liberazione.
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
1996 -1997
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 26
Collocazione
MG/98

...E mi sono divertito

Bruno Sacerdoti

Uno dei più noti sindacalisti della Cgil racconta la propria vita, dall'esilio in Svizzera alla Resistenza, fino al lavoro nelle varie branche dell'organizzazione e nella federazione sindacale mondiale, che lo ha portato a vivere a Praga e a viaggiare in molti paesi. Terminerà la carriera curando la formazione sindacale.
Estremi cronologici
1924 -1987
Tempo della scrittura
1988 -1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 51
Collocazione
MP/98