Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 261

[...] La vita è difficile

Ersilia De Romagni

Racconto allucinato di una donna che senz'altro soffre e ha paura: " Questa è la vita di Caterina la contessina rubata per il Partito Comunista quando aveva 7 anni ". La storia, forse raccontata come l'autrice crede di averla vissuta, lascia intuire miseria, follia, duro lavoro e le violenze che lei e i figli hanno subito dal marito e dalla sua famiglia.
Estremi cronologici
1942
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 66
Collocazione
MP/Adn

Colomba (diari serbo-croati)

Elisa Frassetto

Un'esperienza di volontariato all'interno del "Progetto Colomba"in due paesi della Croazia centrale popolata da anziani di etnia serba. Nel confronto quotidiano con gli odi fomentati dai recenti conflitti si infrangono gli idealismi giovanili di questa studentessa.
Estremi cronologici
1996 -1997
Tempo della scrittura
1996 -1998
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Fotografie
Consistenza
pp. 36
Collocazione
DP/01

Amata terra mia

Romano Rio

Memorie d'infanzia e adolescenza nella povertà dell'Emilia, prima e durante la seconda guerra mondiale raccontate con spirito d'avventura da un fabbro amante della campagna.
Estremi cronologici
1935 -1945
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 83
Collocazione
MP/01

Tanto Lavoro

Vittorina Ricci

Un'infanzia segnata dalle ristrettezze imposte dal periodo bellico, nella testimonianza di una pensionata appassionata di podismo, tanto da promuovere gare, per raccogliere fondi per il restauro di opere d'arte del proprio paese.
Estremi cronologici
1934 -2000
Tempo della scrittura
2000
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 2
Collocazione
MP/T2

Parlo un pò di me

Maria Mattiello

L'autrice ricorda la sua infanzia fatta di tristezza e povertà, il suo amore per la scuola e per il duce, la sua volontà di imparare e migliorare. Ancora bambina, va a lavorare e da adolescente frequenta una scuola di specializzazione per rammendatrici ed è assunta alla Lanerossi.
Estremi cronologici
1934 -1946
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 52
Collocazione
MP/T2

[...] Il mio nome è Saverio

Saverio Forgione

Quinto di sette figli, l'autore vive un'infanzia povera, con un dramma: l'uccisione accidentale di un fratello. Ha 14 anni e, abbandonato dalla famiglia, deve scontare la pena in riformatorio. Durante una breve visita a casa si innamora, ma la famiglia della ragazza si oppone. Lui, fuori di sè, comincia "a fare il delinquente". Arrestato di nuovo viene aiutato da "amici" e ammistiato.
Estremi cronologici
1944 -1970
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 5
Collocazione
MP/T2

Il tempo racconta la vita

Alberto Garavelli

La dura infanzia nella campagna ferrarese, secondo di sette figli rimasti orfani, un disegnatore di automobili ricorda la sua vita, descrivendo l'esperienza militare ad Avellino e Merano, per lui molto negativa, fino all'attività lavorativa, contrassegnata dalle difficoltà di relazione con gli altri.
Estremi cronologici
1942 -1999
Tempo della scrittura
1999
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 3
Consistenza
pp. 62
Collocazione
MP/02

[...] Tutto iniziò (e finì)

Frida Giannotti

Una donna cerca di mantenere unita una famiglia in cui avvengono varie separazioni. Prima fra tutte la sua, dopo vent'anni di matrimonio. Nel diario, l'analisi dei rapporti con tre figli, un nipotino, l'ex marito, l'ex amante e due sorelle. E poi, ritagli di giornale, commenti sull'attualità e sui programmi della TV, nonchè lettere ai propri cari: uno zibaldone famigliare col proposito di tenere tutti insieme, almeno per scritto.
Estremi cronologici
1978 -2001
Tempo della scrittura
1978 -2001
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 7
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 168
Collocazione
DP/02

Lettere alla mamma destinazione paradiso

Maria Giulia Mazzini

Una lettera immaginaria alla madre perduta all'età di sette anni, il racconto della vita di un'operaia in pensione. I ricordi degli anni di miserie e angherie trascorsi in un collegio di suore, si alternano ai momenti sereni di conquistata realizzazione famigliare e di soddisfazione per il lavoro di fabbrica.
Estremi cronologici
1950 -2000
Tempo della scrittura
2001
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 50
Collocazione
MP/02

Pensieri e parole

Angelo Leban

Tutta la vita di un grafico in pensione: figlio di una ragazza-madre, cresciuto a Milano in una periferia che non offre molte possibilità, vuole una vita "normale": sarà la sua perseveranza a permettergli di realizzarsi nel lavoro e nella vita privata.
Estremi cronologici
1942 -1996
Tempo della scrittura
1968 -1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 103
Collocazione
MP/02