Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 552

I ricordi di un contadino

Guglielmo Francini

Le memorie di un pensionato che ha molto vissuto: da pastorello a mezzadro, da militare a elettricista, una vita segnata prima dall'amore per la campagna e per i lavori agricoli e poi dal rimpianto di averli abbandonati per trasferirsi in città.
Estremi cronologici
1914 -1951
Tempo della scrittura
1983 -1991
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Integrazione
Consistenza
pp. 1960
Collocazione
MP/90

[...] Da tanto tempo

Andrea Gaggero

La scelta di farsi sacerdote, determinata, più che da una vera e propria vocazione religiosa, dal desiderio di aiutare i più bisognosi, la partecipazione alla lotta antifascista, all'interno della congregazione dei filippini, il processo fascista, le torture, la deportazione a Mauthausen. Poi, l'adesione al Movimento per la pace, di ispirazione sovietica, e il processo del Sant'Uffizio che lo riduce allo stato laicale.
Estremi cronologici
1916 -1988
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Allegati
Consistenza
pp. 141
Collocazione
MP/90

Dall'8 sett. 1943 alla cattura del 20-3-1944 da partigiano all'estero

Giuseppe Lancisi

Dopo l'8 settembre, i militari della divisione Venezia, assegnati a un presidio del Montenegro, si trovano al centro di mille fuochi: quello dei tedeschi e degli ùstascia, improvvisamente nemici, quello dei cetnici, che vorrebbero impadronirsi delle armi italiane, quello infine dei partigiani di Tito, che cercano degli alleati. Un soldato racconta come maturò la scelta di costituire con questi ultimi la divisione Garibaldi.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
1945 -1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
pp. 25
Collocazione
MG/90

Ciao, compagno

Lya Lecchini

"Addio, fascistissima Luce": così un giovane comunista, nell'immediato dopoguerra si rivolge all'Autrice, figlia di un fascista e ancora alla ricerca di un'identità politica. La storia della loro amicizia, ostacolata da una guerra vissuta su fronti opposti, e la speranza di trasformarla in amore, superando diversità ideologiche e lacerazioni affettive.
Estremi cronologici
1941 -1953
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 95
Collocazione
MP/90

Brevi stralci politici militari sulla vita di una Formazione Partigiana. La Formazione "Walter".

Walter Benincasa

Storia di una formazione partigiana rievocata dal suo comandante: i giovani che aderirono al primo nucleo, le strategie di combattimento, gli assalti alle truppe tedesche, la vita nei boschi e infine la sfilata festosa del 25 aprile.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
1974 -1976
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Fotografie
Consistenza
pp. 87
Collocazione
MG/Adn

I nostri verdi anni

Iole Bresadola

L'incubo della guerra e l'importante ruolo avuto dalla Resistenza nel porle fine, nella memoria di una pensionata allora adolescente: alla paura per i bombardamenti e per le rappresaglie dei tedeschi seguono prima il dolore per la scomparsa della sorella, morta di tifo, e poi la gioia per la vittoria dei partigiani.
Estremi cronologici
1933 -1945
Tempo della scrittura
1965
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 117
Collocazione
MG/Adn

Memorie oriomossesi

Dante Boggio Tomasaz

Durante la guerra la frazione di Oriomosso ospitò numerosi sfollati dalle città esposte al pericolo dei bombardamenti. Vi trovò rifugio anche uno studente che, dopo aver disertato la milizia della Repubblica di Salò, scelse di vivere nell'ombra ma rifiutò di unirsi alle brigate partigiane, non condividendone le idee politiche.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 16
Collocazione
MG/Adn

Come salvai Rocco Settimio

Giulio Cacciaguerra Ranghieri

Nella fattoria del Conte di Cesa, podestà fascista, i soldati tedeschi conducono e imprigionano un giovane partigiano, in attesa di fucilazione. Tramando alle loro spalle il padrone di casa farà fuggire il prigioniero salvandogli così la vita.
Estremi cronologici
1944
Tempo della scrittura
1944
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 16
Collocazione
MG/Adn

La Cetonia

Enrico Freyrie

Un giovane di famiglia benestante trascorre le vacanze nelle ville di famiglia tra la Brianza e la Versilia. I ricordi nostalgici dei divertimenti e delle feste si confondono con quelli della guerra durante la quale si fingerà pazzo per sfuggire al reclutamento nella milizia repubblichina.
Estremi cronologici
1923 -1947
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 205
Collocazione
MP/Adn

Il nostro incontro

Tolmina Guazzaloca

L'esperienza autobiografica di una staffetta partigiana s'intreccia così con quella di una "compagna" di cui l'autrice ricostruisce la biografia di antifascista e l'eroico sacrificio che le costò la vita durante una missione.
Estremi cronologici
1927 -1944
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
testimonianza
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 12
Collocazione
MP/Adn