Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 233

[...] Nel mese di agosto 1991

Germana Varetta

Una pensionata, durante la ristrutturazione della casa materna, ritrova il proprio diario, di quando era internata civile in Svizzera. Il diario documenta il rientro a casa, il lavoro in fabbrica e la formazione della famiglia. Il ritrovamento è un'occasione per ricominciare a scrivere di se'.
Estremi cronologici
1926 -2000
Tempo della scrittura
1944 -2000
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 188
Collocazione
DP/Adn2

Memorie di un adolescente

Baldassarre Turco

Un pensionato ricorda che, entrato ancora giovane in seminario, coltiva il desiderio di formarsi una famiglia: la rigorosità della vita collegiale lo spinge a non prendere i voti e a tentare la fortuna in Germania. Si sposa e, con la nascita delle figlie, rientra in Italia: la morte della moglie lacera una serenità conquistata con fatica.
Estremi cronologici
1950 -1991
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 290
Collocazione
MP/Adn2

Corri ragazzo corri...1930/1944

Veraldo Borgatti

Un impiegato in pensione ricorda i primi quattordici anni della propria vita divisa tra la scuola, le colonie estive nei dintorni di Firenze e le vacanze in provincia di Forlì. Mentre il padre è emigrato in Africa, affronta gli anni della guerra con la nonna, la mamma e il fratello più piccolo: abbandonata Firenze nei momenti più duri, vi ritornano nell'estate del 1944, in tempo per assistere al bombardamento dei ponti e alla liberazione.
Estremi cronologici
1930 -1944
Tempo della scrittura
2000
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 130
Collocazione
MP/02

Caro Giovanni

Susi Magda Zellari

In un periodo di crisi matrimoniale, mentre il figlio frequenta il primo anno di liceo, un'impiegata si innamora dell'insegnante di latino del ragazzo, senza che lui la contraccambi. Nella memoria che nasce da un periodo di tormento e insicurezze, emergono ricordi dell'infanzia e dell'adolescenza, segnate dall'improvvisa perdita di entrambi i genitori.
Estremi cronologici
1938 -1991
Tempo della scrittura
1991 -1992
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 143
Collocazione
MP/02

Il figlio della lupa

Aldo Lugli

I ricordi d'infanzia e di giovinezza in una famiglia benestante e fascista con il padre potestà. Gli amici, i giochi, gli incontri, poi la guerra con le paure e i bombardamenti e infine le rappresaglie dei partigiani contro la sua famiglia e il terrore costante di venire ucciso.
Estremi cronologici
1930 -1945
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 22
Collocazione
MP/ADN2

Sedicesimo compleanno

Pierina Orzalesi

In occasione del compleanno di una sedicenne, un'attiva pensionata ricorda il suo, quando, con la famiglia, ha cercato rifugio dai bombardamenti in una vecchia miniera: all'insoddisfazione di molti giovani, confronta la gioia di chi è sopravvissuto e sa riconoscere i valori autentici.
Estremi cronologici
1944 -2001
Tempo della scrittura
2001
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 19
Collocazione
MP/Adn2

E gli mancò l'ombra degli ulivi

Nino Casalino

Memoria che un consulente di moda scrive a ricordo di un giovane soldato siciliano, suo amico quando era un ragazzino, deceduto poco dopo l'arrivo sul fronte russo.
Estremi cronologici
1942
Tempo della scrittura
1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 3
Collocazione
MG/T2

Gente mia

Fulvio Di Marco

Memoria personale che un pensionato dedica alla propria famiglia: la dolcezza dei genitori e gli insegnamenti morali dei nonni e degli zii sono ricordi indelebili.
Estremi cronologici
1939 -1957
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 13
Collocazione
MP/T2

In un piccolo centro di provincia

Maria Lamonica

Conclusa la scuola dell'obbligo, un'adolescente è costretta a interrompere gli studi, perchè la madre è convinta che "rimanere in casa fosse un bene": dopo l'esperienza lavorativa come ricamatrice, si iscrive di nascosto a una scuola per corrispondenza e, con il diploma magistrale, raggiunge l'indipendenza.
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 86
Collocazione
MP/03

Diario

Vittoria Cozzi

Un'adolescente dell'alta borghesia veneta trascorre tre mesi con la nonna, nella casa di famiglia del trevigiano. Trova in soffitta un vecchio diario della madre e prende a scriverne uno anche lei: è entusiasta quando viene ammirata per la bellezza ed è consapevole del proprio divario sociale dai contadini. Quando la guerra lo permette, si spinge sino a Venezia dove frequenta il caffè Florian, gli stabilimenti del Lido a fianco di un ragazzo bello e ricco di cui è innamorata, ricambiata.
Estremi cronologici
1943
Tempo della scrittura
1943
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 5
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 68
Collocazione
DG/03