Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 81

Zibaldino

Attico Dadone

Aneddoti e ricordi, spesso in chiave di dolorosa ironia, di un pensionato torinese, morto suicida nel 1974: tre matrimoni, la dirigenza politica del Pnf, due guerre, la prigionia sia nella prima che nella seconda, la nascita di un figlio cerebroleso, tra gli episodi più sentiti di un'esistenza intensamente vissuta.
Estremi cronologici
1906 -1974
Tempo della scrittura
1968
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
zibaldone
ricordi
poesie
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 621
Collocazione
MP/Adn

Diario Grenoble Lemberg Wietzendorf

Attico Dadone

Dopo l'8 settembre, i militari italiani che occupavano la "zona armistiziale francese" vengono deportati in Germania. Uno degli ufficiali, descrivendo le loro pessime condizioni di vita, dichiara: "ieri mi sono visto in uno specchio: sono uno scheletro." Allega delle poesie scritte in prigionia.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
1943 -1944
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
poesie
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 202
Collocazione
DG/Adn

Diario

Attico Dadone

Un "ragazzo del '99", ormai in pensione, combatte la solitudine collezionando vini pregiati e scrivendo: a un diario confida l'insofferenza nei confronti della terza moglie, "donna rozza e ignorante" incapace di manifestargli affetto, e il dolore per la scomparsa degli amici con cui ha condiviso gli episodi più importanti della sua movimentata vita. Sempre più annoiato, morirà suicida a settantaquattro anni.
Estremi cronologici
1968 -1972
Tempo della scrittura
1968 -1972
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
poesie
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 1590
Collocazione
DP/Adn

[...] Io

Nicolò Ferjancic

Appunti sul reale e aforismi di uno scrittore cinquantenne, dall'esistenza precaria: in attesa che lo sfratto che gli è stato intimato diventi esecutivo, si racconta descrivendo la propria ossessione per le donne calve, l'intolleranza nei confronti degli ebrei, il disprezzo per il Dalai Lama e per Gorbacev, l'ammirazione per Ceausescu e Gheddafi.
Estremi cronologici
1984 -1997
Tempo della scrittura
1984 -1997
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
zibaldone
poesie
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 3558
Collocazione
DP/Adn

[...] Caro diario

Valeria Bisignano

Una adolescente si sfoga con un amico immaginario di nome Daysi confidandogli i suoi problemi: dai litigi tra i genitori alle prime pene d'amore, fino alle punizioni che le vengono inflitte perchè ha la mania di mangiarsi le unghie.
Estremi cronologici
1987 -1990
Tempo della scrittura
1987 -1990
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 81
Collocazione
DP/Adn

[...] Sarebbe così bella la vita

Reginella Boccara

Tutto ciò che può accadere nella vita, ma soprattutto nell'animo, di una donna sola e non più giovane, con i figli ormai adulti e lontani, in una città "invivibile" come Milano. Cronaca, sogni, considerazioni, desideri e frustazioni.
Estremi cronologici
1986
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 95
Collocazione
DP/Adn

[...] Era l'estate del 1953

Giuseppina Caracò

Le ansie e le preoccupazioni di un'insegnante entrata negli "anta": costretta a un inutile peregrinare presso eminenti luminari europei, a causa di gravi problemi alla vista, si estrania sempre più dall'ambiente scolastico. Finalmente, arriva il pensionamento e il tempo libero da dedicare ai viaggi.
Estremi cronologici
1953 -1994
Tempo della scrittura
1961 -1994
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 258
Collocazione
DP/Adn

Il contrario dell'indifferenza

Barbara Tutino

Una pittrice quarantenne ripercorre le tappe principali di una vita intensa, segnata dall'adesione a Lotta continua e dalla contestazione sessantottina: "avevo il mito di Corto Maltese, il mito degli indiani, il mito di Mao- tse-tung e il maldafrica".
Estremi cronologici
1957 -1991
Tempo della scrittura
1991
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 54
Collocazione
MP/Adn

[...] Cara mamma

Gabriella Gabbrielli

Un'appassionata animalista, vedova da molti anni e ormai prossima alla pensione, redige un'insolito diario, formato da commenti sulla sua vita privata ma anche da fotografie e articoli di giornali: lo smarrimento causato dal difficile rapporto con il figlio e dai grandi problemi dell'umanità - dalla tutela dell'ambiente a quella dell'infanzia - viene annullato grazie alla "dolcezza del mondo degli animali" e della natura.
Estremi cronologici
1977 -1991
Tempo della scrittura
1977 -1992
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
poesia
collage
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
pp. 4250
Collocazione
DP/Adn

[...] Innanzi tutto devo elogiarvi

Sergio Corsetti

Autobiografia di un "sensitivo": orfano di padre, dopo un'infanzia trascorsa in collegio, farà il sarto, il carpentiere, il commerciante e l'operaio, sempre guidato, nelle sue scelte, da premonizioni e doti paranormali.
Estremi cronologici
1941 -1991
Tempo della scrittura
1994
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Trascrizione a mano: 1
Consistenza
pp. 10
Collocazione
MP/T