Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 2139

Veglie e confessioni

Giacomo Carniel

In attesa dell'imminente morte della moglie, la cui guarigione è ormai impossibile, un pensionato annota "l'altalena di speranze e delusioni, di certezze di vita e disperate sentenze".
Estremi cronologici
1983 -1984
Tempo della scrittura
1983 -1984
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 122
Collocazione
DP/86

Ti lascio per Cristina

Anna Casiraghi

Storia di una vocazione religiosa: una giovane donna dedica quattro anni della sua vita a Dio, prestando la propria opera nelle missioni, fino all'abbandono della vita religiosa per quella matrimoniale.
Estremi cronologici
1940 -1985
Tempo della scrittura
1985
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 21
Collocazione
MP/86

Lettere d'amore a una studentessa

Raffaele Cecconi

Le lettere di un giovane commerciante a una studentessa universitaria sono l'occasione per parlare, oltre che dell'amore che lui prova per lei, dei problemi della società e dei grandi perchè dell'umanità.
Estremi cronologici
1949 -1960
Tempo della scrittura
1949 -1960
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 104
Collocazione
E/86

Diario di due gite a piedi da Firenze a Monte San Savino

Maria Assunta Cerrini

La cronaca di due viaggi compiuti in un breve lasso di tempo da una coppia di sposi fiorentini per contemplare la bellezza della campagna toscana e per riscoprire la felicità di essere insieme.
Estremi cronologici
1953
Tempo della scrittura
1953
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 53
Collocazione
DV/86

Io ti racconto

Leo Checchi

Un pensionato cantastorie racconta, in ottava rima, tutta la sua vita: l'infanzia povera, la guerra in Africa, la prigionia, infine il ritorno a una serena vita civile.
Estremi cronologici
1939 -1979
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
poesia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Fotografie
Consistenza
pp. 270 con ill.
Collocazione
A/86

[...] Mi chiamo Rosa De Cilia "ai suoi comandi"

Rosa De Cilia

Quasi un secolo di storia italiana e veneziana rivissuto attraverso le parole di Rosa, registrate dalla figlia. Rosa è un'ottantenne "impiraperle" (infilatrice di perle), passata attraverso due guerre e dolorose vicende personali.
Estremi cronologici
1894 -1982
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1970-1979
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 112
Collocazione
MP/86

Lettere d'amore

Maria Grazia Crotti

L'incontro con l'inafferrabile Alberto B., scrittore di successo, è all'origine delle appassionate lettere che una donna gli scrive, allo scopo di attirarne l'attenzione e di farlo innamorare.
Estremi cronologici
1985 -1986
Tempo della scrittura
1985 -1986
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 49
Collocazione
E/86

[...] Dostoievsky

Silvia De Santis

Il diario di una studentessa romana divoratrice di romanzi, che intraprende un personalissimo viaggio nella letteratura tentando di crearsi un'identità e di sconfiggere la paura di crescere.
Estremi cronologici
1982 -1984
Tempo della scrittura
1982 -1984
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 37
Collocazione
DP/86

Diario di una casalinga

Silvia Di Vecchio

I difficili rapporti tra una donna divorziata alla ricerca di un equilibrio sentimentale - con l'aiuto dei tarocchi - e il figlio adolescente che si rifiuta di capire le necessità della madre.
Estremi cronologici
1984 -1985
Tempo della scrittura
1984 -1985
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
poesia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 105 con ill.
Collocazione
DP/86

[...] Signore la parola che dite

Emilia

Appassionate lettere d'amore inviate da una nobildonna milanese, madre di cinque figli, a un ufficiale dei bersaglieri. Dal fitto carteggio emerge la figura di una donna emancipata, Emilia, che, esasperata da un marito insensibile, arriva, in pieno Ottocento, a chiedere la separazione legale.
Estremi cronologici
1872 -1881
Tempo della scrittura
1872 -1881
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 274
Collocazione
E/86