Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 12

Piangere per un gatto

Niccolò Chiarini

L'odissea di una famiglia toscana costretta a fuggire in Sicilia per sottrarsi alle rappresaglie degli squadristi fascisti. Le difficoltà di inserimento nella comunità palermitana, la lotta per sopravvivere alla miseria, e, infine, in seguito a un infortunio sul lavoro, la possibilità di avviare, con l'indennità di invalidità, un'attività commerciale.
Estremi cronologici
1915 -1926
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 259
Collocazione
MP/89

Il sole e le spighe

Iva Frediani

Le persecuzioni sopportate nel Ventennio fascista dalla famiglia di un dissidente morto esule in Francia nel 1924. La figlia ottattaquattrenne rievoca quei giorni dolorosi, cui seguirono quelli più lieti dei festeggiamenti per la liberazione e la soddisfazione di votare per la repubblica nel referendum del 1946.
Estremi cronologici
1905 -1946
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 54
Collocazione
MP/89

Il mio essere - Vattene te zoccola

Leterio Antonelli

Le idee socialiste del padre, che conobbe anche Mussolini prima della conversione fascista, e quelle clericali della nonna, che abbandonò il paese d'origine per sfuggire ai garibaldini, segnano indelebilmente i primi quattordici anni della vita di un calzolaio che assiste al crudele pestaggio del padre e all'infondata diffamazione della madre, da parte delle camicie nere.
Estremi cronologici
1910 -1926
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 451
Collocazione
MP/90

Innocenti in guerra

Gabriele Gramiccia

Gli aspetti umani di una guerra disumana descritti da un malariologo reclutato come ufficiale medico e assegnato a un ospedale militare in Croazia. Catturato dai tedeschi, riceverà l'incarico di occuparsi dei prigionieri di guerra colpiti dalla Tbc e dalla malaria. Liberato dai sovietici, s'innamorerà di un'ebrea sopravvisuta ai campi di sterminio, ma ritornerà dalla moglie che l'aspetta in Italia.
Estremi cronologici
1939 -1945
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 379
Collocazione
MG/90

Terrore di una notte di fine Marzo 1944

Maresca Bagnoli

All'uccisione di un fascista, presumibilmente da parte dei partigiani, segue una rappresaglia diretta a colpire una famiglia di antifascisti. La figlia, allora adolescente, ricorda quell'episodio.
Estremi cronologici
1944
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 3
Collocazione
MG/T

Un incontro sgradevole e pericoloso

Tolmina Guazzaloca

Una staffetta partigiana, in procinto di svolgere un'importante missione, viene fermata da un gruppo di Brigate nere, tra cui anche un compaesano. Preso in disparte quest'ultimo, lo convince a lasciarla andare, evitando così una probabile rappresaglia sulla sua famiglia.
Estremi cronologici
1944
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 7
Collocazione
MG/T

Mulinaccio Santini: la casa

Maria Elisa Santini

Pensieri e riflessioni di una preside di scuola media che rievoca memorie d'infanzia, della casa famigliare e di altre dimore, poi la guerra e il lavoro.
Estremi cronologici
1923 -1990
Tempo della scrittura
1940 -1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 382
Collocazione
MP/93

Cantavo Giovinezza

Gustavo Tomsich

Un giovane slavo figlio di padre ignoto, dopo aver vissuto in un collegio di prelati, entra nella gioventù fascista dove viene indottrinato. Diventerà così "figlio del fascismo" tanto da trasferirsi a Salò per vivere gli ultimi giorni del regime. Tre i temi principali: l'infanzia, la giovinezza e la guerra.
Estremi cronologici
1930 -1945
Tempo della scrittura
1960 -1985
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 5
Consistenza
pp. 347
Collocazione
MP/93

La tragedia

Luana Bonaiuti

Per vendicare la morte di un soldato tedesco, ucciso dai partigiani, vengono fucilati alcuni abitanti di Cercina, tra cui il padre dell'autrice: la macabra scoperta dei cadaveri e il loro funerale rimangono, a cinquant'anni di distanza, ancora scolpiti nella sua memoria.
Estremi cronologici
1944
Tempo della scrittura
1997
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 6
Collocazione
MG/T

Ricordi

Enrico Pistolesi

Un piccolo proprietario terriero di estrazione sociale borghese, passa dall'adesione di comodo al movimento fascista alla militanza nella sinistra, attraverso un'autoeducazione alla consapevolezza e alla sensibilità sociale.
Estremi cronologici
1920 -1985
Tempo della scrittura
1982
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 5
Allegati
Consistenza
pp. 191
Collocazione
MP/87