Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 346

Memorie d'un ispettore scolastico

Antonio Barasa

Un mazziniano ispettore scolastico si sposta per l'Italia da poco unita - da Salò a Novi Ligure, da Caltagirone ad Aosta - osservando problemi politici e civili, piccole corruzioni e casi meschini di funzionari lascivi o pronti a derubare i loro impiegati. Un documento prezioso sui costumi dell'Italia liberale e sul confronto, appena iniziato, tra i sostenitori del nuovo stato unitario e i nostalgici della vecchia penisola, divisa in piccoli potentati.
Estremi cronologici
1843 -1915
Tempo della scrittura
1914 -1915
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Allegati
Consistenza
pp. 118
Collocazione
MP/93

Un sottile filo di speranza

Clara Capanna

A una maestra alle prime armi viene assegnato l'incarico di insegnare in una scuola di montagna: le difficoltà incontrate, i disagi causati dal maltempo e, finalmente, il ritorno a casa.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1940-1949
Tempo della scrittura
1994
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 3
Collocazione
MP/T
Parole chiave

E fu così che mi impicciai

Ada Capanna

La storia d'amicizia tra una giovane maestra e una ragazza analfabeta: la prima insegnerà alla seconda a leggere e scrivere, in modo da mantenersi in contatto epistolare con il fidanzato emigrato in Venezuela.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1900-1999
Tempo della scrittura
1992
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 5
Collocazione
MP/T

Piccoli ma cari ricordi

Rina Cardellini

Una maestra elementare, che ha insegnato a lungo in scuole di montagna e di campagna, ricorda con tenerezza il suo lavoro e i suoi alunni.
Estremi cronologici
1908 -1971
Tempo della scrittura
1971
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 40
Collocazione
MP/93

Giorni di scuola. Una scuola da buttare

Antonio Ignis Santioni

Un insegnante raccoglie alcuni appunti di un allievo e ne fa un racconto in cui viene descritto l'universo scuola: dagli esami, alle lezioni, agli orari, tutto converge nella denuncia dell'inefficienza del sistema scolastico.
Estremi cronologici
1961 -1982
Tempo della scrittura
1972 -1985
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 72
Collocazione
A/86

[...] Caro dottore

Leonardo Peschi

Dalla comunicazione epistolare di un bambino emergono varie sfumature caratteriali: al rispetto per la figura dell'insegnante si contrappone la paura del medico e si aggiunge l'affetto per la famiglia.
Estremi cronologici
1985 -1986
Tempo della scrittura
1985 -1986
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 3
Consistenza
pp. 23
Collocazione
E/86

[...] Cara maestra

Lucia Bandini

Il quotidiano raccontato a personaggi veri o immaginari che popolano la fantasia di una bambina diventando, ciascuno a suo modo, interlucutori e testimoni della sua vita.
Estremi cronologici
1982 -1985
Tempo della scrittura
1982 -1986
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Esercitazione scolastica
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 39
Collocazione
E/86

Una professoressa racconta

Teresa Sartorelli

Nata con la vocazione dell'insegnamento, fin da bambina Teresa si prepara a quella che vivrà come una missione: "essere professoressa". Nella memoria racconta le sue esperienze scolastiche, gli alunni, le vittorie e sconfitte in un ambiente spesso affettuoso, a volte ostile.
Estremi cronologici
1943 -1986
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 68
Collocazione
MP/88

Ritagli di vita

Maria Rocchi

Un'insegnante elementare in pensione ricorda il suo primo incarico in un paesino di montagna, le relative peripezie e le successive nomine nelle sperdute scuole rurali dell'Italia fascista.
Estremi cronologici
1937 -1940
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 95
Collocazione
MP/88

Dal diario di una Preside

Olga Rivarono

Una donna racconta la difficile esperienza come preside in varie scuole dove si vede costretta a scontrarsi con un sistema inefficiente e corrotto, fino alla rottura portata dal sessantotto con la quale, tuttavia, non si troverà per niente d'accordo.
Estremi cronologici
1957 -1978
Tempo della scrittura
1980
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 238
Collocazione
MP/88