Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 112

Alce-Alce-Alce Allarme da sbarco

Ferdinando Delfrate

"Alce, Alce, Alce" è il messaggio che annuncia via radio lo sbarco alleato in Sicilia. Lo intercetta un telescriventista del genio di stanza a Messina che, attraverso il diario di quei giorni, rievoca gli avvenimenti successivi: la fuga in Calabria e il ritorno a Brescia, dopo l'8 settembre.
Estremi cronologici
1925 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1940-1949
Fine presunta: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Allegati
Consistenza
pp. 71
Collocazione
MG/89

Czerna Gora Lettere a mia madre dopo l'otto settembre 1943

Irnerio Forni

La vita partigiana nei monti della Jugoslavia, nel diario di un ufficale medico della divisione Garibaldi. Seguirà le fasi alterne dei combattimenti prestando assistenza medica non solo ai compagni di lotta ma anche alla popolazione civile, e sarà tra i primi ad entrare in Sarajevo liberata e in Zagabria città aperta.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 7
Consistenza
pp. 336
Collocazione
DG/89

[...] Arruolamento

Giacomo Agnese

In contrasto con le idee socialiste del padre, l'autore, fascista ed estimatore del duce, partecipa come volontario nella guerra d'Etiopia. Dopo le prime vittoriose battaglie arriverà però la prigionia in India e con essa la consapevolezza dell'inconsistenza dei propri sogni di gloria.
Estremi cronologici
1935 -1946
Tempo della scrittura
1935 -1946
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 6
Consistenza
pp. 133
Collocazione
DG/90

Traccia del diario di guerra 40/45

Aldo Begalli

Già reduce dall'Albania, un caporale di fanteria viene di nuovo inviato nei Balcani per "spezzare le reni alla Grecia": partito da Taranto, verrà ferito in combattimento, poi fatto prigioniero e, dopo sei mesi, liberato e rimpatriato dai tedeschi, allora alleati dell'Italia.
Estremi cronologici
1940 -1941
Tempo della scrittura
1978
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 43
Collocazione
MG/90

La via crucis di un prigioniero

Mario Bosisio

La via crucis di un prigioniero di guerra deportato in un campo di prigionia del Belgio. Il ricordo del lavoro nelle cave e dei maltrattamenti da parte del nemico austro-ungarico, ma anche quello della solidarietà manifestata dalla popolazione belga.
Estremi cronologici
1917 -1918
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 110
Collocazione
DG/90

Diario di guerra - Fronte greco 1940-41

Giuseppe Caronia

La guerra sul fronte greco nel diario di un sottotenente di artiglieria: i trasferimenti a piedi da Durazzo alla frontiera, la sanguinosa battaglia del Kalamas, e i ripiegamenti sulle montagne dell'Albania.
Estremi cronologici
1940 -1942
Tempo della scrittura
1940 -1941
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 170
Collocazione
DG/90

Guerra e prigionia in Russia

Ugo Camino

Un ufficiale della divisione "cuneense" sopravvissuto alla sciagurata Campagna di Russia, racconta le eroiche battaglie affrontate dagli alpini, l'onta della sconfitta e la sorte subita dai prigionieri: l'autore verrà deportato in un ex monastero e frequenterà una scuola di formazione comunista.
Estremi cronologici
1942 -1946
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 76
Collocazione
MG/Adn

Fronte del Don

Vincenzo De Gaetano

Un testimone della grande catastrofe militare sul fronte del Don rievoca i giorni della ritirata e i quattro anni di prigionia in mano ai russi: partito per "consolidare le conquiste territoriali e civilizzare i popoli dell'Unione Sovietica", conoscerà fame e freddo e affronterà una lunga lotta per la sopravvivenza, guardandosi anche dai compagni italiani, pronti a uccidere per procurarsi un pezzo di pane.
Estremi cronologici
1937 -1992
Tempo della scrittura
1989 -1992
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 298
Collocazione
MG/Adn

[...] Il giorno

Agostino Ceccherini

Recluta nella Grande Guerra - durante la quale strinse amicizia con la famiglia del comandante di cui attendente - partecipa come militare anche alla seconda: grazie alla precedente esperienza saprà farsi onore combattendo i tedeschi nel golfo di Piombino.
Estremi cronologici
1915 -1943
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 20
Collocazione
MG/Adn

Arbosowk la valle della morte

Comunardo Tobia

Un superstite della Campagna di Russia racconta la sua odissea nella "valle della morte": assegnato ai servizi sedentari si era illuso di poter evitare la guerra, ma il sopravanzare delle truppe sovietiche lo costrinse alla fuga, per sottrarsi ai proiettili dei katiuscia e a lunghe e faticose marce.
Estremi cronologici
1942 -1943
Tempo della scrittura
1944
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 26
Collocazione
MG/Adn