Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 1221

E che sudata...!

Gavino Cubeddu

"Lavoro o frustrazioni?". Un bambino sardo è costretto, per sfuggire alle "grinfie" della matrigna, ad entrare nel mondo del lavoro nero dove, a causa di un incidente, resterà mutilato. Confidando nella giustizia sociale, condurrà una lunga lotta in difesa dei diritti degli invalidi.
Estremi cronologici
1916 -1961
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 166
Collocazione
MP/88

Diario

Wanda De Amicis

Dopo una vita di lavoro e di malattie, un'anziana camiciaia, piena di acciacchi, descrive il suo peregrinare tra ospedali e case di riposo, prendendosela con il personale medico e paramedico che, a suo avviso, non le dedica le necessarie attenzioni.
Estremi cronologici
1915 -1987
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 212
Collocazione
MP/88

Qualche ricordo di vita vissuta

Omero Gennaioli

Un cantastorie dei giorni nostri fa rivivere attraverso i suoi "scarabocchi" i ricordi di scuola, i lavori, le usanze, l'epoca di guerra, e i personaggi della "città del diario"(Pieve Santo Stefano).
Estremi cronologici
1933 -1987
Tempo della scrittura
1986 -1987
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 45
Collocazione
MP/88

Appunti della mia vita in Africa

Giuseppe Ghione

Caduto in combattimento, medaglia d'oro alla memoria, un soldato divenuto tenente colonnello ha lasciato appunti e cronache di vita militare vissuta tra la Libia e i confini austro-ungarici ed ancora in Libia e in Africa Orientale.
Estremi cronologici
1912 -1940
Tempo della scrittura
1912 -1940
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 170
Collocazione
DG/88

I miei giorni a Trieste

Giovanni Bernardini

La vacanza estiva di un ragazzo dodicenne presso gli zii di Trieste è l'occasione per visitare i luoghi dell'unità d'Italia e della Grande Guerra e per inneggiare al sentimento patriottico.
Estremi cronologici
1935
Tempo della scrittura
1935
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 84 con ill.
Collocazione
DV/89

Sole e pioggia sul Gianicolo

Silvia Bertolotti

Rileggendo i diari scritti durante l'adolescenza, una vedova trova il coraggio per ripercorrere le tappe della contrastata storia d'amore con il marito, tragicamente conclusasi con la morte di lui: al termine di questo viaggio nella memoria recupererà il proprio equilibrio psichico e la voglia di vivere.
Estremi cronologici
1936 -1968
Tempo della scrittura
1967 -1968
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 113
Collocazione
MP/89

Prima che nebbia scenda (Stralci di un diario vario forse... a me solo necessario)

Walter Brunoni

Un orfano di guerra, diplomatosi insegnante di educazione fisica nella scuola fascista, si racconta rievocando episodi che lo hanno visto protagonista: da studente i furtarelli in collegio, da prigioniero in guerra gli stratagemmi per reperire sigarette, da malato cronico la decisione di smettere di fumare.
Estremi cronologici
1913 -1989
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 125
Collocazione
MP/89

Piangere per un gatto

Niccolò Chiarini

L'odissea di una famiglia toscana costretta a fuggire in Sicilia per sottrarsi alle rappresaglie degli squadristi fascisti. Le difficoltà di inserimento nella comunità palermitana, la lotta per sopravvivere alla miseria, e, infine, in seguito a un infortunio sul lavoro, la possibilità di avviare, con l'indennità di invalidità, un'attività commerciale.
Estremi cronologici
1915 -1926
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 259
Collocazione
MP/89

Le realtà biografiche nel XX secolo

Antonio Farina

Tutta una vita dedicata al lavoro nel tentativo di migliorarsi e di raggiungere l'agiatezza per la propria famiglia. Garzone, manovale, operaio, infine imprenditore, l'Autore, ormai pensionato, se la prende con la società odierna che lo costringe a spendere tutti i suoi guadagni nelle cure necessarie per guarire i numerosi malanni che l'affliggono.
Estremi cronologici
1913 -1986
Tempo della scrittura
1985 -1986
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 306
Collocazione
MP/89

[...] Nino, Nino, Nino caro

Ines Feliziani

"Tu vuoi l'oro e io non ne posseggo tanto da...comperarti": così scrive una giovane donna, figlia di albergatori, al suo innamorato, affettuosamente descritto come un arrampicatore sociale. La loro storia d'amore epistolare andrà avanti, tra alti e bassi, per otto anni, fino a quando lei, esasperata dalle menzogne di lui, decide di lasciarlo e si sposa con un altro.
Estremi cronologici
1930 -1938
Tempo della scrittura
1930 -1938
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 564
Collocazione
E/Adn