Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 97

A Belfiore d'Adige. Ricordi personali e... un pezzo di storia veronese (dall'agonia del fascismo agli anni '70)

Gino Marconcini

Un uomo, bambino negli anni della Seconda guerra mondiale in un paesino del veronese, inizia il racconto della sua vita dal giorno della caduta del Fascismo e prosegue fino al termine degli anni Settanta. Temi importanti della sua narrazione sono il lavoro e l'impegno politico, tra le fila del Partito Comunista.
Estremi cronologici
1943 -1980
Tempo della scrittura
2012 -2012
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
79 p.
Collocazione
MP/Adn2

[...] Cara LiberaEtà

Maria Clara De Laurentis

Una pensionata, ascoltando Silvio Berlusconi criticare Bandiera rossa, ripensa a un episodio di violenza fascista di cui è stata testimone all'età di otto anni, durante la seconda guerra mondiale.
Estremi cronologici
1943 -2003
Tempo della scrittura
2003 -2003
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
6 p.
Collocazione
MP/T2

La mia resistenza

Bruno Tolomelli

L'autore ricorda con gli occhi di un bambino un decennio di vita, dal 1936 al 1946, vissuto nelle campagne bolognesi, in una famiglia contadina e antifascista. Il racconto si snoda attraverso una sequenza di episodi che gettano luce sull'incidenza del regime nella formazione di giovani, sul rapporto tra le figure più autorevoli della società rurale come il maestro e il parroco. Sullo sfondo compaiono i drammi della guerra, la ritirata in Russia, il 25 luglio e la caduta del fascismo, i caduti al fronte tra i quali alcuni parenti e conoscenti, gli allarmi aerei segnalati dalle campane del paese, la minaccia dei bombardamenti sulle scuole e i piani di evacuazi...
Estremi cronologici
1936 -1946
Tempo della scrittura
1998 -1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
108
Collocazione
MP/18

La capanna della fondega. La mia infanzia dentro una storia partigiana. Anni 1943-1945

Renato Orlandi

Un uomo ricorda il periodo della Seconda guerra mondiale, vissuta quand'era bambino. Figlio di un antifascista che aderisce alla Resistenza, si trova spesso in situazioni di pericolo, per sé e per la sua famiglia.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
2013 -2013
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
40 p.
Collocazione
MG/Adn2

[...] Cerco sempre di sviscerare le cause

Saverio Tutino

Un giovane partigiano milanese tiene un diario dove racconta i rapporti con i compagni, il continuo pericolo tra rastrellamenti, allarmi e combattimenti e la vittoria finale sul nazifascismo. Terminato il conflitto, racconta l'immediato dopoguerra e la necessità di ricostruire anche la vita civile. Le riflessioni sull'attualità e sul futuro, l'importanza degli ideali e alcuni aspetti della sua attività giornalistica sono temi importanti della sua scrittura e del suo pensiero.
Estremi cronologici
1944 -1947
Tempo della scrittura
1944 -1947
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
84 p.
Collocazione
DG/Adn2

Vita di Adelia

Adelia Trivellato

Un'anziana pensionata detta, registrandola il nipote, la storia della sua vita. Nasce ad Este (PD) nel 1924, quinta figlia, e la madre muore dopo la nascita del sesto mentre il padre era un uomo buono che si arrangiava nei lavori di campagna. Quando le figlie più grandi si sposano gli altri vanno a vivere in una casa più piccola e Adelia aiuta nel lavoro la sorella che faceva la sarta. Iniziata la guerra va a lavorare a Roma, a Colleferro, in una fabbrica di esplosivi dormendo in convitto dalle suore: conosce Antonio, si sposano e vanno ad abitare a Lavico. Nasce Pio ma muore a tre anni. Comprano una casa, nascono due figli, il secondo muore giovane, e anche...
Estremi cronologici
1924 -2017
Tempo della scrittura
2017 -2017
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria orale
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Audiocassetta: 1
Allegati
Consistenza
51 p.
Collocazione
MP/18

Toni. Una battaglia per la libertà

Antonietta Maria Luisa Aurelia Favilla

Una giovane, figlia di un antifascista che ha riparato in Irlanda, durante la Seconda guerra mondiale si impiega al quartier generale fascista a Milano nel tentativo di trovare notizie utili a ritrovare un fratello finito in Germania e a salvarne un altro che opera contro il regime. Dopo la Liberazione, lavora col governo militare alleato, dove conosce un giovane militare americano, di cui si innamora. Sposatasi con lui, si trasferisce negli Stati Uniti mentre aspetta il loro primo figlio.
Estremi cronologici
1923 -1946
Tempo della scrittura
1993 -1993
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
111 p.
Collocazione
MG/Adn2