Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 61

Logorrea

Luciana Colesanti

Una dirigente televisiva riflette per lettera su vari temi, contemporaneamente personali e collettivi: i problemi dei giovani, i doveri nei confronti dei figli, l'attuale ruolo della donna e i suoi errori. Insieme alle lettere, ci sono quattro racconti in terza persona che narrano alcuni momenti significativi della vita dell'Autrice.
Estremi cronologici
1954 -1987
Tempo della scrittura
1954 -1987
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Memoria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 187
Collocazione
E/87

[...] Che dormita

Miranda Gelosi

Diario di una donna separata, che vive sola ma che è circondata dall'affetto della figlia e di numerosi amici: i lavori a mano, fatti su commissione, i programmi della televisione, che guarda con spirito critico, le uscite con gli amici, e l'attesa delle telefonate dell'uomo amato, che forse non la corrisponde e che si fa molto desiderare.
Estremi cronologici
1980 -1981
Tempo della scrittura
1980 -1981
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 653
Collocazione
DP/90

[...] Piacere

Luisa

Il matrimonio come prigione che impedisce di pensare e di manifestare la propria personalità: sposatasi giovanissima con un uomo arido e violento, l'Autrice, vittima di un esaurimento nervoso, sceglie per amico un diario cui confida i soprusi del marito e la difficoltà di educare i figli, turbati da un ambiente famigliare privo di amore.
Estremi cronologici
1970 -1984
Tempo della scrittura
1970 -1984
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Dattiloscritto: 3
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 204
Collocazione
DP/90

C'era una volta Scansano

Vito Filippini

Quando non c'era ancora la televisione: l'Italia degli anni cinquanta in un piccolo paese della Maremma, dove nei giorni feriali i ragazzi giocavano per le strade del centro storico, mentre la domenica correvano al cinema e alla partita di pallone. - Con introduzione di Pietro Clemente.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1940-1949
Fine: 1955
Tempo della scrittura
1996
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 132
Collocazione
MP/Adn

[...] Io

Nicolò Ferjancic

Appunti sul reale e aforismi di uno scrittore cinquantenne, dall'esistenza precaria: in attesa che lo sfratto che gli è stato intimato diventi esecutivo, si racconta descrivendo la propria ossessione per le donne calve, l'intolleranza nei confronti degli ebrei, il disprezzo per il Dalai Lama e per Gorbacev, l'ammirazione per Ceausescu e Gheddafi.
Estremi cronologici
1984 -1997
Tempo della scrittura
1984 -1997
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
zibaldone
poesie
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 3558
Collocazione
DP/Adn

[...] Cara mamma

Gabriella Gabbrielli

Un'appassionata animalista, vedova da molti anni e ormai prossima alla pensione, redige un'insolito diario, formato da commenti sulla sua vita privata ma anche da fotografie e articoli di giornali: lo smarrimento causato dal difficile rapporto con il figlio e dai grandi problemi dell'umanità - dalla tutela dell'ambiente a quella dell'infanzia - viene annullato grazie alla "dolcezza del mondo degli animali" e della natura.
Estremi cronologici
1977 -1991
Tempo della scrittura
1977 -1992
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
poesia
collage
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
pp. 4250
Collocazione
DP/Adn

La mia vita

Ebe Antonioli

"Scrivere danzare cantare ricamare disegnare sono la mia vita": con queste parole si racconta "Ebe tutta musica", una donna coraggiosa che ha superato il dolore per la morte del marito.
Estremi cronologici
1925 -1994
Tempo della scrittura
1994
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
p. 1
Collocazione
MP/T

Alluvione

Oberdan Bruno Bongiovanni

Ai primi di Novembre del 1994 lo straripamento dei fiumi piemontesi, ingrossati dalle piogge persistenti, provocano una disastrosa alluvione. Nella gente del Polesine, tra cui l'autore, s'insinua la paura di un nuovo straripamento del Po. Per fortuna, la piena si ferma.
Estremi cronologici
1951 -1994
Tempo della scrittura
1994
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
cronaca
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 10 + all.
Collocazione
MP/T

Dove andiamo?

Giuseppina Siega

Una casalinga ripercorre la propria vita attraverso una panoramica della storia a lei contemporanea, con relative riflessioni sulla famiglia e sulla vita pubblica.
Estremi cronologici
1936 -1989
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 124
Collocazione
MP/91

La mia vita in un quaderno

Jole Vinci

L'autobiografia e le idee di una donna nata in una famiglia agiata e passata poi attraverso molti travagli, fino a trovare un lavoro nell'amministrazione postale della sua città.
Estremi cronologici
1914 -1990
Tempo della scrittura
1966 -1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 127
Collocazione
MP/91