Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 1268

Dalla Bella Epoque... verso il Duemila. Quel lontano tempo in cui del saper facemmo acquisto.

Pietro Terziani

Gli anni del liceo di un giovane borghese a contatto con i più importanti circoli culturali dell'Italia fascista. Da sfondo c'è "la Torino della Bella Epoque" che pareva schiudere agli studenti tante prospettive lavorative e culturali future.
Estremi cronologici
1924 -1926
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 84
Collocazione
MP/87
Parole chiave

Guerrino

Guerrino Stanzani

In terza persona, un uomo racconta la sua vita: rimasto orfano ancora fanciullo, riuscirà a conseguire una laurea e a costruirsi una famiglia, sullo sfondo dell'Italia del Ventennio e della guerra.
Estremi cronologici
1917 -1981
Tempo della scrittura
1985
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 157
Collocazione
A/87

Un anarchico in Abissinia e l'umanesimo di Menelik (seconda parte)

Giovanni Gino Simoni

Un tenente dei carabinieri rimette ordine fra le cronache di viaggio del padre: si tesse una fitta tela di ricordi, si produce uno scambio di esperienze dove filo conduttore è la coralità di un piccolo paese toscano e la fede nell'anarchia.
Estremi cronologici
1917 -1986
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 81
Collocazione
MP/87

Appunti per un'autobiografia

Vinicio Saviantoni

Un ex insegnante descrive l'infanzia vissuta a metà fra un piccolo paese abruzzese e la capitale, in un susseguirsi di incontri con persone che a lungo condizioneranno la sua vita.
Estremi cronologici
1926 -1985
Tempo della scrittura
1946 -1985
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 84
Collocazione
MP/87

Una famiglia un paese

Teresa Sartorelli

La vita di una giovane donna durante il Ventennio e la seconda guerra mondiale ha per teatro una corte della campagna vicentina dove si condividono speranze e paure di fronte al caminetto acceso, che unisce spirali di fumo a confidenze.
Estremi cronologici
1929 -1981
Tempo della scrittura
1981
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 160
Collocazione
MP/87

Diario a più episodi

Angelo Sarro

Un pensionato racconta l'infanzia povera e contadina in Ciociaria, l'addestramento militare e la guerra in Egeo, fino al ritorno a casa dove, ad attenderlo, c'è morte e distruzione e del passato è rimasto solo il ricordo.
Estremi cronologici
1915 -1986
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
pp. 64
Collocazione
MP/87

Lo straniero indesiderabile

Pietro Riccobaldi

Una vita fra le Cinque Terre e New York: l'orgoglio di un emigrante politico avverso al fascismo e disilluso dalle speranze di Fiume. Negli Stati Uniti è minatore, barista nell'epoca del proibizionismo, occupato dai piani rooseveltiani del "New Deal". Conclude i suoi giorni fra gli scogli liguri, dove inanella i suoi ricordi di straniero, esule anche dall'America per le persecuzioni maccartiste.
Estremi cronologici
1901 -1973
Tempo della scrittura
1973
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 6
Allegati
Fotografie
Consistenza
pp. 275
Collocazione
MP/87

Ricordi

Enrico Pistolesi

Un piccolo proprietario terriero di estrazione sociale borghese, passa dall'adesione di comodo al movimento fascista alla militanza nella sinistra, attraverso un'autoeducazione alla consapevolezza e alla sensibilità sociale.
Estremi cronologici
1920 -1985
Tempo della scrittura
1982
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 5
Allegati
Consistenza
pp. 191
Collocazione
MP/87

Un paese, una famiglia, una mamma

Alfredo Pincione

In un paesino di mare, dove la pesca è la sola alternativa alla miseria, durante il Ventennio fascista, una famiglia, grazie alle risorse umane dalla madre dell'autore imprenditrice, riesce a ribellarsi alla povertà e all'ignoranza.
Estremi cronologici
1918 -1939
Tempo della scrittura
1985
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 3
Consistenza
pp. 95
Collocazione
MP/87

Diario di guerra

Giovanni Pessina

Catturato in Jugoslavia perchè partigiano, l'autore viene deportato in Germania e internato in un lager. Rifiutatosi di diventare soldato per la Repubblica sociale italiana, verrà costretto ai lavori forzati e, una volta libero, si troverà in varie città tedesche, prima del ritorno in patria.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1948
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 296
Collocazione
MG/87