Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 196

[..] L'estate è finita, l'autunno si approssima

Guido Guarracino

Un ragazzo napoletano già provato dalle asprezze di una complicata vita famigliare finisce a Mauthausen dopo l'8 settembre 1943 e ne torna miracolosamente vivo.
Estremi cronologici
1914 -1980
Tempo della scrittura
1980 -1984
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 56
Collocazione
MP/91

La mia guerra

Vittorina Quaranta

Come viveva, nel 1937, una ragazza di periferia. Poi il lavoro alla Fiat, la guerra, l'arresto del fidanzato, che diventerà partigiano. Infine, un matrimonio povero ma felice.
Estremi cronologici
1937 -1990
Tempo della scrittura
1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Trascrizione a mano: 1
Dattiloscritto: 2
Originale dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 39
Collocazione
MP/91

Quarantatrè giorni a Regina Coeli

Domenico Sciamanda

Un famoso notaio romano, vice referendario alla corte dei conti, viene arrestato nel suo studio dalla polizia fascista: i suoi incontri e le sue conversazioni con i compagni di carcere. Fascisti e antifascisti a Regina Coeli.
Estremi cronologici
1943
Tempo della scrittura
1944 -1950
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 302
Collocazione
MG/91

La mia guerra

Serafina Pascarella

La caduta del fascismo e la guerra partigiana vissute a Marostica, nel vicentino, dalla famiglia di un architetto che aderisce alla Repubblica di Salò.
Estremi cronologici
1943 -1948
Tempo della scrittura
1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 23
Collocazione
MG/91

Non si vive due volte

Sergio Lombardi

Un drammatico spezzone di vita narrato attraverso l'eco delle riflessioni del protagonista, impedito nel fisico e ridotto per quaranta giorni in carcere.
Estremi cronologici
1968 -1992
Tempo della scrittura
1992 -1993
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Integrazione
Consistenza
pp. 38
Collocazione
MP/93

Il mio amore non è di questo mondo

Margherita Allegramì

Le lettere di una giovane donna, piena di richiami ad apparizioni mistiche, raccolte dal fidanzato rinchiuso in un manicomio criminale.
Estremi cronologici
1944 -1962
Tempo della scrittura
1960 -1962
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 82
Collocazione
E/93

Orlando ed i suoi trent'anni

Oreste Orlando Tonelli

Ultimo di sei figli di una povera famiglia, emigrato come bracciante a 15 anni, passa da un paese all'altro per lavorare. In Francia durante una rissa uccide un altro emigrato. E' mandato ai lavori forzati nella Caienna, ma riesce a fuggire. Finirà di scontare la propria pena a Piacenza scrivendo le sue memorie.
Estremi cronologici
1881 -1925
Tempo della scrittura
1913 -1925
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Dattiloscritto: 9
Allegati
Fotografie
Consistenza
pp. 258
Collocazione
MP/93

106 giorni

Alessandro Roncaglio

La terribile esperienza di un ragazzo di 17 anni mandato nei campi di sterminio insieme con il padre, che non tornerà più.
Estremi cronologici
1927 -1945
Tempo della scrittura
1948
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 5
Allegati
Consistenza
pp. 121
Collocazione
MG/91

Verso nuovi orizzonti

Umberto Bencic

Dopo infinite peripezie, un cittadino istriano, viene mandato dal regime di Tito nell'isola di Goli Otok, un lager da cui esce solo denunciando il proprio fratello.
Estremi cronologici
1921 -1956
Tempo della scrittura
1969 -1972
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 375
Collocazione
MP/93

[...] Carissima

Aldo Mirotti

Già incarcerato durante il ventennio per la sua aperta ostilità al regime, ormai diventato sindaco del suo comune di residenza, un antifascista milanese viene nuovamente messo in prigione con l'accusa di omicidio. Le 55 lettere spedite dal carcere di San Vittore sono un colloquio quotidiano con la famiglia e un modo di ribadire la sua innocenza.
Estremi cronologici
1952 -1953
Tempo della scrittura
1952 -1953
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 130
Collocazione
E/89