Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 9

Una vita in corsia di sorpasso

Cesare Rosa

Un banchiere che si muove nelle zone alte del mondo finanziario rievoca nella sua memoria autobiografica i punti di contatto fra la propria esperienza tecnica e la vita politica, nei cinquantadue anni che passano fra il primo dopoguerra, l'epoca del terrorismo e la caduta del comunismo.
Estremi cronologici
1945 -1997
Tempo della scrittura
1997
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 179
Collocazione
MP/98

Il figlio della lupa

Aldo Lugli

I ricordi d'infanzia e di giovinezza in una famiglia benestante e fascista con il padre potestà. Gli amici, i giochi, gli incontri, poi la guerra con le paure e i bombardamenti e infine le rappresaglie dei partigiani contro la sua famiglia e il terrore costante di venire ucciso.
Estremi cronologici
1930 -1945
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 22
Collocazione
MP/ADN2

Storia di un'amicizia, 1948-2008

Zoltan Goda , Giorgio Marchiani

Uno studente ungherese di diciassette anni desidera perfezionare il suo italiano e un geometra ventenne di Firenze risponde all'appello: nasce così l'amicizia tra i due protagonisti dell'epistolario. Un'amicizia che dura tutta la vita. Una corrispondenza che accompagna nel tempo, dal 1948 al 1998, la crescita dell'ingegnere Goda e dell'architetto Marchiani, da giovani universitari a mariti, a padri e a professionisti realizzati. Due vite a mille chilometri di distanza scorrono in simbiosi con il proposito di non parlare di politica per non intaccare il rapporto. Nel tempo, solo pochi incontri di persona, sempre in Italia. Lettere che si fanno sempre più prof...
Estremi cronologici
1948 -1998
Tempo della scrittura
1948 -1998
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 6
Fotocopia originale: 1
Originale autografo: 1
Formato Digitale: 1
Allegati
Consistenza
pp. 259
Collocazione
E/10

[...] Dalla caserma Nomentana

Olimpio Pasquinelli

Un soldato di Jesi (AN) è arruolato come operaio del Genio telegrafisti per una missione in Africa Orientale, tra Etiopia e Somalia. Nel suo diario annota le fatiche e i disagi di questi due anni, dovuti alle condizioni ambientali e allo scarso equipaggiamento dell'Esercito, oltre alla paura per i continui attacchi da parte della guerriglia etiope. Queste imboscate ingenerano nelle truppe stesse atteggiamenti di ritorsione che portarono a feroci eccidi da parte del Generale Graziani.
Estremi cronologici
1936 -1938
Tempo della scrittura
1936 -1938
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 35
Collocazione
DG/11

Ritorno a Mogadiscio

Hassan Ahmed

Hassan torna in Somalia dopo ventisette anni per visitare la madre gravemente malata, che muore poco dopo il suo arrivo. Trova un Paese in condizioni critiche, che porta i segni della guerra e del terrorismo. Dopo la morte della madre, l'uomo trascorre circa un mese a Mogadiscio, frequenta amici e familiari e riscopre una città da dove manca da molto tempo. Hassan si trova in Somalia al momento delle elezioni presidenziali del 2017, vinte da Mohamed Abdullahi Mohamed, "Farmajo" e riparte per l'Australia, dove vive con la famiglia, pochi giorni dopo l'elezione del nuovo presidente somalo.
Estremi cronologici
2017 -2017
Tempo della scrittura
2017
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
41 p.
Collocazione
DP/Adn2

Testimonianza sui fatti di Via Rasella in Roma...

Vanda Nobili

Una giovane assiste all'attentato di via Rasella a Roma il 23 marzo del 1944.
Estremi cronologici
1943 -1943
Tempo della scrittura
2014
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
3 p.
Collocazione
MG/T3

Quando avevo dodici anni tenevo un piccolo diario

Vittorio Polleri

La Seconda Guerra Mondiale e la Resistenza sulle montagne del genovese e dell'alessandrino rivivono, anche nei risvolti meno limpidi e più dolorosi, attraverso i ricordi di un ragazzino, di buona famiglia e di buona cultura, curioso ed attento agli avvenimenti ai quali gli era stato dato di assistere.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
2003 -2011
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
396 p.
Collocazione
MG/Adn2

Il "mio" 12 dicembre

Stefano Ricci

Un uomo, a distanza di cinquant'anni, riflette sulla strage di Piazza Fontana del 1969 e ricorda i sentimenti suscitati in lui, diciannovenne impegnato nel Movimento Studentesco, dal tragico evento.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1960-1969
Fine presunta: 1980-2019
Tempo della scrittura
2019 -2019
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
2 p.
Collocazione
MP/T3

I treni della solidarietà. Frammenti narrativi

Giorgio Castella

Un calabrese si trasferice a Milano poco più che ventenne. Sindacalista e comunista, vive il periodo della contestazione e gli anni di piombo. Rientrato in Calabria, continua il suo impegno politico e sociale, in particolare nella lotta alla criminalità organizzata.
Estremi cronologici
1967 -2013
Tempo della scrittura
2013 -2013
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
75 p.
Collocazione
MP/Adn2