Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 22

Un cielo carico di cenere

Agostino Barbieri

Vita di un artista: la difficoltà di mantenersi agli studi, la guerra, la lotta partigiana e, su tutto, la prigionia a Mauthausen, oltre al ritorno alla vita civile e alle scelte in campo artistico.
Estremi cronologici
1915 -1977
Tempo della scrittura
1977
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 227
Collocazione
MP/86

Ricordi vari

Pier Francesco Fedeli

Un pensionato statale ripercorre, attraverso aneddoti e racconti, le vicende della propria famiglia, ricordando in particolare quando, durante la guerra, si trovò a combattere a fianco del padre, importante ufficiale di marina. C'è anche il periodo di lavoro all'aeroporto di Firenze.
Estremi cronologici
1929 -1986
Tempo della scrittura
1978 -1987
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
racconti
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 104
Collocazione
MP/87

80 anni della mia vita

Nazareno Galeazzi

Costretto a lavorare fin da bambino a causa delle precarie condizioni economiche della famiglia, un giovane artigiano s'impegna duramente per realizzare il sogno di "mettersi in proprio": dopo molti sacrifici, suoi e dei famigliari, aprirà una redditizia impresa di pelletteria.
Estremi cronologici
1903 -1970
Tempo della scrittura
1981 -1983
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 4
Consistenza
pp. 46
Collocazione
MP/87

L'uscocco meharista

Guido Costantini

I ricordi di un ufficiale superiore di origine dalmata, devoto al regime fascista: prima la vita militare nei reparti sahariani che hanno vigilato per "mantenere la pace" in Libia dal 1932 al 1940, poi la prigionia in India.
Estremi cronologici
1914 -1946
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 136
Collocazione
MP/88

Un soldato e la guerra

Antonio De Maria

Un generale in pensione rievoca la Grande Guerra cui prese parte giovanissimo come volontario. Realizzato il sogno di essere inviato in zona di conflitto, partecipa alla battaglia della Bainsizza, alla disfatta di Caporetto e, infine, all'offensiva che portò alla vittoria finale.
Estremi cronologici
1916 -1918
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 253
Collocazione
MG/88

Dal deserto libico alle vette himalayane

Nicola Ciancio

Sette mesi di guerra sul fronte egiziano e quattro anni di prigionia nel Punjab. Tra i ricordi, l'assedio di Ridotta Capuzzo, la caduta di Bardia e l'impatto delle notizie dall'Italia - caduta del fascismo e armistizio - sui prigionieri.
Estremi cronologici
1936 -1946
Tempo della scrittura
1940
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 122
Collocazione
MG/89

Diario di bordo

Amedeo Dall'Asta

L'apprendistato alla vita di bordo di un ufficiale macchinista imbarcato su una petroliera della marina mercantile: la lotta contro le avversità meteorologiche, la morte in mare di un compagno, e gli approcci amorosi nei porti europei degli anni cinquanta.
Estremi cronologici
1951 -1954
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 143
Collocazione
MP/89

I ricordi di un contadino

Guglielmo Francini

Le memorie di un pensionato che ha molto vissuto: da pastorello a mezzadro, da militare a elettricista, una vita segnata prima dall'amore per la campagna e per i lavori agricoli e poi dal rimpianto di averli abbandonati per trasferirsi in città.
Estremi cronologici
1914 -1951
Tempo della scrittura
1983 -1991
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Integrazione
Consistenza
pp. 1960
Collocazione
MP/90

Adolescenti ieri

Marcello Ghione

Il racconto della generazione dei giovanissimi coinvolta nel conflitto mondiale: la scelta, determinata dalla propaganda di regime, per la Repubblica sociale, l'abbandono della propria città per rifugiarsi a Salò - qui la madre dell'autore organizzava sedute spiritiche per i gerarchi fascisti -, poi, dopo la disfatta, il ritorno in vagoni merci e l'amara sorpresa di trovare la casa requisita.
Estremi cronologici
1928 -1945
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 185
Collocazione
MG/90

Innocenti in guerra

Gabriele Gramiccia

Gli aspetti umani di una guerra disumana descritti da un malariologo reclutato come ufficiale medico e assegnato a un ospedale militare in Croazia. Catturato dai tedeschi, riceverà l'incarico di occuparsi dei prigionieri di guerra colpiti dalla Tbc e dalla malaria. Liberato dai sovietici, s'innamorerà di un'ebrea sopravvisuta ai campi di sterminio, ma ritornerà dalla moglie che l'aspetta in Italia.
Estremi cronologici
1939 -1945
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 379
Collocazione
MG/90