Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 4

La storia di Maria

Maria Caroccia

Unica femmina di sei figli l'autrice vive emarginata fin dall'infanzia per problemi di udito. Una vita di ristrettezze economiche ed affettive segnata dalle liti tra i genitori, dall'affidamento agli zii di Torino, dalle violenze, dal dramma del terremoto e dalla morte della madre. Le conquiste maschili, la fuga con il fidanzato scelto dalla madre ed il conseguente matrimonio riparatore, l'inizio di una vita senza pensieri a fianco del figlio e del marito. Il racconto prosegue con il ricordo delle settimane passate da sola, il desiderio di compagnia e l'accoglienza in casa prima della cognata e poi di un'amica con tre figli: da qui deriva il riavvicinamento...
Estremi cronologici
1965 -2011
Tempo della scrittura
2009 -2011
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
296 p.
Collocazione
MP/10

Il giardino dei fiori d'asfalto

Alessandra Pierattelli

Due operatori sociali portano l'esperienza della clownerie all'interno di un gruppo di bambini che vive nel complicato contesto di un quartiere "difficile" dell'estrema periferia nord di Milano. Il progetto si sviluppa nell'arco di tre anni durante i quali gli educatori-clown con grande fatica, cercando di non lasciarsi coinvolgere nelle problematiche delle famiglie, riescono a conquistare un poco la fiducia e talvolta forse anche l'amicizia dei piccoli.
Estremi cronologici
2007 -2010
Tempo della scrittura
2007 -2010
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
99 p.
Collocazione
DP/Adn2

La mia vita... una scelta sbagliata

Isidoro Danza

Un artigiano racconta tutta la propria vita, dall'infanzia trascorsa in Puglia all'emigrazione al Nord, dalle relazioni amorose e familiari alle difficoltà economiche che lo portano a compiere azioni dalle gravi conseguenze. L'esperienza del carcere rappresenta per lui un momento importante di crescita interiore e il percorso riabilitativo che compie lo rende un uomo che si sente migliore. La ritrovata libertà lo restituisce al quotidiano: il lavoro, gli amici e la passione per la musica e la poesia sono gli aspetti importanti della sua vita scontato il debito con la giustizia.
Estremi cronologici
1952 -2014
Tempo della scrittura
2014
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
98 p.
Collocazione
MP/16

Non mi arrendo. La vita di una 65enne

Livia Scagliarini

Una donna, nata e vissuta nel bolognese, racconta i suoi sessantacinque anni di vita. Giovane lavoratrice, si sposa e diventa madre di due figli; deve affrontare prima la disabilità di uno e poi la prematura scomparsa dell'altro, ma riesce sempre a trovare la forza di andare avanti. Impegnata tra le fila sindacali, una volta in pensione si dedica al volontariato.
Estremi cronologici
1947 -2012
Tempo della scrittura
2012 -2012
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
34 p.
Collocazione
MP/Adn2